• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 250

    Risultati da 91 a 100 DI 250

    22/06/2011 Firmagon entra in commercio a distanza di 15 anni dall'ultimo ritrovato
    Cancro alla prostata, disponibile nuovo farmaco
    Verrà presentato nel corso del Congresso della Società Italiana di Urologia Oncologica il nuovo farmaco per la cura del Carcinoma prostatico, Firmagon.
    Rispetto alla terapia ormonale attualmente in uso, il medicinale, prodotto dalla Ferring, introduce una serie di vantaggi fino ad ora preclusi a pazienti affetti da questa patologia. Il meccanismo d’azione della terapia ormonale, che rappresenta ad oggi lo strumento maggiormente adottato per la cura del cancro prostatico, mira ad ottenere ... (Continua)
    11/08/2011 Studio internazionale fornisce un contributo fondamentale per capirne le cause

    Raddoppia il numero di geni associati alla sclerosi multipla
    Uno studio multicentrico internazionale ha individuato 29 nuove varianti genetiche associate alla sclerosi multipla, fornendo un contributo chiave alla conoscenza dei meccanismi biologici di questa invalidante malattia neurologica.
    La maggior parte dei geni individuati ha un ruolo nel sistema immunitario, confermando così la natura disimmune della malattia e chiarendo i meccanismi patogenetici implicati nello sviluppo della Sclerosi Multipla. La ricerca, che ha coinvolto scienziati ... (Continua)

    11/08/2011 Perdita di volume cerebrale a causa di malattie e cattive abitudini

    I fattori di rischio che invecchiano il cervello
    Il nostro cervello si rimpicciolisce a causa di una serie di fattori di rischio cardiovascolari, dall'ipertensione all'obesità, dal fumo al diabete. A sostenerlo è una ricerca dell'Università della California pubblicata su Neurology.
    Il coordinatore dello studio, il prof. Carlo Decarli, ricercatore presso il Dipartimento di Neurologia del Neuroscience Center della UC Davis, spiega: "questi fattori sembrano indurre il cervello a perdere volume, a sviluppare lesioni secondarie rispetto a ... (Continua)

    20/09/2011 14:53:30 Midazolam, soluzione transmucosale per la mucosa orale

    Approvato Buccolam per le crisi convulsive
    ViroPharma Incorporated ha annunciato in data odierna che la Commissione Europea ha concesso l'Autorizzazione all'Immissione in Commercio per Uso Pediatrico con Procedura Centralizzata (PUMA) per Buccolam® (midazolam, soluzione Transmucosale per la mucosa orale), per il trattamento delle crisi convulsive acute prolungate nella fascia d'età da neonatale ad adolescenziale - (da 3 mesi a meno di 18 anni).
    L'approvazione di Buccolam è in assoluto la prima approvazione di una specialità ... (Continua)

    17/10/2011 Scovato l’enzima responsabile della degradazione degli endocannabinoidi.
    Nuove cure per l'incontinenza urinaria femminile
    L’enzima regolatore del metabolismo dei cannabinoidi prodotti dall’organismo umano (i cosiddetti “endocannabinoidi”) è espresso dalla vescica umana femminile e di modelli murini femmina.
    È la scoperta effettuata da un team di ricercatori di URI-Urological Research Institute del San Raffaele di Milano, guidati dai Professori Petter Hedlund e Francesco Montorsi, in collaborazione con studiosi dell’Università di Monaco e Linkoping (Svezia). Gli scienziati hanno pubblicato uno studio in merito ... (Continua)
    20/10/2011 Risultati contrastanti per questa tecnica chirurgica d'avanguardia
    La linfoadenectomia estesa in caso di cancro prostatico
    Il carcinoma prostatico rappresenta, ad oggi, una delle neoplasie più diffuse nel sesso maschile, in costante aumento in diversi paesi del mondo. Il fattore di rischio più importante è rappresentato dall'età, dal momento che a partire dai 50 anni si osserva un sensibile incremento dell'incidenza di questa patologia. Fattori di rischio aggiuntivi comprendono l'obesità, il fumo, l'ereditarietà e la razza.
    Le tecniche diagnostiche di base sono rappresentate dall'esplorazione digito-rettale, ... (Continua)
    07/11/2011 13:27:24 Cellule nervose staminali mutanti ne costituiscono l’origine

    Un modello sperimentale per la Sclerosi Tuberosa
    La sclerosi tuberosa (ST) è una malattia genetica molto frequente nei bambini, con un’incidenza di 1 su 6000 nati, che coinvolge in modo particolarmente grave già dai primi anni di vita il sistema nervoso centrale in cui si riscontrano lesioni focali responsabili di epilessia, ritardo mentale e di lesioni neurologiche potenzialmente invalidanti (noduli sub ependimali, tumori gliali).
    La ST è determinata dalla mutazione in uno dei due geni, chiamati TSC1 e TSC2, la cui assenza porta ... (Continua)

    01/12/2011 Parere positivo per un'estensione dell'indicazione del farmaco
    Rebif per la sclerosi multipla
    Il farmaco Rebif per la cura della sclerosi multipla ha ricevuto il parere positivo dell'Agenzia del farmaco europea per una sua estensione di utilizzo. Il parere positivo del CHMP (la commissione che si occupa dei farmaci per uso umano) è relativo all’utilizzo di Rebif 44 microgrammi tre volte a settimana in pazienti che hanno manifestato un singolo episodio demielinizzante, segno precoce della malattia, e che sono ad alto rischio di conversione a SM.
    La raccomandazione del CHMP include ... (Continua)
    05/12/2011 12:55:40 Un terzo degli uomini è vittima dell’ansia da superprestazione

    Sesso, quando la donna è il partner “dominante”
    Il cambio di ruoli manda in crisi soprattutto gli under 40. Il prof.
    Montorsi afferma “Cresce il consumo di farmaci per l’erezione ma pochi chiedono aiuto al medico”.
    Addio sesso debole: oggi le donne guidano le relazioni e gli uomini faticano a tener loro testa. Lo pensa il 35% dei maschi italiani, il 40% si sente inadeguato a rispondere alle aspettative di chi lo vuole contemporaneamente marito perfetto, amante, buon padre.
    Tensioni che si riflettono sulla vita intima: il 70% degli ... (Continua)

    15/12/2011 L’importanza di una diagnosi corretta per una terapia efficace

    La dislessia: un disturbo oggi sovrastimato
    Nella definizione di dislessia si riscontrano una varietà di situazioni atipiche del processo di apprendimento che necessiterebbero di una più fine tipizzazione. Per questo si pensa che la causa di questo disturbo risieda in alterazioni di più funzioni neuro-cognitive quali il linguaggio, i processi di memorizzazione, l’attenzione e le abilità visuo-motorie.
    Il disturbo coinvolge la velocità e la correttezza con cui si legge, si eseguono compiti di aritmetica e il conseguente apprendimento ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25

    Italia Salute Redazione TEL. 391.318.5657
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2021 Italiasalute Riproduzione riservata anche parziale