Il minilifting composito ringiovanisce il viso

L'intervento riscuote successo anche fra gli uomini

Crolla l'età per sottoporsi al minilifting composito, che adesso attrae anche il sesso maschile. L'innovativo intervento di chirurgia estetica per il ringiovanimento di viso e collo allarga la platea dei pazienti, fino a ricomprendere under 40 e uomini in cerca di un aspetto più fresco.
Daniele Spirito, specialista in chirurgia plastica a Roma e Como e docente presso la Scuola di specializzazione in Chirurgia Plastica dell'Università di Milano, il primo ad avere importato in Italia l'intervento ideato negli Usa, spiega: “Il minilifting composito è una tecnica di lifting facciale rivoluzionaria, meno invasiva e più duratura di un lifting classico, con rischi di complicanze ridotti e un recupero più rapido. Le zone interessate sono collo, guancia e zigomo, l'esposizione dei tessuti è minima. Si effettua una sola piccola incisione davanti al padiglione auricolare e si procede a uno scollamento di 5-6 cm del sottocute. Da qui si fa ingresso nei piani profondi e si riposizionano i tessuti verso l'alto. La cicatrice è piccola, quasi invisibile. L'operazione viene eseguita in anestesia locale con sedazione in regime di day hospital. L'intervento dura circa un'ora e il postoperatorio è molto veloce, un giorno di bendaggi e dopo sette giorni si rimuovono i punti di sutura. Il risultato è sorprendente, il viso appare ringiovanito di 10 anni”.

17/12/2021 14:43:38 Andrea Sperelli


Notizie correlate