Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 452

Risultati da 1 a 10 DI 452

12/02/2016 12:42:57 Studio svela che il trattamento è sicuro come la radioterapia

La terapia protonica per il medulloblastoma infantile
Uno studio americano segnala la sicurezza e l'efficacia della terapia a fascio protonico per il medulloblastoma infantile. Lo studio, pubblicato su Lancet Oncology da un team coordinato da Torunn Yock del Massachusetts General Hospital di Boston, ha evidenziato una sicurezza paragonabile alla radioterapia convenzionale, con tassi di sopravvivenza sovrapponibili.
La dott.ssa Yock spiega: «Il medulloblastoma è il tumore cerebrale maligno più comune nei bambini, e viene di solito trattato sia ... (Continua)

12/02/2016 09:24:21 Il frutto è associato a effetti positivi in diversi ambiti

I pistacchi e i loro benefici sulla salute
Il consumo di pistacchi non contribuisce ad un aumento di peso o dell'indice di massa corporea, se avviene all’interno di un regime alimentare equilibrato. Lo conferma una review di diversi studi clinici promossi dall'American Pistachio Growers, l’associazione che rappresenta i coltivatori e produttori di pistacchio americano.
I risultati della review, pubblicata sul British Journal of Nutrition nell’articolo “Le proprietà nutrizionali dei pistacchi e i loro effetti sulla salute", si basano ... (Continua)

04/02/2016 12:04:00 Fondamentali le modalità della nascita e l'alimentazione

Microbioma intestinale neonatale legato al parto
A determinare la composizione del microbioma intestinale nei neonati non è soltanto l'alimentazione, come si potrebbe facilmente supporre, ma anche le modalità relative al parto.
A dirlo è uno studio pubblicato su Jama Pediatrics da un team del Children's Environmental Health and Disease Prevention Research Center di Hanover, nel New Hampshire. Juliette Madan, la coordinatrice dello studio, spiega: «Si definisce microbioma il patrimonio genetico e le interazioni ambientali dei microrganismi ... (Continua)

03/02/2016 09:14:00 Pericolo dimezzato nei neonati

I probiotici in gravidanza riducono il rischio di allergia
L’uso corretto di specifici probiotici fin dalla gravidanza e la loro somministrazione al bambino nell’arco del primo anno di età può ridurre del 50% l’incidenza di allergie nei neonati ad alto rischio.
Il dato emerge dalle linee guida internazionali sui probiotici per la prevenzione delle malattie atopiche e autoimmuni promosse dalla World Allergy Organization (WAO) e dal Dipartimento di Epidemiologia Clinica e Biostatistica della McMaster University (Ontario, Canada).
Eppure sono ... (Continua)

29/01/2016 12:12:00 Studio italo-americano dimostra l'efficacia di Exenatide

Obesità, una molecola per il diabete spegne l’appetito
È noto che i soggetti con insulino resistenza, specialmente se obesi e/o diabetici, hanno un difetto nel rilascio/azione dell’ormone intestinale 'glucagon like peptide-1 (Glp-1)'.
Il Glp-1 viene prodotto dopo un pasto aumentando il rilascio di insulina e favorendo la diminuzione degli zuccheri nel sangue. Questo ormone agisce anche su altri organi, in particolare fegato, cuore, e cervello, migliorandone il metabolismo, ma viene subito degradato dall’enzima Dpp-4. Per questo motivo sono ... (Continua)

20/01/2016 12:45:00 Valida alternativa al trattamento con antimicrobici

Loperamide efficace in caso di diarrea del viaggiatore
Il farmaco Loperamide si rivela una valida alternativa agli antimicrobici utilizzati di solito per il trattamento della diarrea del viaggiatore. Lo dice uno studio pubblicato su Emerging Infectious Diseases da un team di ricercatori dell'Università di Helsinki.
Stando ai risultati, Loperamide non aumenta il rischio di colonizzazione da parte di enterobatteri produttori di b-lattamasi a spettro esteso (Ebsl).
La coordinatrice della ricerca Anu Kantele spiega: «La Loperamide viene ... (Continua)

14/01/2016 16:29:38 Sintomi ridotti grazie all'uso di ebastina

Un antistaminico per la sindrome dell'intestino irritabile
Un team di ricercatori della Katholieke Universiteit di Leuven, in Belgio, ha identificato l'origine del dolore addominale nei pazienti affetti da sindrome dell'intestino irritabile (IBS).
I pazienti affetti dalla patologia hanno un intestino estremamente sensibile associato a una percezione del dolore più intensa. Il fenomeno è paragonabile alla maggiore sensibilità della pelle nei confronti dell'acqua calda dopo una bruciatura. L'esatta causa di questa ipersensibilità è rimasta a lungo ... (Continua)

13/01/2016 11:25:00 Monitora i gas intestinali e invia i dati a uno smartphone

Una pillola hi-tech per la salute dell'intestino
Controllare la salute del proprio intestino in tempo reale grazie a una pillola hi-tech. Si tratta di compressa intelligente miniaturizzata che monitora i gas intestinali e invia i dati raccolti a uno smartphone.
Così è possibile analizzare l'azione dei gas, l'efficacia delle diete e la reazione dell'intestino quando entra in contatto con le fibre alimentari. Questa nuova tecnologia potrebbe aiutare i medici a prevenire malattie gravi come la sindrome dell'intestino irritabile e la malattia ... (Continua)

16/12/2015 14:27:54 Il segreto è nell'alto contenuto di fibre

Le pere fanno dimagrire
Mangiare pere è un buon metodo per restare in forma. Lo dicono i ricercatori della Louisiana State University, che hanno pubblicato su Nutrition and Food Science un'analisi sulle proprietà benefiche di uno dei principali frutti invernali.
Stando ai dati della sperimentazione, chi mangia più pere ha maggiori probabilità di rimanere in linea rispetto alla media. La pera è in effetti un frutto molto leggero, con un apporto calorico che si aggira attorno alle 40 calorie per 100 grammi, ovvero ... (Continua)

15/12/2015 11:31:00 Il vapore della sigaretta elettronica non è innocuo come sembra

Sigaretta elettronica, una speranza andata in fumo?
Un gruppo di ricercatori italiani ha confrontato gli effetti dell’inalazione del fumo di tabacco con quelli dei vapori di nicotina da sigaretta elettronica. Lo studio sul comportamento e gli aspetti neurochimici osservati durante la somministrazione e a distanza di un mese dalla sospensione del trattamento è pubblicato sulla rivista European Neuropsychopharmacology.
“I dati indicano che la sigaretta elettronica non è innocua, che dà una forte dipendenza e che possiede un effetto ansiogeno ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale