Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 3528

Risultati da 3031 a 3040 DI 3528

13/10/2004 
Uno studio su un farmaco per prevenire il cancro al seno
Si può ridurre con un farmaco il rischio di cancro al seno per le donne in menopausa che ricorrono a questa terapia? A questa e ad altre domande darà una risposta la Settimana Senologica Internazionale di Siena che riunirà, per la prima volta, le maggiori società scientifiche nazionali impegnate nello studio del tumore al seno. Saranno presenti al policlinico Santa Maria alle Scotte, dal 18 al 23 ottobre, i più grandi esperti nazionali e internazionali tra cui il professor Umberto Veronesi. ... (Continua)
13/10/2004 
Le malattie del fegato: epatite, cirrosi e tumore al fegato
Il Fegato: cosa è e a cosa serve
Il fegato è un organo posto nell’addome del peso di 1.200-1.500 grammi. Essendo al centro del metabolismo, nonché deputato a "disintossicare" l'organismo, è esposto a una gran varietà di attacchi e quindi è uno degli organi del corpo più frequentemente danneggiati. L'infiammazione e la necrosi (morte) delle cellule può essere causata da infezioni (soprattutto virali), da cause tossiche (compresi farmaci e alcol) e da reazioni autoimmunitarie.

I ... (Continua)
07/10/2004 
Confermata l'efficacia di nuove terapie per le emorroidi
L'Associazione americana di gastroenterologia conferma l'efficacia di nuove terapie contro le emorroidi.
Nelle sue raccomandazioni l'associazione cita una sola classe di trattamenti medicali efficaci, quelli definiti "Frazione Flavonoica Purificata (FFPM)".
La comparsa di emorroidi non è una malattia ma delle dilatazioni venose completamente normali. Possono tuttavia diventare patologiche, a causa di disordini circolatori in particolare. È così che compaiono nella regione anale, le ... (Continua)
06/10/2004 
La dieta mediterranea tiene lontani i calcoli biliari
La dieta mediterranea, ricca di grassi insaturi vegetali, in particolare l'olio di oliva, e il pesce può contribuire a tenerci alla larga non solo da problemi cardiovascolari e dal diabete, ma sembra anche essere efficace nell'impedire la formazione dei calcoli biliari.
Ad affermarlo sono i ricercatori autori di uno studio dalla durata di 14 anni pubblicato su Annals of Internal Medicine e condotto da Chung-Jyi Tsai, dell'University of Kentucky Medical Center di Lexington, ... (Continua)
04/10/2004 
Scoperta nuova malattia genetica ereditaria
Individuata la sindrome di Timothy: troppo calcio fa male al cuore e provoca aritmie fatali Da oggi l’elenco delle malattie genetiche ereditarie è più lungo: si chiama sindrome di Timothy ed è all’origine di vari disturbi tra cui aritmia cardiaca fatale, malformazione delle mani e dei piedi chiamata sindattilia, deficit delle difese immunitarie e ridotti livelli di zucchero nel sangue (ipoglicemia). A commentare la notizia è il sito internet di Telethon,Telethon.it.
La storia è ... (Continua)
04/10/2004 
Mappato il genoma del batterio della legionella
È stato decifrato l'intero genoma della 'Legionella pneumophila', il batterio che provoca la legionellosi o malattia del legionario.
La legionellosi deve il proprio nome ad un'epidemia diffusasi nel 1976 tra i 200 participanti al 58esimo congresso della Legione americana a Filadelfia.
La Legionellosi è una malattia infettiva, una grave infezione polmonare a letalità elevata.
Si tratta di una forma di contaminazione dell'acqua da parte di batteri aerobi gram-negativi che si ... (Continua)
01/10/2004 
Nuovo studio su terapie per i pazienti ipertesi (2)
Ambedue i regimi di trattamento sono stati ben tollerati, sebbene il numero di pazienti che ha sospeso il regime di trattamento basato su amlodipina a causa di effetti collaterali (14,5%) sia stato superiore a quello dei pazienti che hanno sospeso il trattamento nel gruppo Valsartan (13,4%).
In VALUE, il tasso di ospedalizzazione per scompenso cardiaco è stato inferiore nel gruppo trattato con Valsartan (4,6% vs 5,3%). “VALUE, unitamente a Val-HeFT e VALIANT, ribadisce il beneficio ... (Continua)
01/10/2004 
Nuovo studio su terapie per i pazienti ipertesi (1)
Obiettivo delle terapie antipertensive è raggiungere in breve tempo i valori pressori normali proteggendo il paziente dagli eventi cardiovascolari. La terapia ottimale oggi deve quindi essere precoce, mirata e ritagliata sulle esigenze del singolo paziente. Significativa efficacia di valsartan nel rallentare l’insorgenza di diabete.
Al Congresso della Società Europea di Ipertensione a Parigi sono stati presentati i risultati dello studio VALUE con oltre 15.000 pazienti. I risultati ... (Continua)
01/10/2004 
Promettente un nuovo fegato contro il cancro al fegato
Un farmaco sperimentale contro il cancro al fegato, denominato BAY 43-9006 si è rivelato in grado di stabilizzare o far regredire le masse tumorali nel 52 per cento delle persone prese in esame colpite dal male in fase avanzata.
I risultati sono stati presentati nel corso del meeting della European Organization for Research and Treatment of Cancer tenutosi a Ginevra.
Il farmaco è riuscito a stabilizzare la malattia per almeno quattro mesi nel 43 per cento dei pazienti ed ha ... (Continua)
01/10/2004 
Padri giovani, figli più in salute
Non sono solo le donne a dover tener conto della propria età nel momento in cui si trovano a pianificare una gravidanza. Se al momento del concepimento il papà è troppo 'anziano', infatti, aumenta nel figlio il rischio di malattie genetiche causate da nuove mutazioni all'interno dei geni, che avvengono nelle cellule germinali che daranno origine agli spermatozoi. E' questo quanto viene confermato da uno studio condotto da Marco Tartaglia, inizialmente nei laboratori della Mount Sinai School ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266| 267| 268| 269| 270| 271| 272| 273| 274| 275| 276| 277| 278| 279| 280| 281| 282| 283| 284| 285| 286| 287| 288| 289| 290| 291| 292| 293| 294| 295| 296| 297| 298| 299| 300| 301| 302| 303| 304| 305| 306| 307| 308| 309| 310| 311| 312| 313| 314| 315| 316| 317| 318| 319| 320| 321| 322| 323| 324| 325| 326| 327| 328| 329| 330| 331| 332| 333| 334| 335| 336| 337| 338| 339| 340| 341| 342| 343| 344| 345| 346| 347| 348| 349| 350| 351| 352| 353

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale