• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 250

    Risultati da 171 a 180 DI 250

    23/04/2014 16:05:00 Il complesso RPC potrebbe ostacolare la malattia

    Un complesso proteico contro l'Alzheimer
    Un complesso proteico denominato RPC (Retromer Protein Complex) o retromero potrebbe rappresentare una nuova valida opzione terapeutica per i tanti ammalati di Alzheimer.
    Lo sostiene una ricerca condotta dagli scienziati del Columbia University Medical Center, del Weill Cornell Medical College e della Brandeis University, che hanno scoperto una nuova classe di composti farmacologici – chiamati chaperon – apparentemente in grado di bloccare l'evoluzione della patologia aumentando i livelli di ... (Continua)

    17/05/2014 11:34:00 Aumenta il rischio in età avanzata

    Le emicranie e il rischio di ischemie silenti
    Chi soffre spesso di mal di testa e si trova in età avanzata deve anche preoccuparsi delle ischemie silenti, che si verificano con maggior frequenza in questa fascia di popolazione.
    A lanciare il monito è uno studio pubblicato sulla rivista Stroke da un team della Miller School of Medicine dell'Università di Miami, in Florida. Lo studio, coordinato dal docente di neurologia Teshamae Monteith, ha coinvolto quasi 550 residenti di New York con età media di 71 anni selezionati fra la popolazione ... (Continua)

    19/05/2014 13:00:00 Intervento record, il primo in Italia di questo tipo
    Bimbo colpito da tumore raro, organi 'salvi' grazie al robot
    Non è mai facile affrontare una malattia come un tumore. E lo è ancor meno per un bambino di 2 anni e mezzo, soprattutto se la patologia è molto aggressiva. Questa è la storia di Luca (nome di fantasia), ed è una storia a lieto fine perché il suo tumore, grazie agli esperti della Fondazione Ca' Granda Policlinico di Milano, è stato rimosso senza sacrificare alcun organo ma anzi ripristinandone la funzionalità: tutto questo grazie all'utilizzo di un robot in sala operatoria, per quello che è di ... (Continua)
    24/05/2014 13:23:00 Effetto paradossale nei soggetti predisposti

    L'eccesso di igiene può favorire la sclerosi multipla
    Troppa igiene può indurre l'organismo a sviluppare malattie autoimmuni come la sclerosi multipla. A lanciare l'allarme è Vittorio Martinelli, responsabile dell’Unità di neurologia e centro sclerosi multipla dell’ospedale Ircss S.Raffaele di Milano, che ha partecipato a un convegno sulla sclerosi multipla organizzato a Sorrento.
    Spiega Martinelli: “l’eccesso di igiene degli alimenti può contribuire a orientare il sistema immunitario verso le malattie alle autoimmuni, tra cui la sclerosi ... (Continua)

    13/06/2014 15:52:16 L'approccio multidisciplinare fondamentale anche per i tumori della prostata

    Le prostate unit per curare il carcinoma prostatico
    Sono molto utili per una completa diagnosi e una corretta cura dei carcinomi della prostata, oltre che del tumore del seno, e si stanno diffondendo grazie ad un importante progetto. Stiamo parlando delle Prostate Unit, ossia un team composto da più figure professionali come urologi, oncologi, radioterapisti e altri specialisti, la cui collaborazione, già dalle prime fasi della terapia, è in grado di garantire una più lunga sopravvivenza del paziente e limita l’insorgenza di effetti ... (Continua)

    17/07/2014 11:10:00 Studio rassicura sul presunto legame fra lo sport e i disturbi urogenitali

    Cancro alla prostata, nessun problema con la bicicletta
    Pedalate pure tranquilli. Secondo un recente studio dello University College di Londra pubblicato sul Journal of Men’s Health, infatti, la bicicletta non avrebbe come effetto l’insorgenza di disturbi urogenitali come la disfunzione erettile, l’infertilità e il cancro alla prostata.
    Gli studiosi hanno verificato la probabilità di ammalarsi di 5.300 ciclisti inglesi fra i 16 e gli 88 anni che passano in bicicletta dalle 3 alle 9 ore alla settimana. Gli autori spiegano: «il ciclismo è uno sport ... (Continua)

    27/08/2014 10:51:00 Studi diversi offrono risultati contrastanti

    Test del Psa, utile o no?
    Sull'opportunità o meno di effettuare il test del Psa per lo screening del tumore alla prostata la discussione è ancora accesa. Un recente studio pubblicato su Lancet promuove l'utilizzo dello strumento, che abbasserebbe il rischio di morte negli uomini di mezza età del 21 per cento.
    Si tratta di un grande studio europeo che ha coinvolto 162mila persone denominato European Randomised Study of Screening for Prostate Cancer, che ha preso il via nel 1993 in 8 paesi europei fra cui ... (Continua)

    08/09/2014 11:07:44 Esperimento dimostra le potenzialità del cervello

    La telepatia come utopia possibile
    Ancora non è una dimostrazione inequivocabile dell'esistenza della telepatia, ma di certo un altro passo in avanti in quella direzione.
    Un team di ricercatori del Beth Israel Deaconess Medical Center guidato dal prof. Alvaro Pascual-Leone, docente di Neurologia presso l'Harvard University, ha dimostrato la capacità che due cervelli distanti migliaia di chilometri posseggono di comunicare, seppur avvalendosi di Internet come intermediario.
    «Volevamo scoprire se fosse possibile la ... (Continua)

    09/09/2014 14:28:00 Il ruolo di una proteina nella regolazione della pressione arteriosa

    Ipertensione arteriosa, il ruolo di Emilina-1
    Una ricerca italiana ha messo in luce nuovi meccanismi implicati nella regolazione della pressione arteriosa e nello sviluppo dell'ipertensione.
    Lo studio dei ricercatori del Dipartimento di Angio-Cardio-Neurologia dell’IRCCS Neuromed di Pozzilli, guidato dal professor Giuseppe Lembo, ha ottenuto importanti riconoscimenti internazionali.
    Lo studio condotto dai ricercatori Neuromed ha approfondito il ruolo giocato nella regolazione della pressione arteriosa da una proteina, la Emilina-1, ... (Continua)

    10/09/2014 Nuova metodologia per il trattamento del disturbo
    Greenlight, un laser per l’ipertrofia prostatica benigna
    Una nuova tecnica mininvasiva per il trattamento dell'ipertrofia prostatica benigna si sta rivelando di notevole efficacia. Si tratta di Greenlight, che si avvale di un nuovo laser "a raggio verde" per risolvere definitivamente in un giorno e in anestesia locale (spinale) l’ipertrofia prostatica benigna - l’ingrossamento della prostata - (IPB), un disturbo che colpisce circa l’ 80 % degli italiani over 50.
    “La metodica”, spiega il professor Andrea Tubaro, Professore Associato di Urologia ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25

    Italia Salute Redazione TEL. 391.318.5657
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2021 Italiasalute Riproduzione riservata anche parziale