Sezioni medicina


Pubblicità Pubblicità

Sclerosi multipla

Sclerosi multipla, metabolismo e linfociti T umani

Sclerosi multipla, metabolismo e linfociti T umani

Ricerca italiana rivela il meccanismo molecolare alla base del rapporto

I linfociti T umani sono delle cellule “sentinella” deputate alla protezione [...]

L'efficacia di Ocrelizumab per la sclerosi multipla

Meccanismo d'azione diverso dall'interferone

I malati di sclerosi multipla hanno una nuova speranza. Si chiama Ocrelizumab ed è un nuovo farmaco davvero innovativo, perché agisce in base a un meccanismo d'azione del tutto diverso da quello dell'interferone beta 1a, il trattamento più [...]

Sclerosi più grave per i fumatori

Sclerosi più grave per i fumatori

La progressione della malattia è accelerata rispetto al normale

Fumare non è mai una buona scelta, si sa. Per chi soffre di sclerosi multipla i [...]

Le staminali per la Sla

Le staminali per la Sla

Pubblicati i risultati preliminari della sperimentazione clinica

Sono positivi i primi risultati relativi alla sperimentazione basata sull'utilizzo di [...]

SclerosiVedi tutte le notizie sulla Sclerosi


Cerca Sclerosi [.....]

Ricerca Notizie
Sclerosi multipla leggi la pagina seguente su Sclerosi multipla

Speciali

Forum Leggi

L'allattamento al seno protegge dalla sclerosi

Minor rischio di recidive per le donne che allattano

L'allattamento al seno protegge dalla sclerosi

L'allattamento al seno svela un'altra caratteristica positiva, stavolta per le donne che lo adottano. Secondo uno studio pubblicato [...]

La plasticità cerebrale nella sclerosi multipla

Dimostrato il meccanismo compensativo messo in atto dal cervello

Colpito dalla sclerosi multipla, il cervello tenta di strutturare una difesa valida affidandosi al concetto di plasticità o riorganizzazione cerebrale. A dimostrarlo è uno studio delle Università di Verona, Cambridge e Milano-Bicocca pubblicato sul Journal of Neuroscience.
Il team italo-americano ha condotto una sperimentazione su modello murino, evidenziando la presenza di meccanismi di plasticità in ratti colpiti da encefalomielite autoimmune sperimentale (EAS), [...]

Sclerosi sistemica, nuova terapia

Ricerca italiana scopre una nuova via per combattere la malattia

Una nuova possibile terapia per la sclerosi sistemica. Lo annunciano ricercatori dell'Università Cattolica di Roma che hanno pubblicato sulla rivista specializzata Arthritis Research & Therapy il risultato di uno studio sulla sclerosi sistemica progressiva, grave malattia autoimmune che colpisce una persone su mille.

La strada per sconfiggere la sclerosi sistemica, detta anche sclerodermia a causa dell'indurimento della pelle dei pazienti, passa per le cellule B del sistema [...]

La salute dipende anche dal mese di nascita

Studio rivela le malattie più frequenti in base a quando si nasce

La salute dipende anche dal mese di nascita

Il mese in cui si nasce non è affatto secondario quando si parla di salute. Lo rivela uno studio della Columbia University di New York [...]

Scoperta una possibile causa di sclerosi multipla

Una particolare classe di linfociti ne potrebbe essere responsabile

Una classe di linfociti potrebbe essere alla base dell'insorgenza di almeno una parte di casi di sclerosi multipla. A scoprirlo è un gruppo di ricercatori della Fondazione Santa Lucia in collaborazione con l'Università di Tor Vergata e l'Ospedale San Camillo di Roma.
A scatenare la malattia sarebbe l'alterazione di un meccanismo fondamentale per l'estinzione di tali linfociti, che diverrebbero così “immortali”. I risultati dello studio pubblicato su Cell Death [...]

Sclerosi multipla, scoperto un nuovo gene implicato

Novità possibili sulla risposta al trattamento

È stata individuata una particolare variante genetica associata alla risposta all’interferone beta, uno dei farmaci usati nel trattamento della sclerosi multipla. La scoperta è dei ricercatori dell’IRCCS Ospedale San Raffaele, una delle 18 strutture di eccellenza del Gruppo Ospedaliero San Donato, in collaborazione con il Brigham and Women’s Hospital di Boston.
La ricerca, pubblicata sulla prestigiosa rivista scientifica Annals of Neurology, è stata coordinata [...]

Anti-Lingo per il trattamento della neurite ottica

I dati attestano la riparazione del danno neurologico

Sono stati annunciati nuovi dati su Anti-LINGO 1 per il trattamento della neurite ottica acuta (AON). Si tratta del primo studio clinico che dimostra la remielinizzazione (formazione di nuova mielina negli assoni) in seguito a una lesione infiammatoria negli esseri umani.
I dati sono stati presentati in occasione del 67° incontro annuale dell’American Academy of Neurology (AAN) di Washington.
I nuovi dati indicano un miglioramento statisticamente [...]

Sclerosi multipla, l'efficacia di alemtuzumab

Effetti positivi anche a distanza di quattro anni

Nei pazienti con sclerosi multipla recidivante remittente (SMRR) trattati con alemtuzumab in uno studio pivotal di fase III, i risultati osservati alla RM nel corso dei due anni di studio sono stati mantenuti durante i due anni successivi di estensione dello studio (anno 3 e 4). Dopo i due cicli di trattamento iniziali dello studio pivotal, con somministrazione al mese zero e al mese 12, circa il 70% dei pazienti trattati con alemtuzumab nel corso dei tre anni [...]

Sclerodermia, terapie mirate contro i CD20

Due studi segnalano la possibilità di nuovi trattamenti

Sclerodermia, terapie mirate contro i CD20

Colpire in maniera selettiva i globuli bianchi CD20 può favorire un miglior decorso della sclerodermia. Lo hanno scoperto i ricercatori [...]

Sclerosi Multipla e Riabilitazione

Il convegno organizzato dall’AISM e dal Centro Armonia

Proseguono le attività di divulgazione della Sezione Provinciale dell’AISM di Latina che, in collaborazione con il Centro di Riabilitazione “Armonia” di Latina, ha organizzato il convegno “Sclerosi Multipla e Riabilitazione”.
L’evento, rivolto a persone con sclerosi multipla ed a tutti coloro che sono interessati, si terrà sabato 28 Marzo a partire dalle 8.45 nell’aula conferenze del Centro di Riabilitazione “Armonia” in Via Piave, Km. 69 a Latina, con ingresso libero. La [...]

Una nuova molecola blocca la sclerosi multipla

Sviluppata da ricercatori australiani

Una nuova molecola potrebbe aiutare ad arrestare la progressione della sclerosi multipla nel 50 per cento dei casi. A dirlo è uno studio pubblicato su Nature Communications da un team del Walter and Eliza Hall Institute coordinato da Ueli Nachbur, che spiega l'origine della malattia: “l'infiammazione si verifica quando le cellule immunitarie rilasciano ormoni chiamati citochine, come avviene normalmente in risposta alla malattia. Tuttavia, quando viene prodotto un [...]

La proteina IL-9 rallenta la sclerosi multipla

Scoperta da ricercatori italiani

La proteina IL-9 rallenta la sclerosi multipla

Una proteina scoperta dai ricercatori della Fondazione Santa Lucia di Roma si è rivelata efficace nel trattamento della sclerosi [...]

Nuovo gene associato alla Sla

Scoperto da studio multicentrico internazionale

Un nuovo gene è stato associato allo sviluppo della sclerosi laterale amiotrofica. La scoperta nasce da uno studio multicentrico internazionale pubblicato sulla prestigiosa rivista Science. Hanno partecipato anche due neurologi e ricercatori italiani: il Prof. Vincenzo Silani ed il Dott. Nicola Ticozzi dell’Irccs Istituto Auxologico Italiano – Centro “Dino Ferrari”, Università degli Studi di Milano, che hanno coordinato il Consorzio Slagen, costituito da sei centri di ricerca italiani [...]

Sulla pelle i segreti della Sla

Le cellule cutanee mostrano gli stessi segni dei neuroni

Ricercatori della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica di Roma hanno scoperto che le cellule della pelle di pazienti con sclerosi laterale amiotrofica (SLA) o morbo di Lou Gherig presentano gli stessi segni di malattia dei neuroni e sono dunque un ottimo modello sperimentale per studiare la malattia.
L’importanza della scoperta è tale che le linee cellulari studiate saranno messe a disposizione di tutti i ricercatori nella prima Biobanca nazionale dedicata [...]

Un enzima mancante scatena la Sla

Responsabile di una progressione rapida della malattia

Un enzima mancante scatena la Sla

Un team di ricercatori italiani ha scoperto che la mancanza di un enzima è alla base di una rapida progressione della sclerosi laterale [...]

I frutti di mare aumentano il rischio di malattie autoimmuni

Pericolo legato all'esposizione al mercurio

I frutti di mare aumentano il rischio di malattie autoimmuni

Consumare molti frutti di mare comporta un rischio più elevato di malattie autoimmuni nelle donne. Lo ha scoperto un [...]

Terapie su misura per le malattie autoimmuni

Allo studio la messa a punto di una carta molecolare del paziente

Le malattie infiammatorie autoimmuni, come l'artrite reumatoide o il lupus, colpiscono dall'1% al 3% della popolazione. E anche se esistono alcuni possibili trattamenti per queste patologie, sono costosi e hanno un certo numero di effetti collaterali.
Alcuni di questi problemi sono dovuti al fatto che le terapie, al momento, non tengono conto del profilo genetico e biologico del singolo paziente, ma solo del tipo di malattia che lo colpisce: per questo è nato lo [...]

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante


   L'Helicobacter pylori previene la sclerosi multipla    Masitinib per la sclerosi laterale amiotrofica    Nuova terapia contro la sclerosi laterale amiotrofica    Una proteina potrebbe scatenare la sclerosi multipla    Gli Ace-inibitori riducono il rischio di Sla    Scoperto meccanismo che regola la formazione della mielina    La Digossina è una speranza per la Sla    Novità sulle terapie nella sclerosi multipla    Cellule della placenta per la sclerosi multipla    Un estratto vegetale cura il lupus    Nuove vie per usare le staminali nella sclerosi multipla    Troppo sale può scatenare la sclerosi multipla    Fingolimod riduce la perdita cerebrale nella sclerosi    Uno spray alla cannabis per la sclerosi multipla    Staminali per la sclerosi, il trattamento è sicuro    Sclerosi multipla, una speranza dal sistema immunitario    Sclerosi Multipla, nuova cura con teriflunomide    L'acido alfa-linolenico riduce il rischio di Sla    L'Hiv riduce il rischio di sclerosi multipla    Diagnosi precoce per la Sla    Albumina e creatinina per la diagnosi della Sla    Plegridy cura la sclerosi multipla    Sindrome di Sjögren, l’idrossiclorochina non serve    Lupus, per un periodo il trattamento si può sospendere    Sclerosi multipla, un rimedio contro la stanchezza    I fenotipi della sclerosi multipla    Sclerosi, una proteina spiega le differenze di genere    L'eccesso di igiene può favorire la sclerosi multipla    Un nuovo studio per l'uso delle staminali in caso di Sla    Scoperta la causa dell’istiocitosi di Erdheim-Chester    Identificata una nuova causa delle malattie autoimmuni    Atrofia cerebrale e sclerosi multipla    Identificato un nuovo gene che causa la Sla    Sclerodermia, l’importanza di una diagnosi precoce    Le statine utili in caso di sclerosi multipla    Un nuovo anticorpo per il lupus    Rischio di sclerosi multipla con la pillola    Cos'è la sindrome di Sjögren    Nel sangue la via per combattere la sclerosi multipla    Una tossina scatena la sclerosi multipla    Le staminali per la neuromielite ottica    Vitamina D importante per la lotta alla sclerosi multipla    Sclerosi multipla, il Dna ne custodisce il mistero    Cancro come possibile causa della sclerodermia    L’alterazione del metabolismo della sclerosi multipla    Un vaccino contro la sclerosi multipla    La marijuana nelle malattie autoimmuni    Nuove evidenze scientifiche sul legame tra CCSVI e sclerosi    Un videogioco aiuta in caso di sclerosi multipla    Le staminali della pelle per curare la sclerosi multipla    Sclerosi multipla, altri studi bocciano la teoria Zamboni    Nuove varianti genetiche per la sclerosi multipla    Sclerosi multipla e Ccsvi, lo studio Cosmo dice di no    Sla, nuova sperimentazione con le staminali    Vene cerebrali come marker per la sclerosi multipla    La diversa origine della sclerosi multipla    Sla legata a un'alterazione genetica    Sclerosi, fingolimod più efficace dell'interferone    Sclerosi multipla, la rieducazione del sistema immunitario    Nuovi antivirali per la sclerosi multipla    Nuovo farmaco contro il lupus eritematoso sistemico