• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 250

    Risultati da 101 a 110 DI 250

    19/12/2011 I vantaggi della combinazione fissa sul trattamento
    La doppia terapia per l'ipertrofia della prostata
    Per quanto riguarda la cura dell'Ipertrofia prostatica benigna e della ritenzione urinaria acuta, la pratica clinica corrente utilizza gli inibitori della 5-alfa-reduttasi e gli alfa-bloccanti in associazione estemporanea in circa il 25% dei casi.
    Nel 60%, l’associazione estemporanea utilizzata è composta da dutasteride + tamsulosina. I risultati clinici ottenuti nella sperimentazione clinica con l’associazione estemporanea (studio CombAT) dimostrano un beneficio incrementale ... (Continua)
    19/12/2011 Ricercatori italiani identificano marcatori specifici per la sclerosi multipla

    Le differenze di genere nella sclerosi multipla
    Attraverso una ricerca innovativa per l’utilizzo di un approccio di “medicina di genere”, analisi di genomica funzionale hanno permesso di identificare biomarcatori specifici per la sclerosi multipla mediante un semplice prelievo di sangue.
    È il risultato di uno studio pubblicato su Journal of Autoimmunity. La ricerca è stata condotta da un gruppo di ricerca dell’Istituto San Raffaele coordinato da Cinthia Farina; nel pool di scienziati anche Marco Di Dario, giovane ricercatore che ha ... (Continua)

    09/01/2012 Ricerca della Fondazione Santa Lucia e dell’Università “Tor Vergata”
    Scoperto gene associato a paraplegia spastica ereditaria
    Identificato il gene responsabile di una forma diparaplegia spastica ereditaria, rara malattia neurodegenerativa di origine genetica: ad annunciarlo è uno studio finanziato da Telethon e pubblicato sulle pagine del Journal of Clinical Investigation da Antonio Orlacchio, responsabile del laboratorio di Neurogenetica dell’IRCCS Fondazione Santa Lucia di Roma e docente di Neurologia presso il dipartimento di Neuroscienze dell’Università di Roma “Tor Vergata”.
    La paraplegia spastica ereditaria ... (Continua)
    10/01/2012 Delicatissimo intervento chirurgico per salvare l'organo

    Tumore ai genitali, ma il pene è salvo
    Un'équipe di chirurghi dell'ospedale di Perugia ha effettuato un intervento molto delicato su un paziente di 61 anni, salvandogli il pene affetto da tumore cutaneo. L'operazione, che ha tra l'altro avuto il merito di far riacquistare all'uomo la funzionalità sessuale andata perduta a causa della malattia, è stata portata a termine da un team diretto dal prof. Massimo Porena della clinica universitaria di urologia e andrologia dell'Università di Perugia.
    Il tumore che aveva colpito il ... (Continua)

    13/01/2012 12:07:09 Le endorfine alla base di un meccanismo di gratificazione

    Scoperto perché l’alcool può dare dipendenza
    Le endorfine sono sostanze che vengono prodotte nel SNC (Sistema Nervoso Centrale) e posseggono le proprietà degli oppioidi e della morfina, sostanze in grado di elicitare sensazioni di piacere.
    Su questa conoscenza si basa la ricerca dei meccanismi in grado di produrre la sintesi e il rilascio di questi oppioidi endogeni; molte sostanze e comportamenti umani sono in grado di scatenare il fenomeno, molti di questi sono già stati studiati, ad esempio l’attività fisica, sostanze ... (Continua)

    01/02/2012 15:56:41 Benefici riscontrabili a livello neurocognitivo

    Il decaffeinato migliora l'utilizzo di glucosio cerebrale
    Il metabolismo energetico del cervello può essere migliorato in particolar modo se associato a diabete di tipo 2 dall’assunzione di caffè decaffeinato, producendo benefici alla memoria.
    Lo hanno scoperto deI ricercatori della Mount Sinai School of Medicine di New York. Lo studio è stato pubblicato sulla
    rivista Nutritional Neuroscience.
    Un gruppo di ricerca guidato da Giulio Maria Pasinetti, docente di Neurologia e Psichiatria al Mount Sinai, ha indagato se e come l’apporto dietetico ... (Continua)

    02/02/2012 Nuove tecniche chirurgiche per risolvere i problemi urinari femminili
    Il lifting urogenitale per il prolasso e l'incontinenza
    Gli esperti dell'Ospedale San Carlo di Nancy – Idi – di Roma descrivono le nuove tecniche chirurgiche di lifting urogenitale per la soluzione dei problemi relativi al prolasso e all'incontinenza. Si tratta di un problema che affligge circa 5 milioni di donne italiane oltre i 40 anni.
    ''Gravidanze, parti e menopausa - spiega il professor Mauro Cervigni, responsabile dell'Unità Operativa di Urologia ginecologica dell'ospedale San Carlo di Nancy - Idi - Roma - sono momenti chiave nella vita ... (Continua)
    03/02/2012 12:58:32 Possibili strategie vincenti per combatterla

    Nuove prospettive per la farmacoresistenza nell'epilessia
    Esistono forme di epilessia che in una percentuale piuttosto elevata vanno incontro al fenomeno della farmacoresistenza; per cui le crisi non riescono più a essere controllate dai farmaci. Un problema grave di difficile soluzione, che finalmente potrebbe essere vinto.
    A affermarlo alcuni ricercatori provenienti da più nazioni quali Stati Uniti, Canada, Francia, Svizzera, Belgio, Germania e Italia, che hanno descritto i risultati da loro ottenuti attraverso l’utilizzo di due tecniche di ... (Continua)

    15/02/2012 12:38:03 Una molecola già nota per altre malattie è compatibile per la cura della corea
    Ripristinare i livelli di GM1 per curare Huntington
    E' in studio un trattamento 'promettente' per i malati di Huntington in grado di ritardare e in alcuni casi arrestare la progressione della malattia. È forse possibile ritardare o addirittura arrestare la progressione della malattia di Hungtinton, patologia neurodegenerativa.
    Una nuova ricerca dell’Università di Alberta ha impiegato una molecola chiamata GM,1 già utilizzata in altri studi per altre malattie, per curare la corea di Huntington. I risultati della ricerca sono stati ... (Continua)
    22/02/2012 NX-1207 entra nella terza fase di sperimentazione
    Allo studio un farmaco per l'iperplasia prostatica benigna
    Parte la terza fase della sperimentazione per il farmaco NX-1207, prodotto dalla Nymox. Si tratta di un medicinale per il trattamento dell'iperplasia prostatica benigna (IPB).
    Lo studio clinico controllato di Fase III valuterà l’efficacia e la sicurezza d’uso di una singola iniezione intra-prostatica di NX-1207, praticata sotto guida ecografica, in pazienti con sintomatologia del tratto urinario inferiore, associata ad iperplasia della prostata, non adeguatamente controllata dalla terapia ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25

    Italia Salute Redazione TEL. 391.318.5657
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2021 Italiasalute Riproduzione riservata anche parziale