Come trattare le rughe nell'uomo

La pelle maschile aiuta ma è bene utilizzare i prodotti giusti

Anche gli uomini hanno problemi di rughe. Un inestetismo inevitabile con il passare degli anni, ma che sembra prediligere le donne, colpite prima degli uomini. Si parla di un gap di circa 5 anni fra i due sessi riguardo alla comparsa delle prime rughe, ma perché?
Da un punto di vista strutturale, la pelle femminile e quella maschile sono uguali, tuttavia alcuni fattori rendono più precoce la comparsa delle rughe fra le donne. In primo luogo, la pelle maschile è più spessa di quella femminile di circa il 16%, un piccolo vantaggio in termini di protezione e resistenza agli agenti ambientali.
In secondo luogo, l'epidermide maschile è più grassa in ragione di una maggior produzione di sebo. Di conseguenza, è più lubrificata e idratata. Inoltre, sulla pelle maschile è presente una maggiore quantità di ghiandole sudoripare, che consentono un'eliminazione delle tossine più costante.
Tanti fattori, però, concorrono a determinare un decadimento della qualità della pelle:

- Innanzitutto, la disidratazione. La pelle con il passare degli anni comincia a perdere la capacità di trattenere l'acqua in superficie, quindi si disidrata a partire dalle zone più delicate come il contorno occhi, le labbra, gli zigomi e il collo. Aumentano il problema lo smog, l'assunzione di alcol e la tendenza a bere poco.
- Un altro fattore negativo è l'esposizione ai raggi solari. I raggi ultravioletti, siano essi naturali o artificiali, causano perdita di elasticità e formazione di rughe. Quindi, meglio non eccedere con le lampade solari e non esporsi al sole senza una protezione adeguata. Su
Farmavola potrete trovare la crema più adatta per le vostre esigenze e gli integratori più efficaci per preparare la pelle alla stagione estiva.
- Anche il fumo peggiora le cose. La nicotina, infatti, agisce da vasocostrittore, riducendo l'afflusso di sangue alle cellule e ostacolando l'eliminazione delle tossine. Inoltre, limita l'assorbimento di vitamina C, utile per combattere i radicali liberi e per la formazione del collagene.

Allora come si può intervenire? Intanto, detergendo la pelle con delicatezza, usando un detergente specifico che elimini sporco e impurità. Almeno una volta alla settimana va utilizzato un esfoliante per stimolare il rinnovamento cellulare. Le cellule del viso, infatti, tendono a stratificarsi sulla pelle impedendo la corretta ossigenazione. Negli uomini, si nota la differenza su guance e mento, zone in cui la rasatura consente di eliminare regolarmente le cellule morte.
L'esfoliante va applicato sulla pelle inumidita, prima della rasatura. Il massaggio deve essere leggero, insistendo sui lati del naso e sulla fronte.
Il contorno occhi va protetto con una crema specifica da applicare quotidianamente. La zona va massaggiata delicatamente partendo dall'angolo interno dell'occhio verso quello esterno.
All'interno del portale Farmavola trovate una vasta selezione di prodotti per detergere e curare il viso. Iscrivendovi al sito riceverete anche un coupon di 5 euro che può essere subito utilizzato per le vostre spese.
La detersione è solo il primo passo per mantenere curato il proprio volto. Un altro pilastro è dato dall'alimentazione. Regola numero uno: evitare gli alimenti industriali perché favoriscono gli sbalzi ormonali, la comparsa di acne e irritazioni.
I cibi migliori per la cura della pelle sono quelli che contengono buone concentrazioni di selenio, vitamina E e beta-carotene. Quest'ultimo, in particolare, stimola il rinnovamento dei tessuti e la rigenerazione dell'epidermide. Quindi sì a riso, semi, carote, frutta secca, verdura e pesce.
Oltre a detergere, è bene anche idratare la pelle. I prodotti suggeriti sono quelli che contengono ingredienti come l'olio di oliva, l'olio di argan, il burro di karité e la lanolina in caso di pelle secca. Al contrario, in caso di pelle grassa meglio optare per ingredienti leggeri e di più facile assorbimento.
Un ultimo consiglio è di stare attenti alla rasatura. La prima cosa cui prestare attenzione è la qualità del rasoio. Meglio evitare gli usa e getta, ma nel caso prediligere quelli con doppia lama e con inserti contenenti sostanze emollienti.
Prima di iniziare la rasatura, inoltre, è bene lavare il viso con acqua calda affinché la pelle si ammorbidisca. Finita la rasatura, applicare una crema idratante per alleviare l'inevitabile irritazione causata dal rasoio.
È importante evitare i dopobarba contenenti alcol: hanno l'effetto di seccare la pelle e provocare bruciore. Inoltre, vanno evitati i prodotti che contengono sostanze profumate o parabeni. Tutti i profumi sono potenzialmente allergizzanti, quindi meglio soprassedere.

25/05/2021 13:01:52 Andrea Sperelli


Notizie correlate