Una proteina ferma l’obesità

Riducendone l’attività non si ingrassa più

Varie_13905C.jpg
Keywords | obesità, proteina, Elf4e,

Mangiare anche tanto senza ingrassare. Il sogno di molti, se non di tutti. Uno studio dell’Università della California di San Francisco coordinato dall’italiano Davide Ruggero potrebbe presto arrivare a un risultato simile.
Il team, che ha pubblicato gli esiti dello studio su Nature Metabolism, ha scoperto una proteina la cui attività è correlata alla perdita o all’incremento del peso corporeo. Riducendone l’espressione su modello murino, i ricercatori hanno dimostrato che, anche adottando un’alimentazione ricca di grassi, i topi non acquistavano più peso in eccesso.
La proteina in questione è la Elf4e e svolge un ruolo nell'avvio della sintesi proteica. "Abbiamo scoperto che la proteina Elf4e aiuta a immagazzinare i grassi, e i topi con solo il 50% di questa proteina mangiavano molto ma non prendevano peso", spiega Ruggero. Una dieta ricca di grassi determina l’accumulo degli stessi negli organi sotto forma di goccioline lipidiche. È proprio la proteina Elf4e a essere responsabile della formazione delle goccioline lipidiche; i topi che ne avevano di meno mostravano un fegato normale nonostante una dieta squilibrata.
"Se i topi normali e quelli con meno Elf4e corressero una maratona dopo aver mangiato, questi ultimi vincerebbero perché brucerebbero i grassi con più efficienza", prosegue il ricercatore.
Tra l’altro, l’aumento dell’attività di Elf4e è una delle principali cause di sviluppo tumorale. Per questo motivo, lo stesso gruppo di lavoro aveva sviluppato un farmaco, ora in fase sperimentale, per i pazienti affetti da diverse forme di cancro.
Il farmaco dimostra anche di poter diminuire i livelli di obesità e di steatosi epatica nei topi sottoposti a una dieta ricca di grassi.
Domanda al medico specialista gratis

Andrea Sperelli
19/02/2021



Condividi la notizia Invia ad un amico Condividi la notizia su Facebook Tieniti aggiornato tramite RSS Pubblica su Twitter Salva su OKNO
Più lette

I segni che indicano la morte imminente in oncologia  73824
Studio evidenzia la comparsa di segni fisici nei malati di cancro

Dagli States arriva il Woga  64862
Yoga in acqua per rilassarsi

L'odore del cancro alla vescica  60302
Dispositivo riesce a segnalare la presenza della neoplasia

Ogni malattia ha il suo odore  59074
Alito, sudore e urine indicano la presenza o meno di patologie

Melanoma, i nei su mani e piedi non sono così preoccupanti  58841
Non necessari monitoraggi intensivi e asportazioni chirurgiche

Anche il sole di primavera può far male  58797
L'insidia dei raggi solari primaverili per la pelle

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicit su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.