Una dieta corretta riduce il rischio di sibili respiratori

Negli adolescenti esposti al fumo passivo

Uno studio apparso su Annals of the American Thoracic Society rivela che l'adozione di una dieta salutare è associata a un rischio inferiore di soffrire di sibili respiratori negli adolescenti esposti al fumo passivo.
Gli scienziati guidati da Jing Gennie Wang della Icahn School of Medicine at Mount Sinai hanno esaminato 7.026 adolescenti non fumatori, dei quali è stata valutata la qualità della dieta mediante l'impiego dell'Healthy Eating Index 2010, una metrica basata su punteggi che può essere utilizzata per determinare la qualità complessiva della dieta. Attraverso l'indice è stata realizzata una stratificazione degli adolescenti dello studio.
Inoltre, i ricercatori hanno misurato l'esposizione ambientale al fumo di sigaretta in base ai livelli sierici di cotinina - elevati (>2,99 ng/ml) o ridotti (2,99 ng/ml) (NdR: la cotinina è un metabolita della nicotina ed è il biomarcatore solitamente utilizzato per misurare l'esposizione al fumo attivo e passivo). L'obiettivo primario dello studio era rappresentato dalla presenza di sintomatologia respiratoria (sibili e tosse) nel corso dell'anno precedente.
È emerso un nesso statisticamente significativo fra qualità della dieta e livelli sierici di cotinina sui sibili respiratori. Gli adolescenti con livelli sierici elevati di cotinina e dieta migliore erano anche quelli che correvano un minor rischio di sibili respiratori rispetto agli adolescenti che seguivano diete meno salutari.
In un sottogruppo di 3.166 adolescenti dei quali erano noti anche i dati spirometrici, gli autori dello studio hanno documentato l'esistenza di un trend al miglioramento della funzione polmonare in concomitanza con il miglioramento della qualità della dieta, pur in assenza di significatività statistica.

05/04/2022 17:00:00 Andrea Sperelli


Notizie correlate