• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 250

    Risultati da 51 a 60 DI 250

    28/07/2009 Speranze di cura per le lesioni spinali
    Cellule del sangue limitano i danni del midollo spinale
    Alcune cellule del sangue, i macrofagi, possono limitare i danni inferti al midollo spinale in seguito a lesioni traumatiche, come ad esempi gli incidenti stradali o sportivi.
    La scoperta, per ora sperimentata solo sui topi, è stata fatta da un'equipe di ricercatori del Weizmann Institute of Science di Rehovot in Israele, guidata da Michal Schwartz, in collaborazione con i ricercatori dell’Unità di Neuroimmunologia (Istituto di Neurologia Sperimentale - INSPE) del San Raffaele di Milano, ... (Continua)
    02/10/2009 Lo studio Clarity prova l'efficacia del farmaco
    Conferme per Cladribina contro la Sclerosi Multipla
    Nuove speranze per la cura della Sclerosi Multipla, terribile malattia autoimmune che colpisce i muscoli e il sistema nervoso.
    Un’analisi retrospettiva dello studio CLARITY1 dimostra che un breve ciclo di trattamento orale col farmaco Cladribina compresse ha aumentato notevolmente la percentuale di pazienti liberi da attività di malattia rispetto al gruppo trattato con placebo.
    I dati emersi da questa analisi retrospettiva sono stati presentati dalla casa farmaceutica Merck Serono, ... (Continua)
    14/10/2009 Efficace il Glatiramer acetato per la SM
    Buoni risultati da farmaco contro la Sclerosi Multipla
    Una bella notizia e una speranza concreta per i malati di sclerosi multipla: ci sono buoni risultati clinici per una novità farmacologica nella cura di questa grave patologia, che ora può essere curata meglio fin dai primi sintomi.
    I ricercatori dell’Istituto di Neurologia Sperimentale (INSPE) del San Raffaele di Milano, in collaborazione con diversi altri Istituti di Neurologia nel mondo, hanno scoperto l’efficacia di un farmaco contro la Sclerosi Multipla (SM) prima che la malattia si ... (Continua)
    10/11/2009 La proteina inibisce il desiderio di sostanze che creano dipendenza

    Alcool e droghe si combattono con l'alfa-lattoalbumina
    Oltre l’85% dei pazienti disintossicati dall’alcool presentano successive ricadute, anche se sottoposti a regime di ricovero e dimessi dopo la completa remissione dei sintomi di astinenza (1).
    Fattore determinante delle ricadute sarebbe il ripresentarsi di fattori stressanti (2, 3). Anche l’esposizione a stimoli che sono stati regolarmente associati all’assunzione di alcool può provocare ricadute (4).
    La dipendenza da alcool, come da droghe, è stata relazionata allo sviluppo di una ... (Continua)

    07/12/2009 13:21:04 Come riprogrammare la mente per vincere le emozioni negative

    Oggi alleno il cervello
    Imparare ad allenare il proprio cervello con il pensiero. Così le esperienze negative possono essere superate e le patologie come la depressione che necessitano dell'uso di psicofarmaci sconfitte in maniera naturale.
    Il segreto sarebbe nella plasticità del cervello, che cambia così come mutano nel corso di una vita le esperienze personali, le conoscenze, le condizioni ambientali. La mente, in altre parole, non si cristallizza e non smette di evolvere e di modificarsi in base alle esigenze ... (Continua)

    22/12/2009 Eccezionale intervento di un'equipe italiana per eliminare un aneurisma

    Un'ibernazione per salvare la vita a una donna
    Congelare un corpo per poterlo operare. È quel che è successo a Siena, presso il Policlinico Universitario delle Scotte, dove un'equipe di medici ha sottoposto una donna di 30 anni della provincia di Grosseto a un intervento volto a rimuovere un aneurisma cerebrale che metteva a rischio la vita della paziente.
    Per ridurre i rischi dell'operazione, il dott. Giuseppe Oliveri, insieme ai colleghi dei vari reparti di neurologia e di terapia intensiva, ha optato per un intervento in arresto di ... (Continua)

    24/02/2010 Il rischio di priapismo dovuto ai microtraumi del sellino

    La bici può causare problemi sessuali
    L’aumento della diffusione della bicicletta in attività sportive ed escursionistiche della domenica sta facendo aumentare gli infortuni e gli incidenti.
    È quanto risulta da uno studio presentato in occasione del XXIV Congresso Nazionale della Società Italiana di Andrologia.
    “Un colpo forte può provocare nell’uomo la rottura dell’arteria cavernosa con conseguente invasione di sangue nel corpo cavernoso” spiega il Prof. Aldo Franco De Rose della Clinica Urologia di Genova diretta dal ... (Continua)

    29/03/2010 Ricercatori italiani svelano il ruolo della proteina HMGB1
    Scoperta una molecola che fa insorgere le crisi epilettiche
    Una proteina gioca un ruolo importante nei meccanismi che danno luogo all'epilessia. Lo hanno scoperto ricercatori dell'Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri e dell’Università Vita-Salute San Raffaele Milano.
    Un nuovo meccanismo proinfiammatorio che contribuisce in modo determinante alla comparsa e ricorrenza delle crisi epilettiche: questa l’importante scoperta che riunisce due filoni di ricerca, iniziati nel 1999 nel Laboratorio di Neurologia Sperimentale guidato dalla ... (Continua)
    31/03/2010 Equipe di chirurghi interviene su una ragazza affetta da sindrome di Rokintansky
    Creata una vagina grazie a un tratto di intestino
    Un intervento unico al mondo regala a una ragazza di 18 anni una nuova vita. È successo a Torino, all'ospedale Molinette, dove un team di chirurghi ha messo a segno un eccezionale intervento di chirurgia ricostruttiva su una giovane paziente con la sindrome di Rokintansky, una rara patologia femminile che comporta l'assenza alla nascita degli organi genitali o di una parte di essi.
    Nel caso specifico, la ragazza era priva di vagina e istmo uterino, ma con il corpo dell'utero e le tube; gli ... (Continua)
    01/04/2010 Studio Reduce prova l'efficacia del farmaco nel prevenire il tumore prostatico

    Dutasteride efficace contro il cancro alla prostata
    Il cancro alla prostata ha un nemico in più. Si tratta del farmaco Dutasteride che, secondo i risultati della ricerca Reduce (Reduction by Dutasteride of Prostate Cancer Events) pubblicati sulla rivista New England Journal of Medicine, sarebbe in grado di ridurre sensibilmente le probabilità di sviluppare un tumore alla prostata nei soggetti a rischio.
    Fra i centri che hanno partecipato allo studio c'è anche il San Raffaele di Milano attraverso la collaborazione del prof. Francesco ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25

    Italia Salute Redazione TEL. 391.318.5657
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2021 Italiasalute Riproduzione riservata anche parziale