Talloni secchi o screpolati? Ecco la soluzione

Cause e rimedi per affrontare al meglio l'estate

Arriva la bella stagione ed è tempo di mostrare anche i piedi. Dopo mesi in cui li abbiamo costretti a rimanere chiusi nelle scarpe, è probabile che i piedi mostrino screpolature e pelle secca.
Ma è sufficiente intervenire con regolarità, eliminando la pelle morta e garantendo la giusta umidità per tornare ad avere piedi belli e sani, pronti per essere messi in mostra nelle calde giornate estive. A spiegarci nel dettaglio i rimedi per i talloni secchi e screpolati sono gli specialisti di Esperto del Piede, una guida online dettagliata sulla cura dei nostri piedi.
I primi segni di problemi al tallone sono secchezza, prurito e dolore. La pelle può cambiare colore, diventando giallognola o marrone, e indurirsi anche in maniera significativa.
In una eventuale fase critica, il tallone può presentare crepe così profonde - vere e proprie ragadi - da rendere difficoltoso anche camminare. In mancanza di qualsiasi trattamento, i talloni spaccati possono iniziare a sanguinare e infettarsi. Per prevenire il problema, il primo compito è di fornire la giusta idratazione ai nostri piedi, quindi bere in maniera regolare durante la giornata e utilizzare creme specifiche.
La disidratazione non è l'unica ragione di screpolatura della pelle del tallone. Anche il freddo invernale contribuisce al problema, oltre all'utilizzo di calzature non adatte o l'abitudine di immergersi in acqua troppo calda. L'acqua bollente, infatti, tende a rimuovere le sostanze fisiologiche prodotte dalla pelle. Lo stesso effetto è dato da saponi troppo aggressivi. Tra le varie cause rientrano anche i calli, macchie di pelle secca, spessa e giallastra che il corpo produce per difendere aree lese della pelle del piede. Vi sono poi ragioni di tipo fisiologico come il deficit di alcuni nutrienti essenziali, l'obesità, il diabete, l'ipotiroidismo, la psoriasi.
I rimedi per affrontare il problema dei talloni secchi e screpolati sono molteplici: si possono immergere i piedi in acqua calda e succo di limone, la cui acidità aiuta ad ammorbidire la pelle prevenendo le spaccature.
Ma i rimedi più efficaci sono sostanzialmente due: la rimozione delle cellule morte presenti sul tallone e la reidratazione della pelle. Dopo aver rimosso le cellule morte, magari servendosi di una lima abrasiva, è bene utilizzare una crema idratante che prevenga la formazione delle ragadi e migliori l'elasticità dell'epidermide. La crema va applicata due volte al giorno sulla pelle pulita e asciutta, massaggiandola fino al completo assorbimento. Per mantenere a lungo i risultati ottenuti, la pelle del piede va idratata con regolarità, dedicando peraltro attenzione alla scelta delle calzature, che non devono essere né troppo larghe né troppo strette. I vostri piedi vi ringrazieranno.

25/06/2021 22:52:00 Andrea Sperelli


Notizie correlate