Niente pangasio per i bambini

Il pesce di origine orientale è ricco di mercurio

Mangiare pesce è fondamentale per i bambini, oltre che per gli adulti, ma è meglio evitare il pangasio. Il pesce, che proviene dal Vietnam, è molto utilizzato perché economico, dal buon sapore e con pochissime spine.
Tuttavia le insidie si nascondono all'interno, perché il pangasio è innanzitutto povero di proteine e omega 3, ma soprattutto mostra un'alta concentrazione di mercurio.
A suggerire il consumo di altri tipi di pesce sono i ricercatori della Universidad de La Laguna nelle isole Canarie, che hanno pubblicato su Chemosphere un'analisi sull'argomento.
Il team di ricerca ha analizzato 80 campioni di filetti di pangasio provenienti dal fiume Mekong, uno dei più inquinati al mondo. I risultati mostrano il superamento delle concentrazioni massime di mercurio stabilite dalla Commissione europea, ovvero 0,5 mg/kg.
L'analisi dei campioni, eseguita mediante spettrofotometria di assorbimento atomico a vapore freddo, ha mostrato un ampio intervallo di concentrazioni di mercurio tra 0,10-0,69 mg/kg, con un valore medio di 0,22 mg/kg.
"Una volta ottenuti questi dati e assumendo un consumo settimanale di 350 grammi di pangasio, la percentuale di contributo alla dose settimanale tollerabile di mercurio è del 32% e del 27,5% per le donne e gli uomini, rispettivamente", evidenzia ngel J.Gutiérrez Fernndez, coordinatore della ricerca.

09/05/2018 09:57:40 Andrea Piccoli


Notizie correlate