• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 250

    Risultati da 121 a 130 DI 250

    06/08/2012 10:21:31 Rischio calcoli con un consumo esagerato

    Il tè freddo mette a rischio i reni
    In questi giorni un bicchiere di tè freddo è come manna dal cielo, viste le temperature africane che contraddistinguono questo periodo dell'estate. Tuttavia, un consumo esagerato di questa bevanda potrebbe mettere a rischio i reni e provocare dei calcoli.
    A dirlo sono gli esperti della Loyola University di New Orleans, che ricordano come il tè abbia al suo interno grandi quantità di ossalato, una delle sostanze che favorisce appunto la calcolosi renale. John Milner, responsabile del ... (Continua)

    31/08/2012 09:22:45 Il rischio di emorragia cerebrale aumenta

    Ancora rischi per i fumatori
    Uno studio del Dipartimento di Neurologia del Seoul National University Hospital pubblicato sul 'Journal of Neurology Neurosurgery and Psychiatry' riporta che smettere di fumare fa diminuire il rischio di emorragia cerebrale in seguito a rottura di un aneurisma, ma non lo elimina del tutto. L’equipe di scienziati ha esaminato più di 400 pazienti con sanguinamenti al cervello e li ha messi a confronto con un gruppo di controllo di altrettanti individui sani: per tutti l’età media era di ... (Continua)

    11/09/2012 Tenersi in forma con il sexual male sleeping training
    Un sms solo per “lui”
    Due, tre, a volte anche cinque volte in una sola notte. Erezioni di cui molti uomini spesso neppure si accorgono o che, in alcuni casi, possono provocare anche dei leggeri fastidi. Guai però se questi movimenti involontari del pene scomparissero: secondo gli esperti è il primo segno di una possibile disfunzione erettile. Per essere sicuri che il proprio apparato erettile sia in forma, dunque, può essere utile prestare attenzione al fenomeno fisiologico e spontaneo della nocturnal penile ... (Continua)
    24/09/2012 11:04:49 Nuova tecnica diagnostica per abbattere la mortalità

    Biopsie in 3D per il cancro alla prostata
    Per velocizzare e rendere più efficace la diagnosi di cancro alla prostata sono in arrivo le biopsie in 3D. La novità, presentata nel corso del Congresso dell'Associazione urologi italiani (Auro), servirà a stanare quelle neoplasie deputate all'intervento, scongiurando così operazioni superflue negli altri casi.
    Il cancro alla prostata è il più diffuso tra i tumori maschili; colpisce infatti un uomo su 6 superati i 50 anni. Per questo, sottolinea Giario Conti, presidente uscente di Auro e ... (Continua)

    02/10/2012 Ricerca si concentra sui tumori cerebrali secondari
    Nuove possibili cure per il cancro al cervello
    Di fronte a una diagnosi di tumore secondario al cervello le opzioni sono davvero poche. Le metastasi al cervello – appunto i tumori secondari al cervello - sono un tipo di cancro che è iniziato in un'altra parte del corpo, in particolare nei polmoni, nel seno o nella pelle, e si è spostato nel cervello.
    Sfortunatamente, i tumori secondari al cervello sono sempre maligni. Attualmente, le metastasi al cervello rappresentano l'1-2% di tutti i tumori di nuova diagnosi e il 2% di tutte le morti ... (Continua)
    03/10/2012 10:54:00 Studio riaccende il dibattito sulla teoria di Zamboni
    Sclerosi multipla, anomalie venose come causa o effetto?
    Una ricerca dell'Università di Catania si concentra di nuovo sulla possibilità che le anomalie venose possano costituire la causa scatenante della sclerosi multipla. Com'è noto, la teoria è del prof. Paolo Zamboni, che nel 2008 ha descritto una nuova patologia dell'apparato circolatorio, definita insufficienza venosa cronica cerebrospinale (CCSVI).
    Lo studio dell'università etnea, coordinato da Francesco Patti e Mario Zappia, ha effettivamente verificato la presenza della CCSVI in ... (Continua)
    19/10/2012 10:22:16 Due studi confermano un rimedio tradizionale

    Menta piperita per il mal di testa
    Circa un quinto della popolazione italiana, tra cui circa un milione di adolescenti soffre di cefalee.
    Una ricerca di studiosi iraniani della University of Medical Sciences di Shiraz, pubblicato sull’International Journal of Clinical Practice, confermando un precedente lavoro tedesco, dimostra che l’estratto di Menta piperita riduce i sintomi dell’emicrania e della cefalea di tipo tensivo. Nel lavoro dei ricercatori tedeschi l’olio essenziale di menta piperita ha ridotto il dolore nel ... (Continua)

    23/10/2012 Nuovi dati dall'ultimo congresso di Urologia

    Disfunzione erettile, un rischio anche per i più giovani
    Sono oltre 3 milioni gli italiani che soffrono di disfunzione erettile, un problema che tende a colpire sempre più anche i più giovani. Infatti il 15 per cento degli uomini che ne subiscono gli effetti ha meno di 40 anni. È l'allarme lanciato dal Congresso nazionale della Società di Urologia che si sta tenendo a Venezia.
    Ferdinando Fusco, urologo presso l'Università di Napoli, spiega: “si tratta di un problema sempre più rilevante e che ci vede in prima linea tutti i giorni. Nei nostri ... (Continua)

    23/10/2012 La rinuncia al fumo si traduce in un abbattimento del pericolo di cancro
    Cancro al rene, smettere di fumare abbassa il rischio
    Azzerare il numero di sigarette fumate ha una miriade di effetti benefici sul nostro organismo, fra cui l'abbassamento del rischio di cancro al rene. A dirlo sono gli esperti della Società italiana di urologia, che ricordano come smettere di fumare significhi abbassare del 28 per cento il pericolo dell'insorgenza di un tumore renale.
    Ad aumentare il rischio di tumore renale c'è anche l'obesità, sia negli uomini che nelle donne. Spiegano gli urologi della Siu: “negli Usa un'analisi ... (Continua)
    23/10/2012 15:24:07 Introdotta in diverse strutture la tangoterapia aiuta nei protocolli clinici

    Il tango come terapia
    Anche ballare può aiutare in caso di malattia. Il reparto di riabilitazione specialistica dell'Ospedale San Giuseppe di Milano ha scelto il tango per favorire il recupero da patologie anche gravi come il morbo di Parkinson, la sclerosi multipla, l'ictus e malattie croniche respiratorie.
    Il progetto del nosocomio milanese prevede due sessioni settimanali di 45 minuti ognuna dirette da Marilena Patuzzo, coordinatrice infermieristica della Riabilitazione specialistica neurologica e della ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25

    Italia Salute Redazione TEL. 391.318.5657
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2021 Italiasalute Riproduzione riservata anche parziale