Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 3528

Risultati da 2301 a 2310 DI 3528

05/11/2009 17:48:18 La giusta alimentazione per i più piccoli

Evitare i cibi sbagliati per i bambini
Attenzione a quello che mangiano i nostri figli. I bimbi italiani mangiano male e troppo: sono sempre più spesso obesi o in sovrappeso e rischiano il diabete, l'ipertensione e altre malattie cardiovascolari da adulti.
Il dott.Claudio Maffeis, del Dipartimento Materno Infantile e Biologia Genetica, Sezione di Pediatria, Università di Verona, ricorda che l'alimentazione dei fanciulli italiani è passata da una malnutrizione per difetto, presente fino agli anni Cinquanta del Novecento, a quella ... (Continua)

05/11/2009 16:33:30 Ricercatori del San Raffaele di Milano ne studiano gli effetti sulle scimmie

Nuova sperimentazione sulle staminali neurali umane
Una scoperta dei ricercatori del San Raffaele potrà rendere più efficace le terapie a base di cellule staminali del cervello nelle malattie neurologiche.
I ricercatori dell’Istituto di Neurologia Sperimentale (INSPE) del San Raffaele di Milano in collaborazione con diversi altri Istituti nel mondo hanno studiato gli effetti dell’utilizzo delle cellule staminali neurali del cervello come agenti terapeutici in modelli animali affetti da sclerosi multipla.
La ricerca, coordinata da Stefano ... (Continua)

03/11/2009 11:47:38 Essere in sovrappeso renderebbe più pericolosa l'influenza A

Il virus H1N1 e l'obesità
L'obesità potrebbe essere un fattore di rischio per i pazienti che contraggono l'H1N1. Gli ultimi casi accertati di persone che lottano per la vita in seguito all'influenza A fanno riflettere i medici su questo collegamento.
Non si conoscono ancora le cause, ma pare che l'incidenza della forma più grave del virus sia maggiore fra le persone con problemi di peso. Sono due i casi in particolare su cui riflettere: si tratta di una giovane donna di 25 anni e di un uomo di 44, entrambi di ... (Continua)

28/10/2009 15:59:51 Il peptide M33 frutto di una ricerca italiana
Una nuova molecola combatte le infezioni
Un antibiotico più potente ed efficace potrebbe essere presto a disposizione. Una nuova molecola, il peptide M33, è stata infatti individuata presso il dipartimento di Biologia molecolare dell'Università di Siena. La molecola sarebbe in grado di arginare infezioni altrimenti resistenti ad antibiotici comuni.
La ricerca, portata a termine da due diverse equipe guidate dai professori Gian Maria Rossolini e Luisa Bracci e coordinata dal dott. Alessandro Pini, sta per essere pubblicata sulla ... (Continua)
27/10/2009 Nuove risposte contro la cecità infantile

La terapia genica e l'amaurosi congenita di Leber
Grazie alla terapia genica ora 12 bambini potranno di nuovo vedere. È la risposta dei ricercatori all'amaurosi congenita di Leber, la causa più frequente di cecità infantile. Già in passato si erano tentate sperimentazioni di questo genere, ma oggi per la prima volta i pazienti in età infantile hanno mostrato risultati incoraggianti, soprattutto rispetto ai pazienti ormai adulti. L'amaurosi congenita di Leber è una forma di cecità provocata dalla mutazione di un gene che adesso quindi potrà ... (Continua)

26/10/2009 16:43:12 Studio identifica 5 geni ricorrenti nei diabetici colpiti da ictus
Predire il rischio di ictus nei pazienti diabetici
Un database genetico potrebbe offrire una previsione attendibile di ictus nei pazienti diabetici. Nell'ambito di una ricerca più vasta sulle possibilità di predire il rischio di ictus nella popolazione generale, condotta su un campione di 13 mila persone e frutto di una collaborazione fra Università Cattolica di Roma (Policlinico Gemelli), Università di Dundee (Scozia) e Wake Forest University Winston-Salem, North Carolina (USA), gli scienziati hanno potuto isolare 3700 casi di persone ... (Continua)
23/10/2009 11:45:17 Esomeprazolo contro la malattia da reflusso gastroesofageo
Nuovo farmaco per il reflusso nei bambini
Nei bambini sani il reflusso gastroesofageo è un normale processo fisiologico che si verifica diverse volte al giorno, per brevi intervalli di tempo, senza far insorgere una sintomatologia particolare. Al contrario, si parla di Malattia da Reflusso Gastroesofageo - MRGE - quando il reflusso del contenuto gastrico causa sintomi fastidiosi e/o complicanze come vomito, tosse, perdita di peso, esofagite erosiva ed erosioni dentali.
Questo è quanto emerge dal congresso SIGENP (Società Italiana ... (Continua)
22/10/2009 15:19:12 Un test predice la possibilità di recupero motorio in caso di ischemia cerebrale
Nuova ricerca sull'ischemia cerebrale
Ai danni provocati da un'ischemia cerebrale potrebbe rispondere ora un test che dovrebbe consentire di valutare gli effetti dell'ictus e quantificare le possibilità di miglioramento di ogni organismo.
L’ictus compromette frequentemente la funzione motoria di una metà del corpo. In alcuni pazienti nel corso dei mesi successivi all’evento cerebrale si verifica un progressivo recupero motorio, che può essere anche completo. Altri malati con infarti cerebrali di paragonabile entità non ... (Continua)
21/10/2009 17:44:10 Lo afferma una ricerca internazionale guidata da genetisti italiani

Due geni in meno predispongono alla psoriasi
Un grande passo avanti nella ricerca dei fattori genetici responsabili della psoriasi è stato compiuto in questi giorni dai genetisti italiani, il prof. Giuseppe Novelli e il dr. Emiliano Giardina, in collaborazione con ricercatori olandesi, spagnoli, inglesi e americani. La scoperta, di grande rilevanza scientifica, è stata pubblicata sulla prestigiosa rivista Nature Genetics. Questo studio collaborativo ha permesso di identificare due nuovi geni, LCE3B ed LCE3C, determinanti nei meccanismi di ... (Continua)

21/10/2009 Nuovi dati confermano i miglioramenti attesi
L’artrite reumatoide e Rituximab
Le malattie reumatiche sono come dei “piccoli incendi” che si sviluppano all’interno delle nostre articolazioni. Per “spegnere” e “addormentare” per periodi sempre più lunghi la malattia reumatica più invalidante, l’artrite reumatoide, il rituximab agisce come una sorta di estintore che riesce a produrre una vera e propria remissione della malattia riducendone anche la sintomatologia dolorosa.
I nuovi dati presentati al congresso annuale dell’American College of Rheumatology (ACR) ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266| 267| 268| 269| 270| 271| 272| 273| 274| 275| 276| 277| 278| 279| 280| 281| 282| 283| 284| 285| 286| 287| 288| 289| 290| 291| 292| 293| 294| 295| 296| 297| 298| 299| 300| 301| 302| 303| 304| 305| 306| 307| 308| 309| 310| 311| 312| 313| 314| 315| 316| 317| 318| 319| 320| 321| 322| 323| 324| 325| 326| 327| 328| 329| 330| 331| 332| 333| 334| 335| 336| 337| 338| 339| 340| 341| 342| 343| 344| 345| 346| 347| 348| 349| 350| 351| 352| 353

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale