La camomilla come elisir di lunga vita

Effetto apprezzabile sulle donne anziane

La camomilla non è solo un ottimo rimedio per rilassarsi, ma sembra in grado anche di allungare la vita. L'effetto, evidente soprattutto fra le donne con più di 65 anni, è quantificabile nel 29 per cento di riduzione del rischio di morte precoce per ogni malattia.
A scoprirlo sono stati i ricercatori dell'Università del Texas, che hanno pubblicato sulla rivista The Gerontologist i risultati di uno studio condotto su 1.677 uomini e donne di origine ispano-messicana per 7 anni. Il 14 per cento del campione ha consumato frequentemente l'infuso di camomilla.
La camomilla assicura diverse proprietà benefiche per il nostro organismo. Riduce ad esempio i disturbi dello stomaco e l'ansia, ma ha anche un effetto di riduzione dei livelli di colesterolo. È inoltre un forte antiossidante, antimicrobico e antinfiammatorio.
Non a caso, un'altra ricerca dell'Imperial College di Londra pubblicata sul Journal of Agricultural and Food Chemistry ha evidenziato l'efficacia della bevanda come sedativo, per combattere spasmi muscolari e infiammazioni come quella causate dal raffreddamento.
Lo studio, che ha coinvolto 14 volontari, ha scoperto l'aumento nelle urine di due sostanze come la glicina, che aiuta a rilassare i muscoli preda di spasmi e attenuare i dolori mestruali, e l'ippurato, dai comprovati effetti antinfiammatori.
Nessuna controindicazione? Sostanzialmente no, se si eccettuano possibili reazioni allergiche, com'è valido per ogni rimedio naturale, in alcuni soggetti. La tradizione già associava alla camomilla proprietà anti-ulcera e antinfiammatorie, oltre che sedative.

25/05/2015 09:38:10 Andrea Sperelli


Notizie correlate