• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 250

    Risultati da 141 a 150 DI 250

    13/05/2013 Boom di richieste di interventi per le dimensioni del pene

    La falloplastica per un pene più grande
    A tutto c'è rimedio. Negli ultimi anni è andato emergendo un nuovo fenomeno nell'ambito della chirurgia estetica, la falloplastica. Si tratta di un intervento volto a modificare la struttura e le dimensioni dell'organo genitale maschile.
    Già da qualche anno il Centro di Medicina Sessuale di Milano ha proposto la “designer laser falloplastica”, un insieme di procedure chirurgiche pensate per soddisfare le esigenze del paziente in crisi per le dimensioni del pene, ma nella più assoluta ... (Continua)

    12/06/2013 Presa di posizione netta degli urologi italiani

    No agli interventi preventivi sulla prostata
    È del tutto sconsigliabile intervenire chirurgicamente in via preventiva per scongiurare eventuali problemi alla prostata. A dirlo sono gli specialisti della Società italiana di urologia oncologica (Siuro) che si sono riuniti a congresso a Firenze.
    Il dibattito si è acceso dopo la decisione dell'attrice Angelina Jolie, che è intervenuta facendo rimuovere entrambe le mammelle per abbattere il rischio di cancro al seno determinato geneticamente da una particolare mutazione. Successivamente è ... (Continua)

    02/07/2013 16:44:53 Alcuni potrebbero recare beneficio, altri esacerbare la malattia
    Alzheimer ed effetti inaspettati dei farmaci cardiovascolari
    La malattia di Alzheimer sta rapidamente diventando una delle principali cause di disabilità e mortalità nei pazienti anziani. Con l'aumento dell'aspettativa di vita, un numero crescente di persone si baserà su moderni farmaci per il trattamento di patologie associate all'età. Tra questi farmaci, alcuni potrebbero portare beneficio, mentre altri potrebbero esacerbare la patogenesi della malattia di Alzheimer. Ricercatori del Mount Sinai Medical Center di New York, che hanno pubblicato su PLoS ... (Continua)
    14/09/2013 Nuovo parametro per segnalare i tumori a basso rischio

    Tre geni per capire la gravità del cancro alla prostata
    L’analisi dell’espressione di tre geni associati all’invecchiamento può aiutare a capire quali tumori alla prostata siano realmente a basso rischio e quali no. A dirlo è una ricerca pubblicata su Science Translational Medicine da un gruppo di ricercatori dell’Herbert Irving Comprehensive Cancer Center presso la Columbia University.
    Lo studio appare di fondamentale importanza nel processo di individuazione del criterio più adeguato per distinguere le forme aggressive da quelle più ... (Continua)

    16/09/2013 Migliorate significativamente le condizioni della malattia

    Sla, nuova sperimentazione con le staminali
    Sulla Sla sono ormai diverse le sperimentazioni in atto con le cellule staminali. Oltre al gruppo di ricerca di Angelo Vescovi, stanno lavorando su questo approccio anche i ricercatori del Centro Dino Ferrari dell'Università degli Studi di Milano.
    Il team conferma l’efficacia del trapianto di cellule staminali neuronali, derivate da cellule staminali pluripotenti indotte (iPSCs) umane, per il trattamento della Sclerosi Laterale Amiotrofica in un modello ... (Continua)

    19/09/2013 Ricerca falsata, ribattono i sostenitori di Zamboni

    Sclerosi multipla e Ccsvi, lo studio Cosmo dice di no
    Lo studio Cosmo non conferma la teoria del prof. Zamboni sulla sclerosi multipla. Com'è noto, il medico ferrarese sostiene che la sclerosi multipla sia causata da un'altra patologia, la Ccsvi (insufficienza venosa cronica cerebrospinale), che lui stesso ha descritto per la prima volta.
    Giunto oggi alla pubblicazione sulla rivista Journal of Multiple Sclerosis, lo studio finanziato dall'Aism attraverso la Fondazione italiana sclerosi multipla (Fism) sembra ... (Continua)

    30/09/2013 Disponibile anche in Italia un nuovo principio attivo
    Nuovo farmaco per la vescica iperattiva
    Mirabegron è il nome del nuovo principio attivo a disposizione di medici e pazienti affetti da sindrome della vescica iperattiva. Il farmaco sarà presto disponibile anche in Italia dopo che l’Agenzia europea del farmaco, l’Ema, ne ha approvato nei mesi scorsi la commercializzazione.
    Il medicinale è un agonista dei recettori beta-3 adrenergici del muscolo della vescica e agisce facilitando il rilassamento vescicale durante la fase di riempimento. In tal modo, la capacità della vescica ... (Continua)
    30/09/2013 Scoperte altre 48 alterazioni associate alla malattia

    Nuove varianti genetiche per la sclerosi multipla
    Uno studio internazionale condotto dall’International Multiple Sclerosis Genetics Consortium (IMSGC) ha permesso di individuare 48 nuove varianti genetiche che influenzano il rischio di sviluppare la Sclerosi Multipla, raddoppiando il numero dei fattori di rischio genetici noti per la malattia e fornendo un contributo chiave alla conoscenza dei meccanismi biologici di questa invalidante malattia neurologica.
    I geni individuati confermano il ruolo del sistema immunitario nello sviluppo della ... (Continua)

    15/10/2013 Vendite alle stelle dopo la scadenza del brevetto

    Più Viagra per tutti!
    Sta assumendo i contorni di un vero e proprio fenomeno sociale la nuova vita del Viagra. Dopo la scadenza del brevetto, il generico – denominato sildenafil - si è impossessato del 35 per cento del mercato italiano.
    L'amministratore delegato di Doc (l'azienda che produce Sildenafil) Gualtiero Pasquarelli spiega: “nel caso del sildenafil concorrono diversi fattori a questo successo, non ultimo l'aver abbattuto del 60/70% il costo per confezione, proponendo un prodotto di pari efficacia e ... (Continua)

    21/10/2013 15:20:32 In aumento l’incidenza della patologia

    Più tumori ai testicoli per i giovani
    Fra i più giovani i tumori ai testicoli aumentano del 6 per cento ogni anno, ma la mortalità è in calo. Sono i dati principali forniti da Giuseppe Cretì, responsabile dell’Unità operativa di Urologia pediatrica dell’Ospedale di San Giovanni Rotondo, nel corso di un incontro che si è svolto nello stesso nosocomio.
    La disponibilità di nuove e più efficaci cure riguarda il 95 per cento delle neoplasie diagnosticate, mentre purtroppo è in aumento la morbilità, con un ricorso più frequente alle ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25

    Italia Salute Redazione TEL. 391.318.5657
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2021 Italiasalute Riproduzione riservata anche parziale