• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 250

    Risultati da 231 a 240 DI 250

    28/01/2016 16:43:00 Il plurilinguismo migliora la capacità del cervello di resistere ai danni

    Parlare più lingue aiuta in caso di ictus
    Essere colpiti da un ictus è un evento traumatico e potenzialmente molto dannoso. Tuttavia, se si è in grado di parlare due o più lingue gli effetti potrebbero essere più limitati. A dimostrarlo è una ricerca del National Institute of Mental Health and Neurosciences di Bangalore, in India, che si è concentrata su un campione di abitanti della città di Hyderabad. In questa località, oltre all'inglese e all'hindi, si parlano l'urdu e il telugu.
    La maggior parte degli abitanti conosce almeno ... (Continua)

    03/02/2016 10:43:00 Scoperte le aree dell'emisfero sinistro coinvolte nella scrittura

    Ecco perché siamo in grado di scrivere
    Scrivere una parola sembra semplice. In realtà si tratta di un’operazione complessa: per farlo, dobbiamo avere “immagazzinato” un vocabolario di parole scritte e dobbiamo saper riprodurre in modo corretto la sequenza delle lettere che compongono la parola da scrivere.
    Uno studio internazionale ha identificato per la prima volta le aree dell’emisfero sinistro del cervello che sono alla base delle conoscenze sull’ortografia della parola (“memoria a lungo termine”) e dei processi che ... (Continua)

    11/02/2016 11:27:00 Lo squilibrio energetico nelle cellule nervose è la chiave per nuove terapie

    Sclerosi multipla, alterato il metabolismo cellulare
    Alla base della sclerosi multipla vi è una reazione autoimmune che, innescando un processo infiammatorio, porta alla perdita di mielina, la sostanza che riveste le fibre nervose e che facilita la trasmissione degli impulsi.
    Ma un ruolo importante nel determinare la gravità di questa patologia viene svolto anche da alterazioni del metabolismo energetico dei neuroni. Una ricerca dell’I.R.C.C.S. Neuromed, svolta in collaborazione con l’Università Tor Vergata, l’Università Politecnica delle ... (Continua)

    19/02/2016 09:50:00 Automazione della biopsia prostatica grazie a un braccio robotico

    Le novità della chirurgia urologica
    Effettuare una biopsia prostatica in maniera completamente automatizzata sarà presto possibile. Lo dimostra un braccio robotico progettato per questo scopo da un'azienda torinese leader dell'automazione robotica. Il sistema è stato presentato nel corso del 4th Techno-urology meeting (Tum) di Orbassano.
    Il braccio introduce una serie di migliorie tecniche come la demoltiplicazione del movimento e la miniaturizzazione dell'ingombro.
    Nel corso dell'evento, organizzato da Francesco Porpiglia ... (Continua)

    25/02/2016 L'uso da giovani compromette le performance cognitive

    Memoria a rischio con la marijuana
    Consumare marijuana da giovani può compromettere la memoria a lungo termine da adulti. È quanto afferma uno studio pubblicato su Jama Internal Medicine da un team dell'Università di Losanna, in Svizzera. Gli scienziati guidati da Reto Auer hanno scoperto che per ogni cinque anni di esposizione alla marijuana si registra un calo delle prestazioni del sistema mnemonico che consente di tradurre i pensieri in parole.
    «Servono studi che approfondiscano questa associazione e le potenziali ... (Continua)

    02/03/2016 11:22:00 Più rischi se l'espressione di Ndufc2 è ridotta

    Ictus, un gene ne aumenta le probabilità
    La ridotta espressione di un gene, denominato Ndufc2, è correlata a un aumento del rischio di ictus cerebrale, soprattutto in presenza di un’alimentazione ricca di sale. Sono i risultati di una ricerca condotta dall’Unità di Ipertensione Arteriosa, Dipartimento di Angiocardioneurologia dell’I.R.C.C.S. Neuromed di Pozzilli (IS), e pubblicata su Journal of the American Heart Association.
    Nell’ambito degli studi sulle cause genetiche che possono essere alla base dell’ictus, i ricercatori hanno ... (Continua)

    10/03/2016 16:02:00 Ancora meno invasivi gli interventi di urologia

    Nuova tecnica per la laparoscopia
    La laparoscopia diventa sempre meno invasiva grazie a una nuova tecnica. I piccoli buchi tipici della procedura chirurgica si trasformano in micropunti di 3 millimetri di diametro.
    La «minilaparoscopia» verrà presentata nel corso del prossimo Congresso Europeo di Urologia in programma a Monaco di Baviera nei prossimi giorni. Una ragazza di 22 anni è stata operata in questi giorni presso la Clinica Pederzoli di Peschiera del Garda grazie alla nuova tecnica. La ragazza era affetta da una ... (Continua)

    17/03/2016 14:16:00 La Settimana Mondiale del Cervello segnala l'importanza della diagnosi precoce
    Il tempo è cervello
    Quando si tratta di malattie neurologiche il tempo è determinante. La Settimana Mondiale del Cervello, promossa in Italia dalla Società italiana di neurologia, lo ricorda attraverso incontri ed eventi che vertono proprio sul rapporto fra il tempo e le malattie neurologiche, con riferimento non solo all'urgenza, ma anche all’esigenza di diagnosi tempestive e di soluzioni anticipatorie nelle malattie croniche.
    “Il fattore tempo – sostiene il Prof. Leandro Provinciali, Presidente della SIN – è ... (Continua)
    18/03/2016 10:51:00 Abiraterone e prednisone aumentano la sopravvivenza

    Nuova terapia per il cancro alla prostata
    La nuova associazione a base di abiraterone e prednisone garantisce una maggiore sopravvivenza nei pazienti affetti da tumore alla prostata. Lo dice uno studio internazionale, randomizzato, in doppio cieco di fase III realizzato dalla casa farmaceutica Janssen e presentato nel corso del Congresso Europeo di Urologia.
    I dati indicano che l'associazione dei due farmaci migliora la sopravvivenza globale di quasi un anno rispetto alla terapia con il solo prednisone, per l'esattezza 53,6 mesi ... (Continua)

    18/03/2016 17:10:00 Una carenza in gravidanza ne rende più probabile l'insorgenza

    Sclerosi, l'importanza della vitamina D
    Che la vitamina D svolgesse un ruolo protettivo fondamentale nei confronti della sclerosi multipla era già noto. Ora uno studio pubblicato su Jama Neurology rivela che i bambini nati da madri con carenza di vitamina D all'inizio della gravidanza rischiano più di altri l'insorgenza della malattia autoimmune.
    Cassandra Munger, ricercatrice presso l'Harvard T.H. Chan School of Public Health di Boston, spiega: «Sebbene elevati livelli di vitamina D siano stati associati a una diminuzione del ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25

    Italia Salute Redazione TEL. 391.318.5657
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2021 Italiasalute Riproduzione riservata anche parziale