Primo caso di virus B trasmesso dalle scimmie

Uomo aggredito da un branco in un parco rimane infettato

Un uomo di 37 anni ├Ę stato contagiato da alcune scimmie portatrici del virus B in un parco di Hong Kong. Pare che l'uomo, che si trova ora ricoverato in gravi condizioni, sia stato aggredito da un branco di scimmie e ferito pi├╣ volte.
Il Centro di protezione della salute locale raccomanda a chiunque fosse ferito da una scimmia di rivolgersi subito a un medico per le prime cure.
L'uomo ├Ę stato ricoverato in ospedale il 21 marzo con febbre e perdita di coscienza, ma l'episodio dell'aggressione risale alla fine di febbraio quando, durante una visita al Kam Shan Country Park, il paziente ├Ę stato aggredito da un branco di scimmie selvatiche.
Il virus B o Herpesvirus simiae ├Ę naturalmente presente nella saliva, nell'urina e nelle feci dei macachi, spiega il Dipartimento della Sanit├á di Hong Kong. All'inizio le persone infettate possono presentare blandi sintomi simil-influenzali, che rischiano tuttavia di deflagrare in un'infezione del sistema nervoso centrale in assenza di cure.
Nei casi pi├╣ gravi, la malattia pu├▓ causare seri danni cerebrali e addirittura la morte. In passato sono stati registrati contagi in altre zone del mondo per cause diverse. La trasmissione del patogeno da uomo a uomo ├Ę ritenuta rara ma possibile dagli infettivologi.

04/04/2024 15:23:00 Andrea Sperelli


Notizie correlate