• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 95

    Risultati da 31 a 40 DI 95

    02/03/2011 L'applicazione su vasta scala rimane ancora un'ipotesi
    Le cellule staminali nelle patologie ortopediche
    L’applicazione delle cellule staminali nel trattamento delle patologie ortopediche ha raggiunto negli ultimi anni notevole popolarità. È facile imbattersi in slogan che assicurano proprietà terapeutiche straordinarie e risultati efficaci. Spesso, però, la notizia di metodiche “miracolose” può creare nel pubblico false attese.
    Si è infatti ben lontani dall'utilizzare su larga scala le cellule mesenchimali negli interventi chirurgici ortopedici e tale affascinante applicazione rimane finora ... (Continua)
    21/04/2011 I rischi legati alla coxartosi e le nuove tecniche chirurgiche mininvasive
    Coxartrosi, cos'è e come si cura
    Intervistiamo il dott. Giulio Bonivento che ci spiega la natura della patologia e i nuovi interventi che riducono drasticamente i rischi chirurgici e le complicazioni legate all’applicazione di protesi all’anca.
    Che cos'è la coxartrosi? “Può essere grossolanamente definita una sorta di usura dei capi articolari, che provoca progressiva scomparsa dello strato di cartilagine che riveste l’articolazione,fino ad esporre l’osso sottostante. Questo reagisce producendo escrescenze periferiche ... (Continua)
    10/05/2011 Tecnica alternativa per la rivitalizzazione dell'osso fratturato
    La politerapia consolida l'osso dopo una frattura
    C'è una possibile soluzione per una percentuale di fratture che si dimostrano poco reattive ai trattamenti standard, circa il 15-20 del totale. Si chiama politerapia e si basa sull'iniezione di una sorta di cocktail di fattori di crescita di laboratorio, scaffold, ovvero supporti di sostegno, e cellule staminali stromali, che vengono prelevate dal paziente stesso in sala operatoria attraverso un intervento di aspirazione dal bacino.
    Sono elementi che combinati con gli strumenti di ... (Continua)
    11/05/2011 Lo sviluppo delle artroprotesi per migliorare l'efficacia dell'intervento
    Funzionalità delle nuove protesi d'anca
    Le artroprotesi d'anca hanno un continuo sviluppo che, dai tempi storici dei primi tentativi, è proseguito costantemente fino ad oggi. La spinta a miglioramenti continui, nasce dalla necessità di ottimizzare l'intervento, in modo da poter garantire ai pazienti un risultato efficace, duraturo e stabile nel tempo.
    I punti focali delle ricerca sono stati:
    Forma ideale e ancoraggio all'osso
    Riduzione dell'attrito tra testa e coppa cotiloidea
    Forma ideale e ancoraggio all'osso: ... (Continua)
    12/05/2011 Soluzioni innovative per rigenerare le ossa
    Plasma e cellule multipotenti per salvare ossa e tendini
    Nuove tecniche per la cura di patologie tendinee, muscolari e articolari saranno presentate a breve durante il congresso della Società Internazionale di Artroscopia a Rio de Janeiro. Si tratta ad esempio del PRP (Planet Rich Plasma), cioè il plasma ricco di piastrine, e delle cellule mesenchimali staminali, cellule multipotenti che si originano nel midollo osseo con la capacità di autorinnovarsi e adattarsi a varie tipologie di tessuti riparandoli.
    Nuovi approcci presentati da Alberto ... (Continua)
    19/05/2011 L’importanza di prevenire ulteriori fratture da fragilità
    La frattura di femore nelle donne over 65 anni
    Ogni anno, in Italia, si registrano 94.000 ricoveri per fratture di femore nella sola popolazione over 65 anni e, in 8 casi su 10 si tratta di donne. Un numero così elevato di fratture di femore, per effetto dell’invecchiamento della popolazione, è destinato, tra l’altro, ad aumentare ulteriormente nei prossimi anni.
    Da queste premesse nasce il progetto educazionale integrato “Stop alle fratture”, un’iniziativa di grande rilevanza sociale firmata dalle 5 Società Scientifiche alle quali ... (Continua)
    22/06/2011 Come evitare spiacevoli inconvenienti mentre ci si allena

    Sport da spiaggia? Attenti agli infortuni
    Uno studio dell’Istituto Superiore di Sanità rivela che buona parte dei traumi di chi fa attività sportiva è legata al calcetto. Ogni anno, in particolare nel periodo estivo, circa 300mila persone ricorrono ai centri traumatologici: spiaggia (jogging o beach volley) e campi di calcio i luoghi in cui i traumi sono più frequenti.
    “Non essendoci una banca dati sugli incidenti sportivi, li abbiamo ricavati dai centri di pronto soccorso, dove viene registrata anche la causa che ha provocato il ... (Continua)

    31/10/2011 Rigenerare più che riparare

    La bioingegneria nella cura delle ulcere
    Si stima che in Italia le ulcere colpiscano circa 2 milioni di persone, per lo più over 65 e l’11% dei soggetti ospedalizzati di età superiore ai 65 anni vada incontro a piaghe e ulcere croniche. Eppure le ferite difficili oggi possono essere curate con successo. Nella gestione e guarigione delle lesioni croniche sono stati fatti enormi passi in avanti grazie all’utilizzo di tecnologie innovative, dalla pelle bioingegnerizzata (ottenuta da colture di fibroblasti e cheratinociti, le cellule ... (Continua)

    20/01/2012 Aumenta l'incidenza della traumatologia da strada

    Pericolo fratture con le due ruote
    Saltare su un due ruote e sfrecciare nel traffico mentre gli altri sono fermi con le loro automobili. È ciò che molti hanno scelto di fare nella vita quotidiana in città, ma a rimetterci sono spesso le nostre ossa.
    Le buche e le cadute dovute a incidente hanno aumentato del 10 per cento l'incidenza delle fratture traumatiche della colonna e degli arti. “E del 20% quelle osteotraumatiche, ovvero quando viene a mancare la calcificazione completa della frattura nonostante i tentativi operati ... (Continua)

    19/04/2012 Progetto di ricerca italiano d¢ nuove speranze ai bambini malati

    Staminali mesenchimali per il tumore osseo infantile
    Un nuovo progetto di ricerca si pone come obiettivo l'utilizzo di cellule staminali mesenchimali per il trattamento dei tumori ossei infantili. L'adozione di questo tipo di tecnica dovrebbe aiutare i medici a ricostruire nella maniera migliore possibile l'arto dei bambini colpiti dalla patologia.
    Al raggiungimento dell'obiettivo partecipano l'Associazione 'Noi per Voi per il Meyer', che coinvolge lo spin off Dival Toscana dell'università degli studi di Firenze, la Cell Factory dell'azienda ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7|8|9|10

    Italia Salute Redazione TEL. 391.318.5657
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2021 Italiasalute Riproduzione riservata anche parziale