• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 250

    Risultati da 81 a 90 DI 250

    20/01/2009 10:33:40 
    Un batterio del latte responsabile del diabete di tipo 1
    Se soffrite del diabete di tipo 1 la colpa potrebbe essere del latte che avete bevuto, anche da neonati.
    Scienziati italiani dell'Università di Sassari hanno scoperto, infatti, che in questa bevanda altamente nutriente e alla fonte della prima alimentazione è contenuto talvolta un pericoloso batterio, parente di quelli della lebbra e della tubercolosi, chiamato Map (Mycobacterium avium paratuberculosis).
    Questo microrganismo patogeno è in grado di provocare, a seconda dei casi, il Morbo ... (Continua)
    04/02/2009 10:57:10 

    Nuova pillola gialla contro l'impotenza sempre efficace
    Per gli uomini che soffrono d'impotenza è difficile e problematico riuscire a prevedere ogni volta con mezz'ora di anticipo quando si vorrà e potrà fare del sesso: a questo si aggiunge l'imbarazzo di dover far aspettare la propria lei in attesa dell'erezione, rovinando così la passione.
    Per aiutare a superare questi sgradevoli inconvenienti è stata lanciata in Gran Bretagna una nuova pillola di colore giallo per combattere l'impotenza maschile, chiamata “Cialis One a Day”, che va assunta ... (Continua)

    04/02/2009 16:26:16 
    Curare l'Alzheimer con l'insulina come il diabete
    La terapia a base dell'ormone insulina, utilizzata nella cura del diabete di tipo 2, potrebbe essere efficace anche per combattere il Morbo di Alzheimer.
    La scoperta, che potrebbe, se confermata, aprire nuovi scenari terapeutici per questa grave demenza, viene da una ricerca condotta presso la Northwestern University (Usa) e l'Universita' di Rio de Janeiro (Brasile) e pubblicata sulla rivista “PNAS” (Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States of America).
    Gli ... (Continua)
    10/02/2009 10:37:50 

    Ogni neonato avrà la sua mappa genetica tra dieci anni
    La notizia arriva dall'Inghilterra: entro il 2019 ogni nuovo nato potrebbe avere a disposizione la mappa completa dei propri geni, per un costo che si aggira intorno ai 10mila dollari.
    Ad annunciarlo dalle colonne del quotidiano “The Times” è stato Jay Flatley, amministratore delegato della società “Illumina”, che ha seguito il progetto mirato a sequenziare il genoma umano.
    Conoscere completamente il proprio corredo genetico potrebbe essere utile per sapere in anticipo se si è predisposti ... (Continua)

    16/02/2009 11:40:20 

    Curare il diabete con una pianta africana
    La scoperta potrebbe essere davvero sensazionale: per curare il diabete basterebbe somministrare ai pazienti l'estratto di una pianta africana.
    La Vernonia Amygdalina, chiamata in Nigeria Eworo o Etidot, è un arbusto cespuglioso dalle foglie amare, usato dagli scimpanzè per liberarsi dia parassiti e dalla popolazione locale come febbrifugo e stimolante delle funzioni digestive.
    Patendo da questa specie vegetale, e realizzandone un estratto, il dott.Loius Obyo Obyo Nelson ha realizzato il ... (Continua)

    04/03/2009 
    Scoperte nuove cause genetiche dell'infarto del miocardio
    Scoperte nuove cause genetiche dell'infarto del miocardio Dall’Università di Verona arrivano nuove scoperte nel campo della ricerca sulle cause genetiche di infarto del miocardio, una delle maggiori cause di malattia e di morte nel mondo. La prima è legata allo studio del genoma per individuare le cause dell’infarto familiare; la seconda riguarda invece il coinvolgimento degli eosinofili, cellule collegate ai fenomeni allergici che si è riscontrato avere un ruolo fondamentale nell’infarto del ... (Continua)
    06/03/2009 14:57:24 
    Derivato della vitamina D contro l'infertilità maschile
    Semplici terapie mediche o chirurgiche consentono di risolvere le disfunzioni dell'apparato genitale maschile, problemi che interessano milioni di persone, ma spesso sottovalutati. Nel reparto di Urologia degli Ospedali Riuniti è in corso uno studio su un derivato della vitamina D considerato in grado di migliorare la motilità degli spermatozoi e contrastare l’infertilità maschile.
    Anche quest'anno gli Ospedali Riuniti aderiscono alla Settimana della ... (Continua)
    17/03/2009 
    Arriva in Italia Rasilez® nuovo farmaco per l'ipertensione
    È ora disponibile anche in Italia Rasilez® (aliskiren), l’innovativo farmaco della casa farmaceutica Novartis per il trattamento della pressione e la protezione dal danno d’organo: consentirà di tenere la pressione sotto controllo per tutto l'arco delle 24 ore. Con aliskiren il paziente non ritorna ai valori pressori di partenza neanche dopo aver sospeso la terapia per tre settimane.
    A fare la differenza è il nuovo meccanismo d’azione per la patologia più diffusa nel mondo occidentale: ... (Continua)
    06/04/2009 

    L'esercizio fisico protegge dall'osteoporosi
    Arriva dallo spazio la conferma che un po' di moto aiuta l'organismo a prevenire l'insorgenza dell'osteoporosi e rafforza lo scheletro.
    Alcuni ricercatori, guidati dalla dott.ssa Alberta Zallone dell'Università di Bari, hanno inviato in orbita due campioni di osteoclasti, le cellule deputate nel nostro organismo a demolire il tessuto osseo: dopo 12 giorni di permanenza nello spazio, in assenza di gravità, si riscontrava una maggiore espressione dei geni che favoriscono la crescita degli ... (Continua)

    07/04/2009 
    Scoperte le cause genetiche della spina bifida
    Nuova luce sulle basi genetiche della spina bifida, una delle più frequenti cause di infermità in età pediatrica. Ad annunciarlo è uno studio* finanziato da Telethon e coordinato da Valeria Capra, dell’Istituto “Giannina Gaslini” di Genova. Pubblicato sulla rivista internazionale Human Mutation, il lavoro è stato svolto in collaborazione con l’Università di Montreal, l’Institute of Biosciences e Technology di Houston e l’Università dell’Iowa.
    Detta anche mielomeningocele, la spina bifida è ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25

    Italia Salute Redazione TEL. 391.318.5657
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2021 Italiasalute Riproduzione riservata anche parziale