ARTICOLI TROVATI : 100

Risultati da 1 a 10 DI 100

17/04/2024 09:40:00 Chi somma obesità e insulino-resistenza è maggiormente esposto

La sindrome metabolica aumenta i rischi di cancro al fegato
Chi è affetto dalla sindrome metabolica ha un rischio maggiore di incorrere in neoplasie. Sulla relazione, il XXX Congresso nazionale delle Malattie Digestive che vede la presenza numerosa della Società Italiana di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva (SIGE), dedica una sessione per illustrare le evidenze finora acquisite, i farmaci in sperimentazione, le tecniche endoscopiche per la riduzione di peso e i numerosi studi sulla dieta mediterranea e il microbioma.
Fra le componenti della ... (Continua)

15/04/2024 09:12:55 Un’alimentazione adeguata riduce il rischio

La dieta per evitare i parti pretermine
L’alimentazione influisce in maniera determinante sulle possibilità di concepire, sia negli uomini che nelle donne. Una revisione apparsa su Biology ha analizzato l’impatto di diversi modelli dietetici sulla fertilità.
«Abbiamo osservato come una dieta ricca di acidi grassi saturi, colesterolo, proteine animali e carboidrati ad alto indice glicemico sia correlata all’infertilità maschile e femminile. L’esame dei meccanismi molecolari con cui le diverse diete influiscono sulla fertilità potrà ... (Continua)

11/04/2024 16:25:00 Fondamentale tenere a bada i valori del colesterolo

Nuovi approcci per l’ipercolesterolemia
La prevenzione delle malattie cardiovascolari è possibile solo attraverso il mantenimento dei livelli corretti di colesterolo. È quanto ribadito durante l’ultimo congresso nazionale della Società italiana di cardiologia dai ricercatori che hanno lavorato al progetto PaLiMERiCa.
Secondo gli esperti, non è più sufficiente leggere i valori di riferimento del colesterolo e confrontarli con quelli delle proprie analisi, ma ogni paziente - e quindi ogni medico curante - dovrebbe andare oltre ... (Continua)

11/04/2024 15:10:00 I batteri di questa famiglia sono associati a una riduzione dei livelli

Oscillibacter fondamentali per regolare il colesterolo
Una ricerca pubblicata su Cell mostra gli effetti positivi dei batteri appartenenti al genere Oscillibacter riguardo ai livelli di colesterolo. Lo studio, coordinato da Chenhao Li del Broad Institute del MIT di Boston, ha coinvolto 1.429 partecipanti dello studio di Framingham, svelando nei batteri la presenza di precisi meccanismi enzimatici in grado di metabolizzare il colesterolo.
Nello specifico, è emersa la presenza di enzimi analoghi a IsmA e alla colesterolo-alfa-glucosiltransferasi ... (Continua)

04/04/2024 09:24:39 Gli effetti a lungo termine non sembrano affatto positivi

Contro il digiuno
Il digiuno intermittente non sarebbe la soluzione ai problemi di peso. A rompere il fronte sempre più compatto dei sostenitori del metodo 16:8 è un’analisi presentata nel corso dell’American Heart Association di Chicago che pone seri dubbi sugli effetti del digiuno intermittente nel quale l’assunzione di cibo è limitata a 8 ore al giorno, con conseguente digiuno nelle altre 16 ore e quindi il salto di un pasto, di solito la cena oppure la colazione.
I sostenitori del digiuno intermittente ... (Continua)

29/03/2024 Le raccomandazioni degli esperti

Come mangiare a Pasqua senza compromettere la salute
Le festività pasquali sono alle porte e con loro anche i pasti consumati in compagnia di parenti e amici che a Pasqua e Pasquetta sono, di solito, abbondanti e costituiti, spesso, da pietanze elaborate e ricche di grassi.
Pasteggiare in compagnia fa certamente bene all’umore ma attenzione a non esagerare. Mangiare bene e con gusto, assaporando i sapori della tradizione, non significa necessariamente mettere alla prova stomaco e intestino.
Basta, infatti, qualche accortezza per godersi ... (Continua)

07/03/2024 11:10:00 Scoperta la presenza nelle placche aterosclerotiche

Le microplastiche nel cuore
Perfino nelle placche aterosclerotiche si nascondono le temibili micro e nano-plastiche. Dopo che diverse ricerche ne hanno trovato traccia in vari organi e tessuti dell’organismo - placenta, fegato, polmoni - un nuovo studio dell’Università della Campania Luigi Vanvitelli pubblicato su The New England Journal of Medicine ne rivela la presenza nei depositi di grasso delle arterie, fornendo prova della loro pericolosità.
Stando ai dati, le placche aterosclerotiche contaminate sarebbero anche ... (Continua)

29/02/2024 09:45:00 È possibile intervenire sul gene difettoso senza modificare il Dna

Ipercolesterolemia, nuova strategia per spegnerla
Dopo l’editing genetico, cioè la modifica mirata della sequenza di Dna di un gene, arriva quello epigenetico: la possibilità di modulare il livello di attivazione di un gene senza intervenire sulla sua sequenza. È un ambito di ricerca diventato molto attivo negli ultimi anni e ora un articolo sulla rivista Nature propone la prima prova della sua efficacia a lungo termine nello spegnimento di un gene in vivo, in un organismo modello. A firmare il lavoro è l’équipe di Angelo Lombardo, ... (Continua)

23/02/2024 11:10:00 Effetto sinergico con la dieta mediterranea

Colesterolo alto, gli steroli vegetali aiutano
Uno studio italiano mostra l’effetto sinergico fra steroli vegetali e componenti bioattivi presenti nella dieta mediterranea per la riduzione dei livelli di colesterolo Ldl.
Ridurre il colesterolo Ldl è un passo fondamentale per abbattere il rischio delle malattie cardiovascolari aterosclerotiche (ASCVD). Più volte è emerso l’effetto positivo della dieta mediterranea, associata a una ridotta morbilità e mortalità cardiovascolare.
L’effetto positivo dell’adozione della dieta mediterranea ... (Continua)

23/02/2024 10:12:00 Un eccesso di prodotti di degradazione della niacina associata a maggior rischio

La vitamina B3 può aumentare i rischi per il cuore
Uno studio pubblicato su Nature Medicine mostra come l’eccesso di prodotti di degradazione della vitamina B3 sia associato a un aumento del rischio di mortalità cardiovascolare, di infarto miocardico e di ictus.
«La cosa interessante di questi risultati è che questo percorso sembra fornire un contributo precedentemente non riconosciuto ma significativo allo sviluppo di malattie cardiovascolari. Inoltre, possiamo misurare i prodotti, il che significa che esiste il potenziale per test ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10

Italia Salute Redazione TEL. 351.666.0811
Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
Copyright © 2000-2023 Okmedicina ONLUS Riproduzione riservata anche parziale