ARTICOLI TROVATI : 100

Risultati da 31 a 40 DI 100

26/03/2024 09:38:02 L’infezione pare sotto controllo ma i vaccini sono ancora importanti

Covid, 4 anni dopo
Quattro anni fa il mondo intero veniva inghiottito in una spirale di timore e incertezza per gli effetti della pandemia da Covid-19. L’Italia è uno dei paesi che ha pagato di più in termini di vite, quasi 200.000 decessi correlati all’infezione.
Ora tuttavia i dati sembrano rassicuranti, con una tendenza sempre più spiccata al calo delle nuove infezioni e al numero dei ricoveri dovuti a Covid, pari a meno del 2% dei posti letto disponibili, una percentuale che era ... (Continua)

22/03/2024 10:10:00 Rischio di effetti gravi a causa dell’interazione farmacologica

Covid, Paxlovid da evitare se si usano immunosoppressori
Chi sta assumendo una terapia immunosoppressiva dovrebbe evitare l’utilizzo dell’antivirale Paxlovid per la cura di Covid-19. Lo segnala una nota dell’Agenzia italiana del farmaco a causa di «interazioni farmacologiche potenzialmente gravi e fatali». L'Agenzia italiana del farmaco Aifa ha diffuso specifiche raccomandazioni, dopo le conclusioni del Comitato di sicurezza dell'Agenzia europea del farmaco Ema (Prac), comunicate dall'ente regolatorio Ue a febbraio.
«La co-somministrazione di ... (Continua)

15/03/2024 12:38:00 Sicuro ed efficace nelle forme recidivanti

Sclerosi multipla, efficace ozanimod
Sono stati annunciati i nuovi risultati dello studio di Fase 3 di estensione in aperto DAYBREAK, che dimostra l’efficacia e il profilo di sicurezza a lungo termine di ozanimod nei pazienti con forme recidivanti di sclerosi multipla (SM). Questi dati e altri nove abstract sono stati presentati al 9° Forum 2024 dell’Americas Committee for Treatment and Research in Multiple Sclerosis (ACTRIMS) a West Palm Beach, in Florida.
Nello studio di estensione a lungo termine DAYBREAK il trattamento con ... (Continua)

15/03/2024 10:14:46 Le donne depresse rischiano infarto, ictus e angina

La depressione spezza il cuore
Uno stato depressivo alimenta i problemi cardiovascolari. Chi soffre di depressione mostra infatti un maggior rischio di malattie cardiovascolari come infarto, ictus e angina.
La depressione ha l’effetto di aumentare i livelli di cortisolo nel sangue, il sistema simpatico risulta iperattivo e aumenta il rilascio di catecolamine (noradrenalina e serotonina) che inducono tachicardia e alterazioni della frequenza cardiaca con rischio di aritmie e trombosi.
Tutti effetti più ... (Continua)

14/03/2024 12:34:00 Dimostrata l’immunità prolungata rispetto al virus

Covid, i linfociti T proteggono anche senza anticorpi
I vaccini hanno svolto un ruolo cruciale nella riduzione della morbilità e mortalità causate da SARS-CoV-2. Tuttavia, l'emergere di nuove varianti del virus in grado di eludere la risposta anticorpale solleva interrogativi sull'efficacia a lungo termine di questa strategia. La ricerca, pubblicata sulla prestigiosa rivista Nature Immunology, apre nuove prospettive sulla comprensione della risposta immunitaria contro il virus, mettendo in luce il ruolo fondamentale dei linfociti T come arma di ... (Continua)

11/03/2024 11:40:00 Nuovi dati associano il farmaco a rischi inferiori di Long Covid

Remdesivir utile contro Covid-19
Sono stati resi pubblici nuovi dati riguardanti l’uso di remdesivir in soggetti colpiti da Covid-19. Li ha presentati Gilead Sciences, la casa farmaceutica che ha sviluppato il farmaco, durante una Conferenza sui retrovirus e le infezioni opportunistiche (CROI, Conference on Retroviruses and Opportunistic Infections).

- Uno studio ha dimostrato che remdesivir è stato associato a una riduzione del rischio di alcuni sintomi di Long COVID nelle persone ospedalizzate per ... (Continua)

11/03/2024 09:31:34 L’infiammazione dell’area alla base del fenomeno della brain fog

Long Covid, implicata la barriera emato-encefalica
Un nuovo studio apparso su Nature Neuroscience ha indagato le caratteristiche fondamentali della brain fog, la nebbia cerebrale che colpisce spesso chi soffre di Long Covid.
Secondo gli esiti dello studio, il fenomeno sarebbe associato all’infiammazione sistemica sostenuta e alla persistente disfunzione localizzata della barriera emato-encefalica.
«L’interruzione vascolare è stata implicata nella patogenesi della malattia da Covid-19, e può predisporre alle ... (Continua)

29/02/2024 11:00:00 La lista dei sintomi chiave e gli strumenti per misurarli

I sintomi del Long Covid pediatrico
Una lista di sintomi chiave del Long Covid pediatrico e gli strumenti con i quali misurarli. È quanto realizzato da un gruppo di esperti coordinati dal King’s College di Londra in collaborazione con l’Organizzazione mondiale della sanità, al quale ha partecipato anche il Policlinico Gemelli di Roma.
Lo studio, pubblicato su European Respiratory Journal, ha definito un insieme di caratteristiche di base e di misure associate per la valutazione del Long Covid nei bambini e nei ragazzi.
Gli ... (Continua)

29/02/2024 09:45:00 È possibile intervenire sul gene difettoso senza modificare il Dna

Ipercolesterolemia, nuova strategia per spegnerla
Dopo l’editing genetico, cioè la modifica mirata della sequenza di Dna di un gene, arriva quello epigenetico: la possibilità di modulare il livello di attivazione di un gene senza intervenire sulla sua sequenza. È un ambito di ricerca diventato molto attivo negli ultimi anni e ora un articolo sulla rivista Nature propone la prima prova della sua efficacia a lungo termine nello spegnimento di un gene in vivo, in un organismo modello. A firmare il lavoro è l’équipe di Angelo Lombardo, ... (Continua)

28/02/2024 14:23:03 Rischio legato a un’infezione lieve

Anche l’insonnia fra le conseguenze del Covid
Uno studio apparso su Frontiers in Public Health mostra che i pazienti con infezione non grave da Covid-19 tendono a soffrire di insonnia in misura maggiore rispetto sia alla popolazione generale sia a chi ha contratto una forma più grave della malattia.
«La maggior parte degli studi finora si è concentrata sul problema dell’insonnia in pazienti ricoverati in ospedale, e mancano lavori che prendano in considerazione chi non è stato trattato in ambito ospedaliero», afferma Huong Hoang ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10

Italia Salute Redazione TEL. 351.666.0811
Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
Copyright © 2000-2023 Okmedicina ONLUS Riproduzione riservata anche parziale