ARTICOLI TROVATI : 100

Risultati da 81 a 90 DI 100

24/05/2018 16:40:00 Effetto ancora maggiore nei pazienti con malattia ad elevata attività

Sclerosi multipla, l’efficacia di Cladribina
Da uno studio apparso su Multiple Sclerosis Journal emerge l’efficacia di Cladribina compresse in soggetti affetti da sclerosi multipla, in particolare quella recidivante ad elevata attività di malattia.
“L’analisi fornisce preziose informazioni sull'effetto di Cladribina compresse su pazienti con evidenza di attività di malattia nonostante fossero in trattamento con terapie consolidate, così come su pazienti naïve con più recidive basali, che tendono a peggiorare nel tempo”, ha affermato il ... (Continua)

16/05/2018 Approvata la terapia per le recidive fra i pazienti pediatrici

Fingolimod per la sclerosi multipla pediatrica
È stata approvata dalla Fda americana la terapia a base di Gilenya (Fingolimod) per il trattamento di bambini e adolescenti affetti da sclerosi multipla recidivante.
Fingolimod diventa così la prima terapia modificante la malattia indicata per questi pazienti.
L’approvazione estende la fascia di età per fingolimod, che in precedenza era stato approvato per pazienti con SMR a partire dai 18 anni. Nel dicembre 2017 la FDA aveva concesso a fingolimod la designazione di Breakthrough Therapy ... (Continua)

27/03/2018 17:30:00 I rischi per gli anziani

Disfagia, quando deglutire diventa difficile
Deglutiamo senza accorgercene almeno circa 600 volte al giorno. La deglutizione però, se compromessa, richiede la nostra massima attenzione e può rivelarsi causa di numerosi problemi.
Oltre i 50 anni di età, circa 1 persona su 10 può presentare difficoltà di deglutizione che gli esperti chiamano “disfagia”, con conseguenti effetti negativi sulla salute e sul benessere dell’individuo. Se non correttamente gestita la disfagia può determinare complicanze che possono mettere a rischio lo stato ... (Continua)

23/03/2018 10:32:00 Sperimentazioni sul trapianto di cellule staminali cerebrali umane

Sclerosi multipla, il trapianto di cellule staminali
Sclerosi multipla curata attraverso un trapianto di cellule staminali. È quello che provano a fare diversi gruppi di ricerca. Un trial internazionale, al quale partecipano scienziati di diversi paesi coordinati da Richard Burt della Northwestern University di Chicago, ha coinvolto 100 pazienti con sclerosi multipla remittente.
La metà è stata trattata con la normale terapia farmacologica, mentre il secondo gruppo ha ricevuto il trapianto di staminali. Dopo un anno, la recidiva si è ... (Continua)

13/03/2018 14:20:00 L'anticorpo associato a eventi collaterali gravi

Sclerosi multipla, ritirato Daclizumab
Il farmaco Daclizumab è stato ritirato dal mercato europeo. A deciderlo è stata l'Agenzia europea del farmaco dopo la segnalazione di pesanti eventi avversi associati al consumo del medicinale.
Il trattamento aveva ricevuto approvazione da parte della Commissione Europea a luglio 2016.
Daclizumab è un anticorpo monoclonale IgG1 umanizzato, che si lega selettivamente alla subunità CD25 del recettore ad alta affinità per l’interleuchina 2 (IL-2) espresso sui linfociti T autoreattivi, ... (Continua)

20/02/2018 Agiscono solo quando l’infiammazione cerebrale lo permette
Sclerosi multipla, scoperte cellule “riparatrici”
Uno studio dell’Università Statale di Milano identifica una popolazione di cellule progenitrici ancora presenti nel cervello adulto, che, se attivate da un danno neurodegenerativo, possono contribuire alla riparazione del tessuto cerebrale.
Tuttavia, la loro potenzialità riparativa è completamente abolita se il tessuto circostante è fortemente infiammatorio. La ricerca svolta in collaborazione con il Centro Cardiologico Monzino, l'Istituto Scientifico San Raffaele e l'Università di Ulm in ... (Continua)
15/02/2018 14:34:07 Entrato nei LEA, ma ancora sottoutilizzato

Capsula endoscopica, l’intestino non ha più segreti
La capsula endoscopica è oggi la soluzione diagnostica più moderna, sicura e tecnologicamente avanzata disponibile per la visualizzazione dell’apparato digerente e in particolare del piccolo intestino (composto da duodeno, digiuno e ileo).
Ciononostante, a sedici anni dal suo ingresso in Italia e dopo un’importante evoluzione tecnologica, risulta ancora sottoutilizzata: circa 7.500 casi l’anno contro i 25.000 francesi. Questo sebbene gli italiani siano stati tra i primi a impiegarla.
Si ... (Continua)

31/01/2018 L’intervento che libera le giugulari migliora i sintomi
Mal di testa, l’angioplastica può essere risolutiva
Sebbene sembri ormai accertata l’inutilità dell’angioplastica venosa per la cura della sclerosi multipla in base al cosiddetto metodo Zamboni, lo stesso intervento potrebbe rivelarsi molto utile per il trattamento della cefalea.
Lo afferma uno studio dell’Università di Catania e della Leeds Beckett University pubblicato su Plos One.
I ricercatori anglo-italiani hanno effettuato l’intervento di angioplastica venosa su 286 pazienti affetti da sclerosi ... (Continua)
18/01/2018 12:30:00 Stimolazione transcranica neurodinamica individuale

Nuova tecnica per curare i disturbi neurologici
Il cervello umano usa i segnali che gli giungono dai sensi per adeguare a essi i comportamenti: per esempio, affrettarsi a spegnere il fornello quando si sente che dall’arrosto arriva odore di bruciato. Nelle persone affette da malattie neurologiche o psichiatriche come ictus, sclerosi multipla, schizofrenia, questi meccanismi sono compromessi e l’elaborazione dei segnali sensoriali in arrivo è alterata a causa di distorsioni nella comunicazione nelle reti neuronali. Una via per ristabilire il ... (Continua)

09/01/2018 16:40:00 I cristalli di colesterolo ostacolano la rigenerazione nervosa
Sclerosi multipla, coinvolto il colesterolo
Una ricerca tedesca svela il ruolo del colesterolo nei processi che conducono all’insorgenza della sclerosi multipla.
La sclerosi multipla è una malattia infiammatoria cronica del sistema nervoso centrale nella quale il sistema immunitario aggredisce la guaina mielinica che avvolge le fibre nervose.
La rigenerazione della guaina è un prerequisito necessario affinché i pazienti evitino delle recidive. Tuttavia, la capacità dell’organismo di rigenerare la mielina si riduce con il passare ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10

Italia Salute Redazione TEL. 351.666.0811
Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
Copyright © 2000-2023 Okmedicina ONLUS Riproduzione riservata anche parziale