Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1055

Risultati da 361 a 370 DI 1055

23/04/2013 Anche dopo isterectomia per patologie benigne non sembra utile

No Pap-test nelle donne con meno di 20 anni
E'ormai accertato che eseguire il pap-test in maniera regolare equivale a un tasso di guarigione in caso di cancro all'utero pari al 92 per cento.
Per questo, i ricercatori ribadiscono la necessità di sottoporsi a pap-test rispettando le scadenze consigliate dai medici. Una diagnosi di tumore fatta utilizzando i risultati del pap-test si traduce in una prognosi molto più favorevole rispetto ai casi di cancro diagnosticati grazie alla valutazione dei sintomi, nel qual caso la percentuale di ... (Continua)

19/04/2013 Accumulo di cellule immunosoppressive ostacola la terapia

Studio sulla resistenza di una forma di cancro epatico
Una ricerca americana ha studiato la resistenza di una forma di cancro epatico alle terapie antitumorali. Lo studio del Roswell Park Cancer Institute, pubblicato su Cancer Research, esamina l'effetto dell'immunosoppressione sulla funzione immunitaria del carcinoma epatocellulare (Hcc).
Si tratta del quinto tipo di cancro per diffusione nel mondo e della terza causa di morte correlata al cancro a livello mondiale.
Il dott. Yasmin Thanavala, uno degli autori dello studio, spiega: “abbiamo ... (Continua)

18/04/2013 Il regime alimentare ritarda la necessità di trapianto o dialisi

Dieta aproteica in caso di insufficienza renale
Un’arma efficace come terapia conservativa per stabilizzare i pazienti che soffrono di insufficienza renale è la dieta aproteica.
L’insufficienza renale cronica, con una prevalenza stimata di circa il 4-6% nella popolazione generale italiana è una patologia di forte impatto in termini di mortalità, ospedalizzazione e spesa sanitaria.
Gli esperti stimano infatti che nella popolazione adulta circa 1 individuo ogni 10 abbia un grado d’insufficienza renale moderata, cioè una funzione renale ... (Continua)

12/04/2013 Disturbo comune che può essere facilmente curato

Anchiloglossia e difficoltà nell'allattamento
Non essere in grado di allattare un neonato al seno correttamente e non riuscire a comprenderne il motivo è un incubo per qualsiasi madre che in molti casi potrebbe essere scongiurato grazie a una diagnosi precoce e al trattamento della malformazione.
Una maggiore consapevolezza da parte di genitori e medici delle implicazioni dell'anchiloglossia in termini di difficoltà di allattamento al seno aiuterebbe inoltre ad alleviare i problemi. Purtroppo l'anchiloglossia spesso non risulta ... (Continua)

11/04/2013 Al via studio sul trattamento della paralisi sopranucleare progressiva (psp)

Staminali per curare la forma più grave di Parkinson
È stato autorizzato l'avvio di una sperimentazione che prevede l'utilizzo delle cellule staminali per il trattamento della Paralisi Supranucleare Progressiva (PSP), uno dei parkinsonismi più gravi.
L'Istituto Superiore di Sanità ha autorizzato il progetto di ricerca finanziato dalla Fondazione Grigioni e realizzato grazie al lavoro della Fondazione Ca' Granda Policlinico di Milano.
“Su richiesta dell’Istituto Superiore di Sanità, lo studio ha recentemente preso il via con una prima fase ... (Continua)

11/04/2013 Farmaco anti-aritmie associato a maggior probabilità di tumori

Amiodarone aumenta il rischio di cancro
Amiodarone, un medicinale utilizzato contro le aritmie, è associato a una probabilità maggiore di insorgenza tumorale. A segnalare il pericoloso nesso è una ricerca pubblicata sulla rivista specializzata Cancer, in base alla quale i pazienti che assumono alte dosi del farmaco mostrano una possibilità doppia di ammalarsi di cancro rispetto ad altri soggetti sottoposti invece a una terapia più blanda.
Il nesso è particolarmente evidente per quei malati che assumono quotidianamente e in alte ... (Continua)

08/04/2013 19:09:25 Utilizzato lo studio combinato del genoma e del fenoma
Identificati nuovi marker di rischio di aritmia
La durata del complesso QRS dell'ECG, una misura della conduzione cardiaca intraventricolare, può variare anche di 2 volte nei soggetti senza malattia cardiaca. Una conduzione più lenta, però, può promuovere le aritmie.
Proprio per per identificare i marcatori genomici di durata del QRS è stato condotto uno studio coordinato dalla Vanderbilt University School of Medicine di Nashville, Tennessee, e pubblicato su Circulation. «I parametri elettrocardiografici della conduzione cardiaca, come ... (Continua)
08/04/2013 Il dosaggio della NGAL consente una diagnosi precoce

Disponibile nuovo test per l'insufficienza renale acuta
È ora disponibile anche in Italia un test che consente di diagnosticare con buon anticipo il danno renale acuto (AKI) e quindi di intervenire subito con la strategia terapeutica più appropriata. Questo nuovo esame si chiama NGAL (Neutrophil Gelatinase-Associated Lipocalin) Il test consente di dosare nelle urine e nel plasma una proteina-marcatore specifica, proprio la Lipocalina Neutrofila Gelatinase-Associata (NGAL).
NGAL è prodotta dai leucociti neutrofili e dai tubuli renali ed è presente ... (Continua)

08/04/2013 Bassi livelli della sostanza possono costituire un indicatore della malattia

La bilirubina può indicare un cancro al polmone
Di solito è associata a eventuali patologie del fegato. Ora, però, la bilirubina viene accostata anche al cancro ai polmoni da una ricerca dell'Anderson Cancer Center dell'Università del Texas. La sostanza, derivante da un processo di conversione dell'emoglobina, indica in genere una patologia a carico del fegato quando i suoi livelli si mostrano troppo elevati.
In caso contrario, tuttavia, quando il livello appare troppo basso, la sostanza potrebbe indicare una possibile neoplasia del ... (Continua)

05/04/2013 17:44:21 Utile valutazione cardiologica entro un mese da una visita in pronto soccorso
Importanza del follow-up dopo episodio di dolore toracico
Se è stato necessario ricorre ad una visita in pronto soccorso (PS) per un dolore toracico, vedere un cardiologo entro un mese riduce la probabilità di infarto o di morte nell’anno successivo. Queste sono le conclusioni di un articolo appena pubblicato su Circulation. «Lo studio è il primo a dimostrare l'importanza del follow-up nei pazienti ad alto rischio cardiovascolare che lasciano il pronto soccorso dove erano giunti per algie retrosternali» esordisce Dennis Ko, cardiologo dell’Università ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale