ARTICOLI TROVATI : 100

Risultati da 51 a 60 DI 100

05/10/2021 11:00:00 Ozanimod si è rivelato efficace nel trattamento della malattia

Nuovo farmaco per la rettocolite ulcerosa
La rettocolite ulcerosa è una malattia infiammatoria cronica che colpisce l’ultimo tratto dell’intestino e per la quale attualmente non è ancora disponibile un trattamento efficace sul lungo periodo, soprattutto nei casi più gravi.
I dati di un nuovo studio clinico internazionale di fase III, pubblicati la scorsa settimana sul prestigioso New England Journal of Medicine, offrono però nuove speranze per chi è affetto dalla patologia, dimostrando l’efficacia del farmaco ozanimod – da poco ... (Continua)

23/09/2021 14:34:20 A rischio l’efficacia dei vaccini

Covid, i farmaci per la sclerosi riducono gli anticorpi
I pazienti affetti da sclerosi multipla vaccinati contro Covid-19 possono mostrare un livello di anticorpi specifici ridotto rispetto a quanto atteso. Lo ha rivelato uno studio coordinato dall’IRCSS Ospedale Policlinico San Martino e dell’Università degli Studi di Genova pubblicato su EBioMedicine.
A un mese dalla seconda dose, la maggior parte dei pazienti vaccinati con Moderna o Pfizer mostra una copertura anticorpale elevata. Tuttavia, la percentuale si riduce nei pazienti che assumono ... (Continua)

09/09/2021 12:20:00 Tracciato l’identikit delle cellule immunitarie che promuovono la degenerazione

Sclerosi multipla progressiva, identificata proteina chiave
Nei pazienti con sclerosi multipla (SM), alcune lesioni cerebrali causate dal processo infiammatorio tipico di questa malattia non si risolvono, ma anzi continuano a espandersi danneggiando aree sempre più estese del tessuto nervoso. Queste lesioni in espansione sono chiamate “placche croniche attive” e contribuiscono alla progressiva perdita di funzioni cerebrali nelle forme più gravi della malattia.
Per comprendere meglio i meccanismi alla base di questo processo di infiammazione cronica e ... (Continua)

16/07/2021 17:45:00 Nuovo studio conferma il legame

Alzheimer, il rame come fattore di rischio
L'Alzheimer, la più temuta delle demenze, colpisce oggi circa 30 milioni di persone nel mondo (di cui 600 mila solo in Italia). Un processo degenerativo del cervello che compromette le principali funzioni cognitive e che rimane tra le patologie maggiormente all'attenzione di medici e ricercatori nel panorama globale.
Una vasta letteratura scientifica negli anni ha supportato la tesi del rame "cattivo" (non-ceruloplasminico) quale fattore di rischio per la malattia di Alzheimer: si tratta di ... (Continua)

01/07/2021 Due valori sono associati a una mortalità più elevata

Covid, i segni che ne annunciano la gravità
Frequenza respiratoria e saturazione dell’ossigeno sono i due valori che indicano la probabilità più alta di mortalità per Covid. A rimarcarli sono i ricercatori della University of Washington School of Medicine guidati da Neal Chatterjee, che spiega: «Raccomandiamo che le persone che risultano positive al test per Covid-19, in particolare quelle a maggior rischio di esiti avversi per l'età avanzata o l'obesità, acquistino o prendano in prestito un pulsossimetro per monitorare l'ossigeno nel ... (Continua)

29/06/2021 11:33:00 Responsabile un eccessivo rilascio di rame da parte degli astrociti

Sclerosi multipla, nuovo meccanismo di demielinizzazione
Un gruppo di ricercatori dell’IRCCS Ospedale San Raffaele di Milano coordinati da Cinthia Farina, responsabile del laboratorio di Immunobiologia dei Disordini Neurologici, ha identificato nel malfunzionamento del trasporto del rame un nuovo processo patologico alla base della demielinizzazione a cui sono soggetti i pazienti con sclerosi multipla.
La scoperta, pubblicata oggi sulla prestigiosa rivista PNAS, riguarda in particolare il ruolo del recettore TrkB, che risulta espresso in modo ... (Continua)

18/06/2021 12:15:00 Nuova possibile strada per controllare l’infiammazione

Sclerosi multipla, riattivare le cellule immunitarie
I linfociti T regolatori (Treg) hanno un ruolo fondamentale nel modulare la risposta del sistema immunitario, controllando che reagisca efficacemente contro gli agenti esterni, ma senza attaccare le stesse cellule del nostro organismo, causando il fenomeno definito auto-immunità.
Proprio per via del loro ruolo di “sentinelle”, una riduzione nel numero o una disfunzione delle cellule Treg è fortemente implicata in diverse malattie autoimmuni, tra le quali la sclerosi multipla. Una nuova ... (Continua)

26/05/2021 15:55:00 Approvata la terapia orale in somministrazione unica giornaliera

Sclerosi multipla, efficace ponesimod
È stato approvato ponesimod per la terapia delle forme recidivanti di sclerosi multipla. Ad annunciare la decisione della Commissione Europea è Janssen, la casa farmaceutica del gruppo Johnson & Johnson che ha sviluppato il farmaco per i pazienti con malattia attiva definita sulla base di caratteristiche cliniche o radiologiche.
“La sclerosi multipla recidivante è una malattia imprevedibile e complessa, i cui sintomi possono variare enormemente da un individuo all’altro, che rappresenta un ... (Continua)

18/05/2021 14:10:00 Dimostrato il ruolo chiave del canale che trasporta gli amminoacidi

Sclerosi multipla, il meccanismo che blocca l’infiammazione
Uno studio ha recentemente dimostrato il ruolo chiave del canale che trasporta gli amminoacidi cistina/glutammato nella funzione delle cellule T regolatorie (Treg) che bloccano l’infiammazione. Alterazioni in questa via di trasporto sono alla base della ridotta crescita di queste cellule nella sclerosi multipla (SM).
Lo studio finanziato principalmente da Fondazione Italiana Sclerosi Multipla (FISM), dal Ministero dell’Università e della Ricerca (MUR) e dal Ministero della Salute, è stato ... (Continua)

14/05/2021 09:23:25 Il recettore GPR17 è una spia precoce di danno infiammatorio

Sclerosi multipla, scoperto nuovo marcatore
La sclerosi multipla è una malattia neurodegenerativa cronica di origine autoimmune che colpisce prevalentemente i giovani adulti e in misura maggiore le donne, con sintomi variabili, tra cui stanchezza, dolore o spasmi, difficoltà motorie, perdita della sensibilità agli arti e disturbi visivi. Questi sintomi, spesso molto invalidanti, sono legati alla presenza di lesioni cerebrali o spinali in cui si verificano fenomeni infiammatori che portano alla progressiva perdita di mielina, la struttura ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10

Italia Salute Redazione TEL. 351.666.0811
Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
Copyright © 2000-2023 Okmedicina ONLUS Riproduzione riservata anche parziale