Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 3616

Risultati da 3191 a 3200 DI 3616

22/06/2004 

Impotenza brutto segnale per il cuore dei diabetici
Negli uomini diabetici, i problemi d’erezione potrebbero essere una spia di problemi al cuore di cui non si sono resi conto.
A stabilirlo è stato uno dei primi studi a dimostrare ciò che alcuni esperti avevano già previsto in occasione dell’avvento dei nuovi farmaci per trattare la disfunzione erettile, rivelatisi utili per individuare gli uomini con malattie cardiache, ma senza altri sintomi oltre a quello erettile.
Lo studio è stato condotto da Carmine Gazzaruso ... (Continua)

21/06/2004 

Fumo: smettere entro i 35 anni può riparare i danni subiti
Chi ha rinunciato alla sigaretta prima dei 35 anni può sperare di avere una vita lunga ed in salute, come coloro che non hanno mai fumato.
A sostenerlo è uno studio condotto da Donald H. Taylor e Truls Ostbye, della Duke University, nel Nord Carolina e pubblicato su Health Services Research.
I ricercatori precisano che l’esito del loro studio non vuole essere un incoraggiamento ad iniziare a fumare o a proseguire a farlo fino ai 35 anni. Il problema più grande per i fumatori ... (Continua)

21/06/2004 
Il virus dell’Epatite G rallenta la progressione dell'HIV
Ci sono ancora nuove prove che il virus dell'epatite G rallenta la progressione dell'HIV.
Alcuni mesi fa la rivista New England Journal of Medicine rendeva noto uno studio, durato 15 anni, secondo il quale essere infettati da una varietà di epatite può aiutare i pazienti di HIV a vivere più a lungo. A condurre lo studio erano stati alcuni scienziati statunitensi che avevano esaminato i dati di 271 pazienti positivi all'HIV scoprendo che quelli con l'epatite G stavano meglio di ... (Continua)
21/06/2004 
Nuove scoperte per comprendere sindrome di Lowe
Nuove scoperte dui meccanismi del "traffico intracellulare” aiuteranno a comprendere i meccanismi della sindrome oculo-cerebro-renale di Lowe. Gli studi sono stati resi possibili grazie a Telethon.
Le cellule del nostro organismo vengono frequentemente definite come piccole centrali che contengono al loro interno compartimenti ancora più piccoli. Ciascuno con un compito preciso da assolvere, questi compartimenti, od organelli, sono delimitati da una membrana e hanno una composizione ... (Continua)
17/06/2004 
Un farmaco efficace contro l’artrite reumatoide
Per la prima volta, un farmaco si è rilevato efficace contro l’artrite reumatoide bloccando uno specifico tipo di cellule immunitarie. Si tratta di un approccio che potrebbe aprire la strada verso terapie mirate e innovative contro la malattia che colpisce le articolazioni, ed anche altre malattie.
Altri farmaci per l’artrite reumatoide già presenti sul mercato trattano semplicemente i sintomi o possono avere effetti collaterali legati al fatto che essi colpiscono anche le ... (Continua)
16/06/2004 

Un dispositivo elettronico contro la depressione
Alcuni pazienti hanno bisogno di nuovi tipi di terapia più radicali per la depressione, visto che i metodi di cura attualmente esistenti spesso falliscono.
A sostenerlo è un panel di esperti chiamato dalla Food and Drug Administration, e riunitisi ieri negli Stati Uniti, per valutare l’efficacia di un dispositivo già usato per l’epilessia e che appare sicuro ed efficace anche per trattare i pazienti con depressione cronica.
I dati hanno mostrato gli effetti ... (Continua)

15/06/2004 

La frutta aiuta a mantenere gli occhi sani
Banane, arance ed altri tipi di frutta possono ridurre il rischio di sviluppare la degenerazione maculare senile, la causa principale di cecità fra gli anziani.
Gli scienziati hanno scoperto che le persone che mangiano almeno tre porzioni quotidiane di frutta hanno un rischio inferiore del 36% di sviluppare la degenerazione maculare senile (AMD) rispetto a chi ha mangiato meno di 1,5 porzioni al giorno.
Secondo Robert Cykiert, oftalmologo presso la New York University School of ... (Continua)

15/06/2004 
Farmaci anti-colesterolo riducono il rischio glaucoma
I farmaci che abbassano il colesterolo, come le statine, sembrano ridurre il rischio di sviluppare il tipo più comune di glaucoma, una delle prime cause della cecità.
Le statine si prescrivono ai pazienti a rischio cardiaco per ridurre il colesterolo, e già ne era stata dimostrata la capacità di ridurre il rischio di essere colpiti da degenerazione maculare senile, la malattia che interessa la retina dell'occhio e che è la causa principale di cecità nella maggior parte dei paesi ... (Continua)
14/06/2004 
Anche i maschi hanno un orologio biologico della fertilità
Le donne sono consapevolmente alle prese con l’inesorabile scorrere del tempo, all’incirca a partire dai 35 circa, scandito dal loro orologio biologico, che le porta a ridurre la loro fertilità e accrescere la probabilità di dare alla luce un bambino con difetti alla nascita.
L’attenzione della ricerca medica ora si rivolge però agli uomini ed alla loro fertilità.
La fertilità maschile non diminuisce velocemente come accade per le donne, ma anche gli uomini hanno una sorta ... (Continua)
11/06/2004 
Il cervello comincia ad invecchiare a 40 anni
La prima analisi genetica dell’invecchiamento del cervello umano ha consentito a scienziati di Harvard di identificare un gruppo di geni legati specificamente all’invecchiamento e che cominciano a mutare all’età di 40 anni.
La scoperta farà vedere la soglia dei 40 anni sotto una luce diversa e costituisce un passo avanti lungo il cammino che porterà la ricerca a determinare quali geni sono vulnerabili di fronte al passare del tempo.
Si tratta di geni, inoltre, che sono ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266| 267| 268| 269| 270| 271| 272| 273| 274| 275| 276| 277| 278| 279| 280| 281| 282| 283| 284| 285| 286| 287| 288| 289| 290| 291| 292| 293| 294| 295| 296| 297| 298| 299| 300| 301| 302| 303| 304| 305| 306| 307| 308| 309| 310| 311| 312| 313| 314| 315| 316| 317| 318| 319| 320| 321| 322| 323| 324| 325| 326| 327| 328| 329| 330| 331| 332| 333| 334| 335| 336| 337| 338| 339| 340| 341| 342| 343| 344| 345| 346| 347| 348| 349| 350| 351| 352| 353| 354| 355| 356| 357| 358| 359| 360| 361| 362

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale