L'immunoterapia per le allergie inalatorie

Una linea guida clinica fornisce raccomandazioni nel merito

Una nuova linea guida punta a fornire raccomandazioni per l'uso dell'immunoterapia nelle allergie inalatorie. Il documento, preparato dall'American Academy of Otolaryngology-Head and Neck Surgery Foundation, ├Ę stato pubblicato su Otolaryngology.
Gli esperti hanno formato un gruppo di 17 persone che provenivano da vari contesti pratici, background formativi e fasi della formazione.
┬źNonostante l'uso diffuso dell'immunoterapia allergica (AIT), esistono problemi clinici, tra cui la selezione dei pazienti, le modalit├á di somministrazione dell'immunoterapia e la continua necessit├á di valutarne e garantirne la sicurezza e l'efficacia┬╗, afferma Richard Gurgel, presidente del gruppo di sviluppo delle linee guida.
L'immunoterapia allergica prevede la somministrazione di dosi regolari e ripetute di allergeni come peli di animali domestici, polline, ambrosia, erba e acari della polvere. Attraverso l'assunzione di dosi crescenti, il sistema immunitario sviluppa tolleranza e diventa meno sensibile. L'immunoterapia può determinare benefici duraturi anche dopo l'interruzione e ridurre quindi la necessità di assumere altri farmaci.
Nelle linee guida ci sono 12 dichiarazioni di azione chiave (KAS) basate sulle prove pensate per guidare i medici nel trattamento dei pazienti che manifestano sintomi di allergie inalanti. ┬źIl gruppo di sviluppo della linea guida ha utilizzato una metodologia rigorosa e basata sulle prove per creare raccomandazioni di alta qualit├á sull'immunoterapia. Ci auguriamo che questo lavoro costituisca una risorsa preziosa per ottimizzare la cura del paziente e ridurre variazioni inutili e costose nella gestione dell'AIT┬╗, spiega Gurgel.

Fonte: Otolaryngology 2024. Doi: 10.1002/ohn.648
Otolaryngology

14/03/2024 10:35:00 Arturo Bandini


Notizie correlate