Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 191

Risultati da 51 a 60 DI 191

08/10/2013 11:42:45 Ricerca svela nuovi meccanismi molecolari

Come nascono le piastrine
Una ricerca ha fatto luce sui meccanismi molecolari alla base delle cellule che producono sangue. Lo studio, finanziato dall'Unione Europea, potrebbe contribuire a prevenire malattie che portano a infarti e ictus.
Il lavoro è stato svolto dalla ricercatrice Marloes Tijssen del Dipartimento di Ematologia dell'Università di Cambridge. Il suo lavoro si è concentrato sui "megacariociti", le cellule del midollo osseo che producono i "trombociti", le piastrine necessarie per la coagulazione del ... (Continua)

26/09/2013 Cellule del sistema immunitario geneticamente modificate

I super linfociti per combattere leucemia e mieloma
Una nuova strategia per la lotta alla leucemia mieloide e al mieloma multiplo è stata messa a punto da un team di ricercatori italiani. Si tratta di un lavoro a firma dei ricercatori del San Raffaele di Milano pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica Blood.
Lo studio è frutto del lavoro di un team multidisciplinare di ricercatori guidato dal Dott. Attilio Bondanza, responsabile dell’Unità di Immunoterapia delle Leucemie e finanziato da AIRC.
I linfociti T sono cellule del sangue ... (Continua)

18/09/2013 Designazione di terapia fortemente innovativa da parte della Fda
Volasertib, terapia innovativa per la leucemia
Il farmaco volasertib prodotto da Boehringer Ingelheim ha ricevuto la designazione di “Terapia Fortemente Innovativa” per il trattamento della leucemia mieloide acuta.
“Volasertib, con il suo meccanismo d’azione innovativo, rappresenta un nuovo approccio terapeutico e potrebbe diventare una nuova opzione di trattamento per i pazienti con leucemia mieloide acuta, una patalogia con un bisogno clinico ancora elevato.
Non vediamo l’ora di valutare insieme all’FDA la possibilità di accelerare ... (Continua)
10/09/2013 Il ruolo del fattore di trascrizione PAX5

Una ragione genetica dietro la leucemia infantile
Un gruppo di ricercatori americani ha scoperto per la prima volta l'esistenza di una motivazione genetica dietro il rischio di insorgenza della leucemia linfoblastica infantile acuta. Gli scienziati dell'Università di Washington hanno pubblicato sulla rivista Nature Genetics i risultati di una sperimentazione che ha messo in luce un link genetico specifico per questo tipo di malattia.
Si tratta di un'alterazione localizzata nel gene PAX5, fondamentale nello sviluppo di alcune neoplasie che ... (Continua)

18/07/2013 16:52:40 Sperimentazione ipotizza una possibile terapia cromosomica

La sindrome di Down potrebbe essere curata
Uno studio americano della Massachusetts Medical School lascia intendere che in futuro la sindrome di Down potrebbe essere curata, almeno in parte. Gli scienziati statunitensi, che hanno pubblicato l'esito del loro lavoro su Nature, sono riusciti per la prima volta a neutralizzare in provetta la terza copia del cromosoma 21, quello responsabile della sindrome di Down.
Si tratta di un risultato importante, anche se non è ancora chiara la possibile applicazione clinica. La scoperta potrebbe ... (Continua)

18/06/2013 11:56:47 Il veleno utile per rendere il virus sensibile ai farmaci

Usare l'arsenico per combattere l'Hiv
Per aggredire il virus Hiv ed avere qualche speranza di eliminarlo occorre prima renderlo “vigile”. Una ricerca italiana dell'ICGEB di Trieste dimostra che il virus, una volta integrato nel Dna del paziente, entra in una sorta di “letargo” funzionale che lo rende insensibile alle terapie.
La ricerca, condotta da Marina Lusic, Bruna Marini e altri ricercatori del Gruppo di medicina molecolare dell'istituto diretto da Mauro Giacca, in collaborazione con il team di Roberto Luzzati del ... (Continua)

05/06/2013 12:37:50 Studio dimostra la possibilità di recuperare la funzionalità dell'organo

Far rivivere il pancreas nel midollo osseo
Dalla ricerca italiana arriva una clamorosa novità. Un team del San Raffaele di Milano ha sperimentato con successo la ricostruzione di tessuto endocrino del pancreas, che si è sviluppato e ha dimostrato la propria funzionalità nel midollo osseo dei quattro pazienti prescelti per lo studio.
La ricerca, pubblicata su Diabetes, è partita dal trapianto di isole pancreatiche, tecnica che consente di curare quelle persone affette da diabete di tipo 1 che non rispondono alla terapia e quelle ... (Continua)

31/05/2013 12:37:15 Buoni risultati da obinutuzumab (GA101)
Un nuovo farmaco per la leucemia
I risultati dello studio CLL 11 di fase III condotto su 781 pazienti con Leucemia Linfatica Cronica (CLL), presentati al meeting annuale dell’American Society of Clinical Oncology (ASCO), hanno dimostrato che GA101 in associazione a clorambucil (chemioterapia standard) ha più che raddoppiato il tempo libero da malattia rispetto al clorambucil in monoterapia, portando la mediana da 10,9 mesi a 23 mesi.
La CLL è una delle forme più comuni di tumore del sangue che ogni anno provoca circa 75.000 ... (Continua)
23/05/2013 Una ragazza americana crea una rete neurale per predire la malattia

Un algoritmo facilita la diagnosi di leucemia
A soli 18 anni rischia di rivoluzionare i metodi diagnostici ufficiali. Parliamo di una ragazza americana, Brittany Wenger, che nel giro di qualche mese ha prima messo a punto un'app per facilitare la diagnosi del cancro al seno e poi inventato un nuovo metodo diagnostico per la leucemia.
La studentessa della Florida ha creato infatti una rete neurale che si basa sul concetto del cloud, ovvero la nuvola nella quale viaggiano i dati, sfruttandone le potenzialità per l'individuazione dei ... (Continua)

17/05/2013 12:10:30 Ricercatori francesi scoprono le proprietà antitumorali di un derivato

Colesterolo, arma atipica contro il cancro
Il colesterolo è noto per i suoi effetti nocivi sulla salute. Un team di ricercatori francesi provano a migliorarne la reputazione attraverso l'analisi di uno dei suoi derivati, la dendrogenina A. L'équipe dell'Inserm guidata da Marc Poirot e Sandrine Silvente-Poirot ha scoperto che la molecola, almeno su modello murino, possiede delle proprietà antitumorali ben definite.
Allo stato attuale delle conoscenze, il colesterolo è implicato in diverse patologie croniche, in primo luogo le malattie ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale