Gli inibitori dell'aromatasi nel cancro al seno

I livelli sierici degli estrogeni sono un fattore fondamentale

Secondo uno studio pubblicato su The Lancet Oncology da un team della Queen Mary University di Londra, i livelli sierici di estrogeni sono un indicatore importante per stabilire se le donne in post-menopausa a rischio di cancro al seno trarranno beneficio dall'uso di inibitori dell'aromatasi come anastrozolo.
┬źIl tipo pi├╣ comune di cancro al seno nelle donne in post-menopausa ├Ę la forma positiva al recettore degli estrogeni (ER+), e gli inibitori dell'aromatasi riducono gli estrogeni in modo significativo, limitando il rischio di cancro al seno┬╗, afferma il primo autore Jack Cuzick.
Lo studio aveva come obiettivo la valutazione degli effetti delle concentrazioni sieriche di estradiolo e testosterone sull'efficacia dell'inibitore dell'aromatasi, anastrozolo, per la prevenzione del cancro al seno nelle donne in post-menopausa ad alto rischio.
Per farlo, sono stati utilizzati i dati dello studio IBIS-II, condotto su donne in post-menopausa fra i 40 e i 70 anni ad alto rischio di cancro al seno. Le donne sono state randomizzate a ricevere anastrozolo (1 mg/die, per via orale) o placebo ogni giorno per 5 anni. Per ciascun caso, due controlli senza neoplasia mammaria sono stati selezionati in modo casuale e abbinati per gruppo di trattamento, età e tempo di follow-up del caso corrispondente. Analizzando i dati raccolti gli autori hanno scoperto una riduzione del 55% del rischio di sviluppare il cancro in tre quarti delle donne trattate con anastrozolo.
┬źQuesti risultati dimostrano che il 25% delle partecipanti con bassi valori di estradiolo ha tratto poco beneficio dall'assunzione di anastrozolo, pur soffrendo degli effetti collaterali┬╗, riprende Cuzik. Secondo gli autori, un semplice dosaggio sierico ormonale potrebbe migliorare i benefici dell'anastrozolo permettendo di stratificare le pazienti pi├╣ adatte ad assumerlo.

Fonte: Lancet Oncology 2023. Doi: 10.1016/S1470-2045(23)00578-8
Lancet Oncology

02/01/2024 12:00:00 Andrea Sperelli


Notizie correlate