Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1055

Risultati da 611 a 620 DI 1055

07/01/2011 Un sistema integrato che permette di saltare una serie di passaggi

Un microchip per una diagnosi veloce
Chi non ha mai provato l'ansia tipica dell'attesa dei risultati di esami medici effettuati magari giorni o settimane prima? Un gruppo di ricercatori finanziati dall'Unione Europea potrebbe presto mettere fine alle attese snervanti dei pazienti e al contempo snellire il lavoro del personale medico.
È il risultato a cui punta il progetto Microactive (Automatic detection of disease related molecular cell activity, cioè rilevazione automatica di attività cellulare a livello molecolare ... (Continua)

05/01/2011 Meta-analisi giunge alla conclusione comparando 54 diversi studi

Depressione, tutta questione di Dna
Depressi si nasce, non si diventa. È ciò che sostengono alcuni ricercatori dell'Università del Michigan dopo aver verificato i risultati di 54 studi precedenti sull'argomento, arrivando alla conclusione che a determinare i sintomi depressivi sia un solo gene, tale 5-HTT, naturalmente supportato da eventi traumatici di natura esterna.
La ricerca è stata pubblicata su Archives of General Psychiatry e giunge esattamente alle conclusioni opposte rispetto a uno studio del 2009 pubblicato sul ... (Continua)

05/01/2011 Ricerca rassicura chi soffre di MRGE e teme di sviluppare un cancro
Reflusso gastroesofageo, il rischio di tumore è basso
Non c'è un rischio concreto di sviluppare un cancro esofageo in chi soffre di malattia da reflusso gastroesofageo (MRGE). È quanto sostiene una ricerca pubblicata dall'Università del Michigan sull'American Journal of Gastroenterology, secondo la quale l'incidenza del tumore esofageo fra gli uomini con meno di 50 anni affetti da MRGE è in realtà molto bassa. A 35 anni, ad esempio, è di 1 su 100.000 anni-persona.
I ricercatori guidati da Joel H. Rubenstein hanno utilizzato un modello ... (Continua)
30/12/2010 Uno strumento in sperimentazione potrebbe rivoluzionare le diagnosi

Dal respiro l'indizio di una malattia
Ha un che di fantascientifico il dispositivo cui stanno lavorando ricercatori statunitensi dell'Università di Purdue, nello stato dell'Indiana. Presto i medici potrebbero diagnosticare malattie anche gravi come i tumori in tempo reale grazie al respiro del paziente.
A sostenerlo è la sperimentazione messa in atto da un gruppo di ricercatori americani, i quali hanno descritto il funzionamento del macchinario in un articolo apparso sulla rivista IEEE Sensors Journal. In sostanza, lo ... (Continua)

22/12/2010 Più vicini a terapie mirate contro il killer silente
Tumore ovarico, un gene per capirne la genesi
I ricercatori del Laboratorio di Genetica Umana del Dipartimento di Biotecnologie e Scienze Molecolari dell’Università dell’Insubria, guidati da Roberto Taramelli, ordinario di Genetica umana alla Facoltà di Scienze Varese, hanno isolato un gene che contribuisce a chiarire il processo che sottende la genesi del tumore ovarico, uno dei tumori più letali e per molti versi considerato misterioso dagli studiosi.
Le ricerche hanno evidenziato che questo gene induce il reclutamento di ... (Continua)
17/12/2010 Individuati 7 nuovi geni che favoriscono la manifestazione della malattia

Neurologi e Pneumologi uniti contro la SLA
Valutazione precoce dell’insufficienza respiratoria e riabilitazione respiratoria tempestiva: questi i punti più discussi oggi durante il Convegno Nazionale sulla SLA “Problematiche respiratorie: dalla fisiopatologia, alla clinica, all’etica”, dove è emersa l’esigenza profonda di un’azione multidisciplinare, dal laboratorio fino al letto del paziente. Un acceso dibattito, aperto dai saluti dei Prof. Antonio Spanevello, Sovrintendente dell’IRCCS Fondazione Maugeri, e Prof. Marcello Imbriani, ... (Continua)

16/12/2010 Al via una ricerca per combattere sclerosi multipla, epilessia e Alzheimer

Nuovi approcci terapeutici per le malattie neurologiche
Si apre una nuova frontiera nella ricerca sulle malattie neurologiche grazie al progetto “Neutraffiking” del dipartimento di Patologia e Diagnostica diretto da Aldo Scarpa.
I lavori porteranno alla conoscenza dei meccanismi alla base di malattie neurologiche e alla scoperta di nuovi approcci terapeutici non solo per la sclerosi multipla, ma anche per altre patologie del cervello che si associano all’infiammazione cronica come l’epilessia e la malattia di Alzheimer.
La ricerca dal ... (Continua)

15/12/2010 Uno studio per valutare l'azione protettiva

Effetti di vitamina B e omega 3 su malattie cardiovascolari
Diversi studi su larga scala hanno esaminato gli effetti della supplementazione con vitamine del gruppo B sulle malattie cardiovascolari, ma nessuno ha riportato effetti significativi sul rischio di queste malattie. Studi osservazionali hanno riportato un’associazione inversa tra malattie cardiovascolari ed assunzione o concentrazioni plasmatiche di acidi grassi omega 3 (soprattutto acido docosaesaenoico e eicosapentanoico), suggerendo che la supplementazione con acidi grassi omega 3 possa ... (Continua)

14/12/2010 12:52:33 Scoperta la molecola che erode le sinapsi e cancella i ricordi

Alzheimer familiare, individuata la proteina mangia-memoria
La ricerca scientifica ha mosso un altro passo avanti nella conoscenza dell'Alzheimer.
La nuova scoperta riguarda una proteina che si riscontra nei neuroni delle persone che hanno una forma familiare della malattia, e che sarebbe responsabile della perdita di memoria tipica di questa patologia.
La molecola divora-memoria è la caspasi-3, che distrugge le sinapsi, ovvero i punti di contatto tra un neurone e l'altro dove avvengono gli scambi di neurotrasmettitori e quindi il passaggio delle ... (Continua)

09/12/2010 Ipotesi psicologica per una delle patologie più ostiche da curare

Stanchezza cronica, problema di personalità
Un gruppo di scienziati utilizza la categoria psicologica per spiegare la stanchezza cronica. Sulle pagine della rivista di settore Journal of Psychotherapy and Psychosomatics, gli autori sostengono che il senso permanente di spossatezza al quale molti non sanno reagire potrebbe essere indotto da disturbi della personalità. Nello specifico, chi ha una predisposizione ai sintomi depressivi, all'introversione, a comportamenti ossessivo-compulsivi è propenso più degli altri ad ammalarsi di ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale