Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 147

Risultati da 41 a 50 DI 147

20/09/2013 20:07:40 Non influenzano la progressione dell'aterosclerosi coronarica
Inibitori diretti della renina
La riduzione della pressione sanguigna e l'inibizione del sistema renina-angiotensina -aldosterone sono obiettivi del trattamento dell'aterosclerosi. Per chiarire gli effetti, ad oggi non ancora investigati, dell'inibizione della renina mediante il farmaco aliskiren sulla progressione dell'aterosclerosi coronarica è stato condotto lo studio Aquarius. I risultati dello studio sono stati pubblicati da Jama in contemporanea alla sua presentazione all'European society of cardiology congress 2013. ... (Continua)
14/09/2013 Tanti i benefici di questa attività sportiva

Il nuoto fa bene al cuore
Nuotare per vivere meglio. Lo dice una ricerca dell'Università del Texas pubblicata sulla rivista American Journal of Cardiology. Secondo i medici americani, infatti, chi si dedica almeno 3-4 volte a settimana al nuoto per un lasso di tempo che va dai 15 ai 45 minuti può beneficiare di un abbassamento della pressione sanguigna e di un miglioramento della funzione vascolare del cuore.
I ricercatori hanno analizzato 43 adulti che conducevano una vita sedentaria e con una pressione arteriosa ... (Continua)

10/07/2013 Procedura meno invasiva rispetto all'intervento tradizionale

Disostruzione delle coronarie dall'arteria radiale
Intervenire per disostruire le coronarie partendo dall'arteria radiale comporta una probabilità inferiore di complicanze emorragiche rispetto all'ingresso inguinale. È quanto dice uno studio pubblicato su Circulation dagli esperti dell'American Heart Association.
Dmitriy Feldman, cardiologo presso il Weill Cornell Medical College di New York e uno degli autori dello studio, spiega: “la procedura si chiama intervento coronarico percutaneo (Pci) oppure angioplastica coronarica e utilizza un ... (Continua)

17/06/2013 18:48:38 Non sembra implicata la dilatazione delle arterie extracraniche
Emicrania senza aura: quale è la causa del dolore?
Una delle ipotesi formulate per spiegare l'origine del dolore che caratterizza l'emicrania senza aura è che questo sia causato dalla dilatazione delle arterie extracraniche.
Per testare questa ipotesi i ricercatori del Danish Headache Centre hanno misurato con la angio-RM la circonferenza delle arterie extracraniche ed intracraniche durante gli attacchi di questo tipo di emicrania. Lo studio è di tipo cross-sezionale ed ha coinvolto78 pazienti (di cui 19 donne) con un'età compresa tra i18 ed ... (Continua)
12/04/2013 I vantaggi dell'operazione in termini di qualità di vita ed efficacia

L'intervento di Ross per la stenosi aortica
In caso di stenosi o insufficienza valvolare aortica, l'intervento di Ross mostra di avere, a parità di rischio operatorio, maggiori benefici rispetto alla protesi, in particolare su pazienti giovani.
La valvola aortica consente al sangue ossigenato di fluire dal ventricolo sinistro in aorta e poi in tutto il corpo. La stenosi complica questa azione, rendendo disagevole il percorso del sangue. In caso di insufficienza valvolare, poi, vi è un rigurgito del sangue all'indietro verso lo stesso ... (Continua)

11/04/2013 Al via studio sul trattamento della paralisi sopranucleare progressiva (psp)

Staminali per curare la forma più grave di Parkinson
È stato autorizzato l'avvio di una sperimentazione che prevede l'utilizzo delle cellule staminali per il trattamento della Paralisi Supranucleare Progressiva (PSP), uno dei parkinsonismi più gravi.
L'Istituto Superiore di Sanità ha autorizzato il progetto di ricerca finanziato dalla Fondazione Grigioni e realizzato grazie al lavoro della Fondazione Ca' Granda Policlinico di Milano.
“Su richiesta dell’Istituto Superiore di Sanità, lo studio ha recentemente preso il via con una prima fase ... (Continua)

13/03/2013 La strategia “farmaco-invasiva” comparabile all’angioplastica primaria

Infarto, opzione farmacologica valida prima di angioplastica
Nuovi dati dimostrano che nei pazienti colpiti da infarto miocardico acuto con sovraslivellamento del tratto ST (STEMI) che non possono essere sottoposti ad angioplastica coronarica percutanea primaria (PCI primaria) entro 60 minuti, si ottengono risultati clinici comparabili se sottoposti a trombolisi precoce con tenecteplase, seguita da angioplastica (strategia farmaco-invasiva).
“Un numero significativo di pazienti colpiti da infarto miocardico acuto non riesce a raggiungere la sala di ... (Continua)

30/01/2013 10:03:15 Qual è la tecnica migliore per il disturbo
La nevralgia del trigemino
Le molteplici problematiche legate alla terapia, cioè alla cura efficace e reale, della nevralgia del nervo trigemino, sono state ampiamente discusse e vengono anche messe in continua discussione oggigiorno.
È giusto e rispondente al metodo scientifico ricercare farmaci che assopiscono il dolore trigeminale, specie durante le intense e frequenti crisi. Pur tuttavia non si è ancora trovato un farmaco specifico per tale tremendo disturbo e che agisca primariamente su di esso per lunghi periodi ... (Continua)
28/12/2012 Proposta chirurgica per la cura del disturbo
L'emispasmo facciale
Decine e decine di pazienti giunti nel tempo all’osservazione con Emispasmo Facciale, cioè con contrazioni tonico cloniche, involontarie, più o meno intense, disordinate che insorgono nel muscolo orbicolare dell’occhio (il muscolo che circonda l’occhio) sino a coinvolgere l’orbicolare delle labbra (il muscolo che circonda la bocca) e, talora, il platisma al collo o viceversa (nel primo caso Spasmo Tipico, nel secondo Spasmo Atipico) riconoscono anch’essi, come nel caso della Nevralgia del ... (Continua)
18/12/2012 I rischi e il trattamento di questa patologia parassitaria
La schistosomiasi, cos'è e come si cura
La Schistosomiasi è una malattia parassitaria cronica causata da vermi trematodi. È molto diffusa in aree tropicali e sub–tropicali, in comunità povere, senza accesso ad acqua potabile e in assenza di adeguate condizioni igieniche. La malattia si diffonde nelle acque dolci, nelle quali il parassita può infettare una persona mentre lavora, nuota, pesca, o lava il bucato. Le minuscole larve penetrano nella pelle umana, maturano nel fegato ed entrano nei vasi sanguigni. Le uova depositate dalle ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale