Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 147

Risultati da 91 a 100 DI 147

16/06/2010 10:03:56 Studio della Cattolica premiato dalla Società Italiana di Neonatologia

Varespladib contro i problemi respiratori dei neonati
Varespladib si è rivelato efficace come agente inibitore di un enzima coinvolto nelle patologie critiche polmonari di neonati e bambini.
Le proprietà del farmaco identificate in un modello sperimentale potrebbero in futuro aprire la strada a nuove terapie antiinfiammatorie nelle patologie respiratorie critiche in età pediatrica, come la malattia delle membrane ialine, la sindrome da aspirazione di meconio e l’Ards pediatrico, noto anche come distress respiratorio.
Il distress neonatale è ... (Continua)

14/06/2010 Dal Canada nuova tecnologia per preservare le funzioni neurologiche

Ictus, tecnica innovativa per sciogliere i trombi
Limitare i danni dell'ictus è una corsa contro il tempo. Tre-quattro ore sono il limite massimo oltre il quale gli interventi diventano poco utili. A causa dell'ostruzione di un vaso che porta il sangue al cervello, le cellule cominciano a morire e il paziente perde via via le proprie funzioni neurologiche.
La tecnica permetterebbe di allungare il lasso di tempo a disposizione dei medici per intervenire salvando oltre alla vita anche le capacità neurologiche del paziente. Si tratta in ... (Continua)

10/06/2010 Buoni i risultati dello stent Zilver nel trattamento della complicanza

Arteriopatia Periferica, diabete fattore di rischio
Lo stent Zilver PTX a rilascio di farmaco si conferma quale una valida alternativa terapeutica per i pazienti diabetici affetti da arteriopatia periferica. L’arteriopatia periferica (PAD - Peripheral Arterial Disease) è una delle principali complicanze dei pazienti diabetici di Tipo II, che hanno da 3 a 4 volte maggiore probabilità di sviluppare la patologia. È quanto è emerso nel corso del convegno E.T.I. (Endovascular Therapy International) tenutosi recentemente al Policlinico Le Scotte di ... (Continua)

24/02/2010 Il rischio di priapismo dovuto ai microtraumi del sellino

La bici può causare problemi sessuali
L’aumento della diffusione della bicicletta in attività sportive ed escursionistiche della domenica sta facendo aumentare gli infortuni e gli incidenti.
È quanto risulta da uno studio presentato in occasione del XXIV Congresso Nazionale della Società Italiana di Andrologia.
“Un colpo forte può provocare nell’uomo la rottura dell’arteria cavernosa con conseguente invasione di sangue nel corpo cavernoso” spiega il Prof. Aldo Franco De Rose della Clinica Urologia di Genova diretta dal ... (Continua)

17/02/2010 10:39:39 Ricerca americana sfata un diffuso luogo comune sul fumo

Anche pipa e sigaro fanno male ai polmoni
Quando si tratta di fumo, il nostro organismo non fa differenze. Anche la pipa e il sigaro hanno effetti negativi sulla nostra salute, al pari delle sigarette. Lo sostiene una ricerca della Columbia University che associa problemi respiratori come l'asma e in genere di corretta funzionalità dei polmoni all'uso di prodotti alternativi alle sigarette.
La ricerca ha preso in esame circa 3.500 fumatori di sigaro e pipa, avendo come obiettivo quello di trovare tracce di nicotina nelle urine e ... (Continua)

20/01/2010 Vicina l'applicazione della nuova tecnologia per i disturbi vascolari
Nanoparticelle, nuova tecnica per le arterie danneggiate
Sembra vicino l'utilizzo delle nanoparticelle per la cura delle arterie danneggiate. È ciò che pensano i ricercatori americani del Massachusetts Institute of Technology, che hanno messo a punto una tecnica in base alla quale la cura dell'arteria e il rilascio dei farmaci avvengono appunto tramite l'iniezione di sofisticate nanoparticelle.
Gli scienziati spiegano sulla rivista Proceedings of National Academy of Science che le nanoparticelle sono formate da minuscole sfere del diametro cento ... (Continua)
04/01/2010 Operazioni al cuore più facili e sicure in futuro

Una nuova arteria grazie alla nanotecnologia
Un'arteria artificiale, messa a punto da un'equipe di scienziati inglesi, renderà la vita più facile ai chirurghi che intervengono su pazienti cardiopatici. Si tratta di un tubicino costituito da materiale sintetico che simula in tutto e per tutto il comportamento di un'arteria.
Negli interventi di bypass, i medici sono costretti a deviare il sangue dal suo corso naturale per consentire la rimozione dell'occlusione arteriosa o per intervenire sui vasi sanguigni. Fino ad oggi, è stata ... (Continua)

12/11/2009 Ricercatori italiani sperimentano una nuova tecnica
Nuova terapia mirata contro il cancro del fegato
Bloccare il nutrimento al tumore con farmaci efficaci indirizzati direttamente al suo interno, minimizzando gli effetti collaterali. È il traguardo che si erano posti e hanno raggiunto alcuni ricercatori italiani attivi nella lotta contro l’epatocarcinoma ed il colangiocarcinoma.
I medici, che appartengono all'IRCCS Fondazione Salvatore Maugeri, hanno pubblicato i risultati sulle riviste scientifiche Anticancer Research e Cardiovascular and Interventional Radiology. Il gruppo di ricerca ... (Continua)
15/10/2009 15:02:29 Studio dell'IRCCS Medea di Ostuni

Bimba vive con un solo emisfero cerebrale
Una bambina di due anni e uno sviluppo emotivo, comportamentale e sociale nella norma. Eppure presenta una grande cisti porencefalica nell'emisfero sinistro, con estensione nei lobi frontale, temporale e occipitale. In pratica vive solo con mezzo cervello. È stato pubblicato su The New England Journal of Medicine, una delle riviste scientifiche più accreditate, uno studio dell'IRCCS "E. Medea" di Ostuni, che si è occupato di questo incredibile caso.
"Living with one hemisphere" si può, nel ... (Continua)

07/10/2009 15:46:11 Si prospettano nuove strategie di cura dell’infarto cardiaco

L'impronta dell'infarto
Come un assassino, l'infarto lascia una traccia di sé sul luogo del delitto. È la conclusione a cui giungono i ricercatori del San Raffaele di Milano che hanno studiato i meccanismi alla base dell’insorgenza dell’infarto. Solitamente i problemi cardiaci si fanno risalire alla presenza di fattori di rischio come lo stress, alti livelli di colesterolo nel sangue, l’obesità e il fumo di sigaretta. Tuttavia la presenza di queste condizioni riesce a spiegare solo in parte la frequente insorgenza di ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale