Artrite reumatoide, l'efficacia dei farmaci DMARD

Riducono il rischio di sviluppare la malattia

I DMARD, i farmaci antireumatici modificanti la malattia, riducono il rischio di sviluppare l'artrite reumatoide in pazienti con artrite indifferenziata.
Lo dice uno studio pubblicato su Annals of the Rheumatic Diseases da un team dell'Institut Pierre Louis d'Epidemiologie et Santé Publique di Parigi.
Bruno Fautrel, coordinatore dello studio, spiega: «Diversi lavori hanno suggerito che i DMARD convenzionali o biologici possano interferire con la patogenesi ed evitare forme più consolidate di artrite reumatoide, ma non è chiaro se questi farmaci siano ugualmente efficaci in questa situazione».
Gli scienziati francesi hanno realizzato una metanalisi di 10 studi clinici controllati randomizzati su un totale di 1.239 pazienti a rischio di artrite reumatoide. Hanno così valutato l'efficacia di glucocorticoidi, DMARD convenzionali (csDMARD) e DMARD biologici (bDMARD) nel prevenire o ritardare lo sviluppo di artrite reumatoide e di danni strutturali isolati.
Stando ai dati, i DMARD non hanno ridotto in maniera significativa i casi di artrite reumatoide alla settimana 52 e oltre nei pazienti con artralgia senza artrite.
Al contrario, nei pazienti affetti da artrite indifferenziata, i DMARD sono stati associati a una riduzione del 27% delle probabilità di artrite reumatoide.
Uno studio ha dimostrato un effetto significativo di etanercept sulla remissione clinica, e la metanalisi di cinque studi ha mostrato che l'intervento precoce con glucocorticoidi e antagonisti del TNF o abatacept ha aumentato le probabilità del raggiungimento di remissione dell'84%.
I DMARD non hanno mostrato alcun effetto apparente sulla progressione radiografica. «Questi risultati mostrano chiaramente i potenziali benefici di un intervento terapeutico molto precoce per persone con artrite reumatoide iniziale e in particolare la capacità di tale intervento di prevenire una forma consolidata della malattia», concludono gli autori.

09/07/2018 11:50:00 Andrea Sperelli


Notizie correlate