Autismo, nuovo strumento per il Tip Toe Behavior

Nuovo protocollo per la sua valutazione

Importante novit√† nel campo dei disturbi dello spettro autistico. Un team di ricercatori italiani appartenenti a Villa Santa Maria, Centro Multiservizi di neuropsichiatria dell'infanzia e dell'adolescenza con sede a Tavernerio (Como), all'Universit√† degli Studi di Milano-Bicocca e all'Universit√† degli Studi di Genova ha infatti sviluppato un nuovo protocollo per la valutazione e misurazione oggettiva del cammino sulle punte - tecnicamente ‚ÄúTip Toe Behavior‚ÄĚ - un comportamento motorio che riguarda circa il 30% dei soggetti con autismo e che pu√≤, alla lunga, portare a conseguenze invalidanti per chi lo manifesta.
A darne notizia è l'autorevole rivista scientifica internazionale Autism Research in un articolo firmato dal team di ricercatori coordinato dal dottor Giulio Valagussa, primo autore dell'articolo e Fisioterapista supervisore a Villa Santa Maria.
Nonostante circa un terzo delle persone con disturbi dello spettro autistico manifesti la tendenza a camminare e stare fermo sulle punte dei piedi, questo fenomeno ha rappresentato fino a pochi anni fa un tema pressoché inesplorato ed è stato poco o nulla considerato. Oggi, invece, grazie al nuovo protocollo proposto, può essere valutato e misurato in maniera oggettiva. Per svilupparlo è stato effettuato uno studio su 50 soggetti autistici di età compresa tra 4 e 26 anni, i cui comportamenti sono stati osservati e codificati basandosi su registrazioni video standardizzate.
Questo approccio strutturato si è dimostrato utile per quantificare il Tip Toe Behavior nelle persone con disturbi dello spettro autistico, e per raccogliere informazioni sulle traiettorie evolutive di questo comportamento nel corso del tempo.
‚ÄúLa possibilit√† di valutare la traiettoria del comportamento rappresenta un elemento fondamentale per i clinici, perch√© offre loro una serie di informazioni utili per prendere decisioni informate sul se e quando intervenire‚ÄĚ, sottolinea il dottor Giulio Valagussa. ‚ÄúInoltre, questo nuovo protocollo pu√≤ rappresentare anche uno strumento utile per verificare l'efficacia del trattamento, visto che consente di misurare in maniera oggettiva un fenomeno che spesso veniva osservato e valutato solo sulla base dell'esperienza clinica‚ÄĚ.

09/01/2024 11:40:00 Andrea Sperelli


Notizie correlate