ARTICOLI TROVATI : 100

Risultati da 1 a 10 DI 100

18/07/2024 10:10:00 Come prendersi cura della disfunzione erettile

La salute sessuale maschile fra tabù e disinformazione
Si è appena conclusa la prima fase dell’Osservatorio “OCCUPIAMOCI DI UOMINI – LA SALUTE SESSUALE MASCHILE FRA TABÙ E DISINFORMAZIONE” dell’Università di Pavia, con il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali, e SIAMS, Società Italiana di Andrologia e Medicina della Sessualità, con il supporto di Cooper Consumer Health.
Presentato a Milano circa 4 settimane fa, il progetto si configura come un dialogo aperto e continuativo tra oltre 100 professionisti ed esperti sul tema provenienti da ... (Continua)

14/05/2024 10:56:00 Invecchiare con livelli troppo bassi rende gli uomini più fragili

Poco testosterone aumenta il rischio di morte
Per gli uomini è importante mantenere un buon livello di testosterone nel sangue per invecchiare bene e non far salire il rischio di morte precoce. È quanto emerge da uno studio dell’Università dell’Australia Occidentale pubblicato su Annals of Internal Medicine.
Si tratta di una metanalisi che ha preso in considerazione 11 studi su oltre 24.000 partecipanti per chiarire il legame fra ormoni sessuali, mortalità e malattie cardiovascolari negli uomini in età avanzata.
Dall’analisi si ... (Continua)

13/05/2024 12:53:00 Monitorarla aiuta a prolungare la longevità

La proteina Klotho per capire l’invecchiamento
Nel 1997 il ricercatore giapponese Makoto Kuro-o scoprì una proteina fondamentale nei processi legati all’invecchiamento e alla longevità. Si tratta della proteina Klotho, chiamata così in onore di una delle tre parche figlie di Zeus, quella che filava l’ordito della vita.
I primi studi sui topi hanno confermato l’importanza della proteina: una variante consanguinea di topi priva della proteina ha mostrato un invecchiamento accelerato e una vita più corta, caratterizzata da malattie ... (Continua)

30/04/2024 11:01:00 Le probabilità aumentano se si passa troppo tempo davanti a uno schermo

La sedentarietà stimola la disfunzione erettile
Bisogna muoversi per mantenersi in salute. Il concetto vale anche per la salute sessuale, dal momento che un nuovo studio apparso su Andrology mostra gli effetti negativi di un aumento di 72 minuti del tempo libero trascorso davanti a un computer, attività che pare associata a un incremento di 3 volte della probabilità di soffrire di disfunzione erettile.
Gli scienziati sono giunti alla conclusione utilizzando i dati sulle variazioni delle sequenze geniche fornite da 220mila uomini tra i 40 ... (Continua)

08/03/2024 12:49:00 Effetto legato soprattutto alla salute delle primogenite

Gravidanza, lo stress anticipa la pubertà delle bambine
Essere stressate durante la gravidanza può creare problemi alle future bambine, soprattutto se primogenite. Secondo uno studio dell’Università della California di Los Angeles, infatti, livelli troppo alti di stress in gravidanza si traducono in un anticipo della pubertà surrenale delle primogenite.
Si manifestano quindi prima del tempo una serie di cambiamenti, ad esempio la comparsa anticipata di peli e brufoli e la maturazione di alcuni aspetti cognitivi.
"Questa ricerca conferma che ... (Continua)

07/03/2024 17:20:00 Intervento più sicuro per l’ipertrofia del collo vescicale

Prostata, nuova tecnica per preservare l’eiaculazione
Nuovi strumenti diagnostici, terapeutici e chirurgici sono pronti a rivoluzionare gli interventi sul tumore alla prostata. Non solo: un cambiamento radicale è previsto per l’ipertrofia del collo vescicale, una patologia che colpisce spesso una popolazione in età giovane, tra il 20 e i 50 anni. Gli approcci terapeutici fin qui disponibili mettevano a rischio l’eiaculazione del paziente, con riflessi anche psicologici; una nuova tecnica, invece, permetterà di conservare anche la capacità ... (Continua)

28/02/2024 16:30:00 La terapia non migliora il controllo glicemico

Ipogonadismo, il testosterone non allontana il diabete
Utilizzare testosterone in gel non aiuterebbe a ridurre l’incidenza del diabete negli uomini con ipogonadismo e prediabete. A dirlo è uno studio pubblicato su Jama Internal Medicine da un team della Harvard Medical School di Boston guidato da Shalender Bhasin, che spiega: «Negli uomini con ipogonadismo e prediabete o diabete l'effetto della terapia sostitutiva con testosterone (TRT) sul rischio di progressione della malattia o sulla remissione glicemica non è noto. Per colmare questa lacuna, ... (Continua)

06/02/2024 09:10:09 La fertilità maschile e femminile è strettamente correlata allo stile di vita

Gravidanza, meglio evitare caffeina e alcol
Quando si cerca una gravidanza, mantenere uno stile di vita corretto è fondamentale. Sono tante le evidenze che dimostrano la necessità di evitare caffeina e alcol.
La caffeina non si trova solo nel caffè, bensì anche in alcune bevande (come tè, mate e drink energetici), integratori e alimenti contenenti cacao, come il cioccolato. Tale molecola può essere assorbita in modo diverso a stomaco vuoto o pieno ma, in ogni caso, gli studi confermano che, una volta presente nel torrente circolatorio ... (Continua)

02/02/2024 10:20:48 La sua attivazione scongiura le malattie neurodegenerative

Alzheimer, una proteina protegge le donne
Una proteina cerebrale potrebbe proteggere le donne dallo sviluppo di malattie neurodegenerative, in particolare dall’Alzheimer. A dirlo è uno studio del Karolinska Institutet di Stoccolma pubblicato su Science Advances.
La proteina in questione si chiama CYP46A1, e la sua attivazione e i relativi effetti sono stati studiati prima sui topi e poi sull’uomo.
Sono ormai diversi gli studi che dimostrano un legame fra Alzheimer e ormoni. Secondo i ricercatori, uno dei maggiori fattori di ... (Continua)

01/02/2024 15:30:00 Il trattamento per l’ipogonadismo non ha effetti collaterali positivi

Il testosterone non riduce il rischio di fratture
Gli anziani che assumono testosterone per trattare l’ipogonadismo non traggono benefici in termini di rischio minore per eventuali fratture. A dirlo è uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine da un team della University of Pennsylvania guidato da Peter Snyder, che spiega: «Il trattamento con testosterone negli uomini con ipogonadismo migliora la densità e la qualità ossea, ma sono necessari studi con un campione sufficientemente ampio e una durata sufficientemente lunga per ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10

Italia Salute Redazione TEL. 351.666.0811
Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
Copyright © 2000-2023 Okmedicina ONLUS Riproduzione riservata anche parziale