Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 191

Risultati da 171 a 180 DI 191

22/05/2003 
In una proteina forse la causa della leucemia infantile
Uno studio sui topi suggerisce che la mancanza di una proteina, la 'SLP-65', potrebbe essere la causa del cancro che piu' spesso colpisce i bambini, la leucemia linfoblastica acuta (LLA). Infatti, i dati raccolti su un campione di bambini con LLA mostrano che la meta' dei piccoli malati era priva della 'SLP-65' (anche nota come 'B-cell Linker Protein' - BLNK - o BASH). Inoltre, gli esperimenti compiuti sui topi dai ricercatori tedeschi e finlandesi, che hanno pubblicato il loro lavoro sulla ... (Continua)
22/04/2003 
Scoperto il gene che presiede alla formazione del sangue
Scoperto un gene chiave per la formazione delle cellule che costituiscono il sangue. Due studi indipendenti, uno statunitense e l'altro canadese, pubblicati su 'Nature', rivelano infatti che il gene Bmi-1 e' necessario perche' le staminali ematopoietiche, da cui deriva il sangue, si riescano a differenziare nei vari tipi cellulari. I dati mostrano inoltre che il Bmi-1 e' implicato anche nello sviluppo delle leucemie, perche' se questo gene viene disattivato le cellule cancerose non riescono ... (Continua)
14/04/2003 
Proteina previene l'inspessimento dei vasi sanguigni
Ricercatori statunitensi hanno scoperto, nei topi, che la proteina associata al recettore per le lipoproteine a bassa densita' (Lrp1) serve a prevenire l'ispessimento dei vasi e l'aterosclerosi. Infatti, se la proteina viene inibita, le cellule dei vasi sanguigni cominciano a proliferare, facilitando la formazione di depositi di colesterolo, che finiscono per indurire le pareti. Nel corso dello studio, pubblicato sulla rivista 'Science', i ricercatori hanno anche scoperto che il farmaco ... (Continua)
26/03/2003 
Più mortalità e tumori per chi è colpito da Sindrome di Down
I pazienti affetti da Sindrome di Down hanno una mortalita' molto piu' alta rispetto alle persone sane. Colpa, soprattutto, di disfunzioni cerebrali e malattie cardiocircolatorie. Ma anche il rischio di cancro, e di leucemia in particolare, e' maggiore tra i pazienti affetti da questa malattia genetica. Uno studio statunitense, cui hanno partecipato anche Svezia e Danimarca, pubblicato sulla rivista 'Archives of Internal Medicine', indaga sui rischi associati alla trisomia del cromosoma 21 e ... (Continua)
26/02/2003 
Scoperte cellule che diffondono il tumore in altri organi
E' colpa di alcune rare cellule tumorali se il cancro si moltiplica e si diffonde ad altri organi. Le cellule 'killer', che imitano le staminali nella loro capacita' di differenziarsi, sono state scoperte grazie a uno studio statunitense, pubblicato sulla rivista 'Proceedings of the National Academy of Sciences'. Cellule di questo tipo erano gia' state identificate nella leucemia, ma e' la prima volta che vengono isolate in un tumore solido, in particolare in quello al seno.
Muhammad ... (Continua)
18/02/2003 
Vitamina D rallenta proliferazione delle cellule leucemiche
Un derivato della vitamina D3, il paricalcitolo inibisce la proliferazione di linee cellulari leucemiche fatte crescere in provetta. Inoltre, la sostanza (anche nota come 19-Nor-1alfa,25-diidrossivitamina D2), agisce sulle cellule tumorali, intensificandone la morte per apoptosi o 'spingendole' ad abbandonare le caratteristiche tumorali a favore di quelle tipiche delle cellule adulte, pienamente differenziate. Uno studio statunitense, pubblicato sulla rivista 'Cancer Research and Clinical ... (Continua)
17/02/2003 
Scoperto meccanismo di azione leucemia
Scoperto come il virus linfotropico di tipo 1 (HTLV-1), responsabile della leucemia negli adulti, attacca le cellule ancora sane. Il meccanismo, lo stesso che il microbo utilizza per passare da un individuo all'altro, permette al virus di passare inosservato al controllo del sistema immunitario. Uno studio anglo-giapponese, pubblicato su 'Science', rivela infatti che l'HTLV-1 riesce a modificare la struttura di alcuni canali posti sulla superficie della cellula, cosi' da 'scivolare' ... (Continua)
11/11/2002 
Contro la leucemia farmaci 'intelligenti'
Postgenomica. E' questa la parola d'ordine sulla bocca dei ricercatori all'avanguardia nella lotta contro il cancro, e ciò vale anche per la leucemia per la quale i nuovi metodi di cura sono risultati efficaci nel 70% dei casi. A sottolineare l'importanza di quelli che definisce 'farmaci intelligenti' è Franco Mandelli, ematologo dell'Universita' di Roma La Sapienza. Secondo Mandelli ''i farmaci intelligenti offerti dalla 'rivoluzione' postgenomica hanno fatto fare passi da gigante nella ... (Continua)
10/06/2002 

Terapia genica contro la leucemia
La risposta alla leucemia potrebbe essere dentro di noi. Sarebbe infatti proprio un gene umano a produrre la sostanza, interferone, necessaria a combattere la leucemia.
Dopo malattie come deficienze immunitarie, angiogenesi, fibrosi cistica e ipertensione, la ricerca genetica sembra la strada risolutiva anche per la lotta contro la leucemia. Manca ancora il giudizio della Food and Drug Administration ma negli Stati Uniti la tecnica è già in fase di sperimentazione sull'uomo.
Ad ... (Continua)

30/05/2002 

Leucemia post-Balcani
Il legame tra i casi di leucemia e l'operazione militare nei balcani sarebbe dimostrata dalla presenza di mercurio, alluminio, porcellanei e zirconio nelle cellule bioptiche dei militari.
E' quanto hanno riscontrato le quattro commissioni mediche incaricate dall'Osservatorio militare di effettuare ricerche sui casi di linfoma su quattro indirizzi: uranio, vaccini, obiettivi colpiti e ambiente bellico degenerato. L'istituto che ha compiuto lo studio è il centro ricerca dell'università di ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale