Ictus, cura dell'apnea del sonno migliora gli esiti

Ridotti sintomi neurologici e compromissione dell'eloquio

I pazienti colpiti da ictus o mini-ictus potrebbero avere benefici da un trattamento per l'apnea del sonno. A migliorare sarebbe in particolare la capacità espressiva, oltre agli altri sintomi neurologici e alla deambulazione.
«Abbiamo dimostrato, per la prima volta in uno studio controllato randomizzato, che per le persone che hanno avuto un ictus o un attacco ischemico transitorio (TIA), noto anche come mini-ictus, la diagnosi e il trattamento dell'apnea notturna con terapia a pressione positiva continua delle vie aeree (CPAP) forniscono benefici significativi, anche maggiori dei benefici derivanti dall'attivatore del plasminogeno tissutale (tPA), il trattamento farmacologico approvato dalla FDA per l'ictus. Questo è un effetto clinico sostanziale: la buona notizia aggiuntiva per i pazienti colpiti da ictus è che la CPAP viene utilizzata come terapia per l'apnea del sonno da molti anni e ha un eccellente storia di sicurezza», spiega Dawn Bravata, del Regenstrief
Institute e del Roudebush VA Medical Center di Indianapolis (Stati Uniti) e primo nome dello studio pubblicato sul Journal of American Heart Association.
Il campione arruolato proveniva da diversi centri americani. I pazienti avevano subito un ictus o un TIA, e sono stati seguiti fino a un anno dopo l'evento. Sono stati randomizzati a un gruppo di controllo gestito con la cura abituale senza trattamento dell'apnea del sonno o a uno di due gruppi di intervento, standard o di cura avanzata, entrambi comprendenti diagnosi e trattamento dell'apnea notturna.
I dati indicano che due terzi dei 252 partecipanti hanno ottenuto benefici dalla CPAP, e che il trattamento precoce dell'apnea del sonno si associa a esiti migliori dell'ictus.
«Di solito la diagnosi dell'apnea notturna è un servizio ambulatoriale, ma dobbiamo rendere disponibili i test del sonno per i pazienti colpiti da ictus e TIA in ospedale come parte della valutazione iniziale di tali stati patologici», conclude Bravata.

18/10/2018 11:50:00 Andrea Piccoli


Notizie correlate