• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 250

    Risultati da 131 a 140 DI 250

    07/03/2017 09:40:37 Gli uomini che appartengono al gruppo 0 sono i più fortunati

    Impotenza, cause da ricercare anche nel gruppo sanguigno
    Se siete uomini e appartenete al gruppo sanguigno 0, allora sappiate che partite avvantaggiati. Secondo una ricerca della Ordu University, in Turchia, proprio questo gruppo sanguigno sarebbe associato a una riduzione del rischio di disfunzione erettile.
    Al contrario, gli uomini dei gruppi A, B e AB mostrano un rischio più elevato di impotenza sessuale. Lo studio, pubblicato sulla rivista Archivio italiano di urologia e andrologia, ha preso in esame 350 soggetti di 60 anni di età che si erano ... (Continua)

    28/02/2017 11:10:00 Grazie al silenziamento dell’RNA (RNAi)

    Nuove prospettive per amiloidosi, porfiria ed emofilia
    Amiloidosi ereditaria legata alla transtiretina (ATTR), porfirie, emofilia, ipercolesterolemia familiare e alcune patologie complemento mediate come l’emoglobinuria parossistica notturna sono tra le patologie che nei prossimi anni potrebbero avere delle nuove ed efficaci terapie grazie a nuovi approcci terapeutici basati sulla tecnica dell’RNA interference (RNAi).
    Questo è quanto emerso nell’ambito di un incontro organizzato dall’Osservatorio Malattie Rare (OMAR) in occasione della X ... (Continua)

    23/02/2017 12:27:00 Prima volta al mondo per una tecnica basata sulla chirurgia robotica
    Trapianti, il robot che recupera il rene e salva due vite
    Per la prima volta al mondo, presso l'ospedale Molinette della Città della Salute di Torino, è stato trapiantato dopo nefrectomia con il robot un rene proveniente da una paziente portatrice di rene ectopico pelvico di 45 anni, una rara anomalia congenita che può portare come in questo caso a dolore cronico ingravescente e infezioni che richiedono l'intervento chirurgico di rimozione.
    È la storia di un lungo calvario di dolore, interventi e pellegrinaggi presso tanti ospedali che ha ... (Continua)
    23/02/2017 10:07:32 Va rivisto l'approccio da seguire per trattarle

    Sclerosi multipla, Natalizumab e complicanze
    Uno dei farmaci usati nella sclerosi multipla recidivante remittente, la forma più frequente, è il Natalizumab, un anticorpo monoclonale capace di diminuire la risposta immunitaria.
    In circa un caso su mille, però, i pazienti trattati con questa molecola, proprio a causa dell’abbassamento delle difese, sviluppano una grave infezione cerebrale, la leucoencefalopatia multifocale progressiva. Il trattamento più diffuso consiste nell’eliminare dal sangue il farmaco nel modo più veloce ... (Continua)

    31/01/2017 09:41:00 Il numero delle ore è fondamentale, meno la qualità del sonno

    Più creativi se si dorme tanto
    Più dormite più idee geniali avrete. Lo dice uno studio dell'Università di Haifa secondo cui i soggetti dotati di maggior creatività verbale sarebbero quelli che vanno a letto tardi e si svegliano tardi, dormendo nel complesso un buon numero di ore.
    La creatività visiva, invece, sarebbe associata addirittura a una ridotta qualità del sonno. Gli scienziati hanno analizzato due gruppi di studenti, alcuni impegnati in facoltà artistiche, altri in scienze sociali.
    I ricercatori guidati da ... (Continua)

    26/01/2017 17:43:00 Riduce i livelli della proteina tau e inverte i danni neurologici

    Alzheimer, un farmaco anti-tau per curarlo
    Una nuova speranza nella lotta al morbo di Alzheimer. Un gruppo di ricercatori della Washington University School of Medicine di St. Louis ha dimostrato l'efficacia di un composto che ha come target la proteina tau, i cui livelli elevati rappresentano una delle cause della malattia.
    La sostanza riesce a ridurre i livelli della proteina e ad invertire alcuni dei danni neurologici prodotti dalla malattia puntando a mettere fuori uso le istruzioni genetiche necessarie per produrre la tau.
    Lo ... (Continua)

    26/01/2017 15:26:06 Studio apre nuove prospettive per il trattamento

    Sclerosi multipla e disturbi dell'umore
    Depressione e ansia compaiono spesso nei malati di sclerosi multipla, ma non sarebbero semplicemente una reazione emotiva al loro stato di disabilità crescente. Secondo gli ultimi studi, infatti, alla base ci sarebbe lo stesso meccanismo infiammatorio che crea i disturbi del movimento tipici della malattia.
    Una ricerca condotta dall’I.R.C.C.S. Neuromed di Pozzilli (IS), in collaborazione con la Fondazione Santa Lucia, l’Università Tor Vergata e altri Istituti scientifici italiani ed ... (Continua)

    10/01/2017 17:20:00 Ecco i 10 segreti dell’esperto

    La dieta del rientro
    Conosciamo perfettamente la teoria, eppure ogni anno commettiamo gli stessi “piacevoli errori”. Lasciarsi andare ai piaceri di essere in vacanza, porzioni decisamente troppo abbondanti, eccedere con alcuni alimenti pur sapendo che non ci fanno bene, abbandonarsi alla sedentarietà e all’ozio delle giornate di festa.
    E poi? Il rientro porta con sé tutta una serie di benefici legati al riposo e alla spensieratezza, ma a volte anche pesantezza, chili di troppo e quindi conseguenze negative per ... (Continua)

    09/01/2017 15:45:00 Studio si concentra sulla forma secondariamente progressiva

    Sclerosi multipla e atrofia cerebrale
    Una delle cause principali di disabilità nella forma secondariamente progressiva di sclerosi multipla (SM-SP) è l'atrofia cerebrale, la cui patogenesi non è ancora del tutto chiara.
    La sclerosi multipla secondariamente progressiva si verifica in persone che hanno avuto inizialmente un decorso recidivante-remittente. In altre parole, per molte persone la SM-SP si realizza come seconda fase della malattia. Nella SM-SP, le persone possono o non possono continuare ad avere ricadute, la malattia ... (Continua)

    20/12/2016 12:30:00 Identificati numerosi geni dall'espressione anomala

    Sla, il ruolo del sistema nervoso periferico
    Per la prima volta una ricerca indaga le anomalie molecolari associate alla Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA) nelle cellule del sistema nervoso periferico, prelevate in vivo da alcuni pazienti nelle fase iniziale della malattia.
    Fin dalle prime fasi di malattia e prima della comparsa dei sintomi più evidenti, infatti, chi soffre di SLA presenta delle lesioni alle fibre dei nervi motori, che suggeriscono il ruolo chiave del sistema nervoso periferico – spesso ignorato dalla ricerca – nello ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25

    Italia Salute Redazione TEL. 351.666.0911
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2023 Okmedicina Riproduzione riservata anche parziale