Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 147

Risultati da 101 a 110 DI 147

18/09/2009 Efficacia degli stent provata a due anni
Studio Syntax sugli stent Taxus per i cardiopatici
Gli stent medicati per cardiopatici danno buone indicazioni d'efficacia negli studi clinici in cui sono stati testati. I dati a due anni dello studio SYNTAX hanno dimostrato che non esistono differenze statisticamente significative tra lo stent coronarico a eluizione di Paclitaxel TAXUS® Express2® e il bypass aortocoronarico (CABG) per quanto riguarda l'endpoint combinato sulla sicurezza (mortalità per qualsiasi causa, ictus e infarto miocardico [IM]). Questi i risultati annunciati dalla Boston ... (Continua)
15/09/2009 Il meccanismo di fame e sazietà

I cibi grassi non saziano e ingannano il cervello
Concedersi qualche peccato di gola di troppo con cibi grassi e appetitosi fa decisamente male alla linea. Ora si scopre uno dei meccanismi che provocano questi nefasti effetti. I cibi grassi, come burro, latte, gelato, patatine fritte e formaggio, per esempio, contengono acidi grassi saturi che ingannano il nostro cervello per tre giorni dopo la loro assunzione, interferendo con i segnali cellulari che inducono il senso di sazietà. In pratica, mangiando alimenti grassi che ci piacciono, abbiamo ... (Continua)

10/09/2009 I geni coinvolti nella malattia
Scoperte le cause della sindrome di Noonan
Un progresso importante per conoscere e affrontare meglio la sindrome di Noonan, una delle più frequenti malattie genetiche dello sviluppo. Uno studio finanziato da Telethon e pubblicato su Nature Genetics* da Marco Tartaglia, ricercatore dell’Istituto superiore di sanità (Iss) e Bruce Gelb della Mount Sinai School of Medicine di New York, ha identificato un nuovo gene implicato in questa sindrome genetica.. Salgono così al 75% le possibilità di diagnosticare in modo corretto questa malattia, ... (Continua)
17/07/2009 14:26:28 Tolta l'occlusione senza ricorrere a stent di metallo
Stent biodegradabili per le arterie del femore
Per evitare che un'arteria si occluda, viene inserito uno stent, una struttura cilindrica che si espande fino a raggiungere il diametro del vaso originario e ne impedisce il restringimento sia in fase acuta che a lungo termine. Quelli tradizionali sono in metallo e alla lunga possono creare problemi.
Uno stent biodegrabile è stato appena applicato nell'arteria occlusa del femore di un paziente claudicante dall’équipe del dott. Francesco Bedogni dell’ Istituto Clinico Sant’Ambrogio.
Si ... (Continua)
20/04/2009 16:55:35 
Possibile la microchirurgia per acufeni invalidanti
Nel tempo si sono succeduti infiniti sforzi, da parte di più specialisti, di lenire od abolire il fastidioso sintomo dell’acufene (rumore, di varia entità ed intensità) percepito nell’orecchio.
Nulla è valso praticamente a niente, stante le assai limitate conoscenze audio-neurologiche su questo sintomo di iperfunzione della via acustica.
La letteratura degli anni più recenti ci ha trasmesso, tuttavia, interventi di microchirurgia sul nervo uditivo, che, se compresso da una struttura ... (Continua)
26/01/2009 10:35:50 
Nuova angiografia con la RMN per prevenire l'ictus
Presso la Neuroradiologia della Fondazione Istituto Neurologico Besta e dell’Ospedale Niguarda di Milano è arrivata dall’Università dell’Illinois di Chicago un’angiografia quantitativa di risonanza magnetica, la MRI-NOVA con cui si calcola la percentuale di rischio dei pazienti che, secondo le indagini convenzionali, potrebbero avere uno stroke.
Individuate occlusioni stenotiche, ostruzioni o dilatazioni aneurismatiche e il conseguente danno sul tessuto cerebrale a valle rimasto “a secco” ... (Continua)
29/12/2008 13:05:09 

Prima bimba nata dopo trapianto totale dell'ovaio
È nata negli Stati Uniti la prima bimba al mondo venuta alla luce dopo che la sua mamma s'era sottoposta a un trapianto totale di ovaio.
L'incredibile risultato apre le porte della speranza e della maternità a tutte quelle donne che non possono avere figli a causa dell'asportazione o lesione dell'ovaio, per malattie come il cancro o capaci di causare l'infertilità.
La felice neomamma americana ha 24 anni e ha potuto dare alla luce la sua piccola grazie ai dottori del Centro di Infertilità ... (Continua)

14/10/2008 10:12:27 

Introduzione alla semeiotica biofisica quantistica
All’inizio del terzo millennio, la Medicina Occidentale rivela aspetti contrastanti, talvolta decisamente contraddittori, propri di una situazione paradossale: il progresso tecnologico-scientifico ha favorito enormemente, rendendola più agevole, sia la diagnosi sia la terapia di molte malattie, ma d’altra parte, come conseguenza dei numerosi e determinanti aiuti esterni, le capacità diagnostiche del medico si sono inaridite. Sorge così l’attuale crisi del rapporto medico-paziente, sulle cui ... (Continua)

17/09/2008 
Provata efficacia del trapianto facciale nel tempo
Due studi di follow-up, pubblicati sulla famosa rivista scientifica “Lancet”, hanno dimostrato l'efficacia del trapianto di faccia anche a distanza di tempo dall'intervento.
Sono stati esaminati due importanti trapianti facciali: il primo eseguito in Francia, dall'équipe del dott. Laurent Lantieri del Dipartimento di chirurgia plastica e ricostruttiva dell'Ospedale di Creteil, su un uomo di 29 anni il cui volto, fin da bambino, era deturpato da una grave forma tumorale (neurofibroma); il ... (Continua)
09/06/2008 

Meno mortalità con l'aspirazione del trombo
Un gruppo di ricercatori olandesi ha studiato un modo per diminuire la mortalità dei pazienti infartuati e curati con il metodo dell’angioplastica primaria (come è noto, tale tecnica consiste nell’inserimento di un palloncino all’interno delle arterie coronariche occluse per liberarle del trombo e consentire così al sangue di tornare ad affluire regolarmente al cuore del paziente).
“Il problema che noi medici dobbiamo affrontare con i pazienti colpiti da infarto – spiega Filippo Crea, ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale