ARTICOLI TROVATI : 100

Risultati da 61 a 70 DI 100

07/06/2023 09:30:00 Maggiore efficacia rispetto al modello di previsione del rischio a 5 anni

L’Intelligenza Artificiale scopre il cancro al seno
L’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale si è dimostrato superiore al classico modello di previsione del rischio a 5 anni nell’individuazione delle donne destinate a sviluppare un cancro del seno. L’integrazione dei due sistemi, inoltre, potrebbe migliorare ulteriormente la diagnosi dei medici.
Ad arrivare a queste conclusioni è uno studio pubblicato su Radiology in cui sono stati messi a confronto diversi algoritmi di Intelligenza Artificiale alle prese con migliaia di mammografie.
Il ... (Continua)

24/05/2023 16:45:00 Pazienti identificati tre anni prima della diagnosi

L’Intelligenza Artificiale prevede il tumore del pancreas
Tre anni di vantaggio sul tumore del pancreas, un traguardo cui ambirebbero tanti medici e pazienti e che potrebbe essere garantito al più presto dall’Intelligenza Artificiale.
Il tumore del pancreas viene diagnosticato precocemente soltanto nel 12% dei casi. In questa fascia fortunata di pazienti si registra un’aspettativa di vita a 5 anni del 44%. Al contrario, quando la diagnosi arriva tardi, cioè quando il tumore è già in fase di metastatizzazione, la percentuale di sopravvivenza a 5 ... (Continua)

09/05/2023 17:00:00 La tecnologia offre una comprensione più precisa dello sviluppo embrionale

L’Intelligenza Artificiale nella riproduzione assistita
L’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale in ambito di riproduzione assistita è sempre più oggetto di discussione fra gli esperti. Negli ultimi anni, le valutazioni embrionali effettuate con un sistema time-lapse hanno fornito una comprensione più precisa dello sviluppo embrionale, identificando diversi parametri morfocinetici come marcatori di vitalità embrionale, che sono serviti a definire modelli complementari di selezione embrionale. Tuttavia, dopo le procedure di vitrificazione e ... (Continua)

19/04/2023 11:50:00 Rende più facili le diagnosi per quelle di origine genetica

Un algoritmo per le malattie renali
Grazie all’intelligenza artificiale sarà possibile diagnosticare con maggior facilità eventuali malattie renali dovute a un’origine genetica. Il risultato è frutto del lavoro di ricercatori dell’Ospedale pediatrico Meyer e dell’Università di Firenze, che ne hanno pubblicato gli esiti sul Journal of the American Society of Nephrology.
"Si tratta di un algoritmo diagnostico basato sul sequenziamento genetico esteso con metodiche di analisi dell'esoma (ovvero la parte esterna del genoma di un ... (Continua)

12/04/2023 09:50:00 Alla ricerca di una cura su misura grazie alla tecnologia

L’Intelligenza Artificiale per il cancro del polmone
Sviluppare terapie personalizzate per il tumore al polmone grazie al supporto dell’Intelligenza Artificiale. È questo l’obiettivo del progetto internazionale di ricerca “I3LUNG”, finanziato con 10 milioni di euro dall’Unione europea, di cui l’Istituto nazionale tumori (Int) è capofila.
In particolare, lo studio, che rientra nell’ambito del programma quadro Horizon Europe e vede la partecipazione di 16 partner internazionali, intende individuare, sfruttando le potenzialità dell’Ai, diversi ... (Continua)

11/04/2023 09:15:00 Realizzato un modello per l’analisi automatizzata delle immagini

L’intelligenza artificiale ottimizza la Tac
Uno studio è riuscito ad automatizzare il processo di valutazione della qualità d’immagine negli esami di tomografia computerizzata (Tc) utilizzando l’intelligenza artificiale, allo scopo di ridurre le radiazioni al paziente.
Il risultato è frutto del lavoro di ricercatori, fisici medici e radiologi del Dipartimento di fisica e astronomia dell’Università di Firenze, dell’Azienda ospedaliero-universitaria Careggi, e dell’Azienda Usl Toscana centro, guidato dalla dott.ssa Sandra Doria ... (Continua)

05/04/2023 15:12:00 Due penne riutilizzabili e ricaricabili per gestire la malattia

Diabete, sempre più smart la gestione
Dei 4,5 milioni di persone con diabete in Italia circa il 26 per cento assume insulina da sola o in combinazione con altri farmaci, secondo i dati del Rapporto ARNO Diabete, ma nonostante la disponibilità di insuline di ultima generazione, l’80 per cento delle persone con diabete non riesce a raggiungere il target glicemico necessario per scongiurare le complicanze, spesso a causa di errori di dosaggio e dimenticanze di somministrazioni del farmaco. Nasce da questi presupposti il nuovo impegno ... (Continua)

05/04/2023 10:00:00 Può misurare il livello di prurito e fornire informazioni importanti

Un dispositivo indossabile per la dermatite atopica
Un dispositivo indossabile per misurare il grattamento notturno nelle persone con dermatite atopica. È l’idea realizzata da un team di ricercatori della Northwestern University Feinberg School of Medicine di Chicago che ha sviluppato un dispositivo acusto-meccanico avanzato (Advanced acousto-mechanic: Adam). Il device rileva sia i dati accelerometrici (movimento nello spazio) sia quelli acustici generati dai movimenti delle dita e del polso, per stimare il grado di prurito notturno nelle ... (Continua)

04/04/2023 09:35:00 Lo strumento fornisce la risposta con un doppio livello di rischio

Un’app svela il rischio di cancro al colon
Si chiama CRC score (Colorectal Cancer Score) la nuova web app che calcola il livello di rischio dello sviluppo del tumore del colon-retto nella popolazione.
In risposta alla compilazione di un test anonimo, il CRC Score fornisce all’utente la risposta con un doppio livello di rischio: il CRC Score Risk Basic (calcolato sulla situazione corrente) e il CRC Score Risk Advanced (calcolato in maniera previsionale a dieci anni, grazie alla valutazione derivante dall’elaborazione degli ... (Continua)

28/03/2023 10:50:00 Significative alterazioni della retina nei pazienti

Negli occhi gli indizi dell’Alzheimer
Scoprire l’Alzheimer analizzando lo stato degli occhi. È quello che hanno fatto i ricercatori del Cedars-Sinai di Los Angeles pubblicando i dettagli della loro scoperta su Acta Neuropathologica.
Secondo i ricercatori americani, negli occhi dei pazienti affetti da Alzheimer sarebbero evidenti delle alterazioni della retina e la riduzione di alcune popolazioni di cellule.
La dott.ssa Koronoyo-Hamaoui – coordinatrice dello studio – spiega: “È la prima ricerca ad aver analizzato l'impatto ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10

Italia Salute Redazione TEL. 351.666.0811
Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
Copyright © 2000-2023 Okmedicina ONLUS Riproduzione riservata anche parziale