Cancro al colon, rischi maggiori se si è in sovrappeso

Più a lungo si rimane in sovrappeso maggiori sono le probabilità

Non solo essere in sovrappeso è un fattore di rischio per il cancro in generale e per quello al colon in particolare. È importante anche il tempo passato in sovrappeso. Lo segnala uno studio pubblicato su Jama Oncology da un team del DKFZ, il Centro tedesco di ricerca sul cancro di Heidelberg, secondo cui andrebbe considerato un “effetto cumulo” legato ai chili di troppo, vale a dire che più tempo si passa in una condizione di sovrappeso maggiori saranno le probabilità di sviluppare il cancro.
Lo studio ha coinvolto 5.635 soggetti con cancro del colon e 4.515 senza malattia, con età media di 68 anni. I ricercatori hanno raccolto dati sull’altezza e sul peso e calcolato l’indice di massa corporea a partire dal 2003.
A ogni punto di Bmi superiore a 25 – limite oltre il quale si è considerati in sovrappeso – aumentavano le probabilità di sviluppare il cancro del colon-retto. Anche se le persone dimagrivano, la condizione precedente continuava a influenzare le probabilità di sviluppare la malattia.
"Il nostro studio indica che l'eccesso di peso potrebbe avere un impatto significativamente maggiore sul rischio di cancro del colon-retto di quanto è stato rivelato da altri studi", dichiarano gli autori.
Ancora non sono completamente chiari i meccanismi in base ai quali il tessuto adiposo rappresenti una minaccia alla nostra salute. Secondo una ricerca pubblicata su Nature Communications da un team dell’Università di Palermo, il tessuto adiposo funziona come un organo endocrino e metabolico, producendo una serie di ormoni, fra cui gli estrogeni, che regolano la proliferazione cellulare, evento potenzialmente connesso con lo sviluppo tumorale.


23/03/2022 09:44:44 Andrea Sperelli


Notizie correlate