ARTICOLI TROVATI : 100

Risultati da 41 a 50 DI 100

19/01/2024 11:20:00 Fondamentale per la diagnostica di precisione

Un algoritmo prevede il ritmo circadiano
Il ritmo circadiano è sempre più correlato alla salute umana, dalle malattie cardiache alla neurodegenerazione. Cercare di comprendere con precisione la fase circadiana di un soggetto è sempre più importante per la diagnostica di precisione e per la tempistica personalizzata degli interventi terapeutici.
«Numerosi studi hanno dimostrato che la disregolazione dei ritmi circadiani è associata a vari problemi di salute, tra cui obesità, diabete, malattie cardiovascolari e cancro», spiegano due ... (Continua)

03/01/2024 11:10:00 Allungare il digiuno notturno ha effetti benefici

Mangiare presto fa bene al cuore
L’abitudine di mangiare presto la sera e di non saltare la colazione al mattino potrebbe rivelarsi molto fruttuosa in termini di riduzione del rischio di malattie cardiovascolari.
Lo afferma uno studio pubblicato su Nature Communications da un team del Barcelona Institute for Global Health (ISGlobal) e della Universitat Pompeu Fabra (UPF) di Barcellona.
Il ciclo di assunzione degli alimenti, alternato a periodi di digiuno, ha l’effetto di sincronizzare i ritmi circadiani degli organi del ... (Continua)

22/12/2023 12:40:00 Dai pediatri i consigli per trascorrere al meglio il Natale

Le cinque A per vivere le feste in serenità
Le vacanze offrono sempre ai genitori un'opportunità preziosa per rallentare i ritmi di vita, spesso frenetici, ritrovare il piacere di trascorrere momenti piacevoli con i propri figli in un contesto di serenità e leggerezza, e cogliere occasioni uniche e irripetibili di svago, divertimento e sintonizzazione affettiva.
In tale contesto, giustamente improntato a un clima di improvvisazione e spontaneità, la Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale fornisce alcuni semplici ... (Continua)

21/12/2023 14:21:46 I meccanismi e gli effetti sull’organismo dell’alimentazione

Influenza, i cibi per stare meglio durante le feste
Arriva il Natale e anche se un po’ più in anticipo quest’anno, sta arrivando anche il picco dell’influenza e delle malattie da raffreddamento. Ecco sprecarsi anche i suggerimenti su cosa mangiare e cosa evitare, soprattutto ora staremo molto più a tavola e per molti giorni. Per decidere meglio cosa mangiare e cosa suggerire, una soluzione viene dalla chimica dell’alimentazione che sfrutta gli elementi nutrizionali come principi attivi. Paolo Bianchini, consulente nutrizionale e nutraceutico di ... (Continua)

21/12/2023 12:40:00 Analisi sulle connessioni fra ippocampo e corteccia cerebrale

Il ruolo del sonno nella costruzione della memoria
Un nuovo studio pubblicato su Nature Neuroscience mostra l’importanza del sonno nei processi di consolidamento della memoria. «Da tempo si suggerisce che il cervello converta i nuovi dati raccolti durante il giorno in ricordi a lungo termine durante il sonno, grazie al lavoro dell'ippocampo e della corteccia cerebrale. Questo processo avverrebbe durante una parte del sonno profondo, in cui le onde cerebrali rallentano e i neuroni iniziano uno schema di attivazione stop-start che alterna ... (Continua)

19/12/2023 12:45:00 Anche persone con udito normale possono soffrirne

Il tinnito può colpire chiunque
Anche le persone che non mostrano problemi uditivi possono soffrire di tinnito o acufene, il fastidioso ronzio alle orecchie che colpisce almeno un adulto su 10.
Il fenomeno potrebbe essere legato alla degradazione delle fibre del nervo acustico non rilevata dai normali test uditivi. A dirlo è uno studio volto dai ricercatori del Mass Eye and Ear di Boston e pubblicato su Scientific Reports.
Alla base del disturbo ci sarebbe quindi una degenerazione neurale cocleare (CND), un tipo di ... (Continua)

15/12/2023 12:45:00 Migliora il sonno e i sintomi comportamentali

La terapia della luce per l’Alzheimer
Miglioramenti nella gestione del sonno e nei sintomi psico-comportamentali. Questi gli effetti assicurati dalla terapia della luce in caso di pazienti affetti da Alzheimer. È quanto emerge da uno studio pubblicato su Plos One da un team della Weifang Medical University, in Cina.
Spesso l’Alzheimer è accompagnato da disturbi del sonno e da sintomi psico-comportamentali, fra cui comportamento apatico e depressivo, agitazione e aggressività. La fototerapia è un approccio non farmacologico che ... (Continua)

14/12/2023 15:45:00 I disturbi del sonno possono anche peggiorare l’andamento clinico della malattia

Un sonno irregolare causa la demenza
Dormire in maniera irregolare può aumentare il rischio di demenza. A dirlo è uno studio pubblicato su Neurology da un team della Monash University di Melbourne guidato da Matthew Paul Pase, che spiega: "Le raccomandazioni per la salute del sonno spesso si concentrano sulla quantità consigliata, che è di 7-9 ore a notte, ma c'è meno enfasi sul mantenere orari regolari. I nostri risultati suggeriscono che la regolarità del sonno di una persona è un fattore importante per il rischio di ... (Continua)

12/12/2023 10:10:00 Componente fondamentale con funzioni riparatrici

Le onde lente del cervello aiutano gli epilettici
Uno studio apparso su Nature Communications mostra l’efficacia protettiva delle onde lente nei pazienti che soffrono di epilessia.
«Le onde lente dell'attività neuronale sono una componente fondamentale del sonno e si ritiene che abbiano funzioni omeostatiche e riparatrici. Purtroppo, però, la loro interazione con la patologia non è ben chiara, ed esistono solo prove indirette della loro presenza durante la veglia», afferma Laurent Sheybani dello University College London, primo nome del ... (Continua)

05/12/2023 10:40:00 8 malati su 10 sviluppano disturbi legati alla salute mentale

L’Hiv aumenta il rischio di disturbi mentali
La disponibilità di terapie antiretrovirali efficaci ha migliorato l’aspettativa di vita delle persone che vivono con HIV, oggi paragonabile a quella della popolazione generale a patto che la terapia venga assunta correttamente. Tuttavia, le persone con HIV affrontano delle sfide importanti e il peso psicologico e clinico dell’infezione rimane alto. La depressione è una condizione comune fra queste persone e può ridurre l’aderenza alla terapia e quindi innescare un circolo vizioso che porta a ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10

Italia Salute Redazione TEL. 351.666.0811
Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
Copyright © 2000-2023 Okmedicina ONLUS Riproduzione riservata anche parziale