Come ridurre le diagnosi sbagliate nel cancro della prostata

Utilizzo combinato di risonanze magnetiche e biopsie mirate

Negli screening per il cancro della prostata c'├Ę un problema di sovradiagnosi che potrebbe essere risolto servendosi di risonanze magnetiche e biopsie mirate.
A dirlo ├Ę uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine da un team del Karolinska Institutet di Stoccolma diretto da Tobias Nordstr÷m, che spiega: ┬źLa maggior parte dei paesi non ha introdotto lo screening per il cancro della prostata a livello nazionale, perch├ę i metodi attuali portano a diagnosi e biopsie eccessive e non necessarie. I nostri risultati mostrano tuttavia che utilizzando metodi pi├╣ moderni per lo screening di questo tumore ├Ę possibile conservarne i benefici riducendo sostanzialmente i danni┬╗.
Al momento, lo screening viene effettuato con il test dell'antigene prostatico specifico (Psa) e le biopsie tradizionali, ma i risultati, spesso inaffidabili, causano il ricorso a indagini invasive non necessarie e l'individuazione di molti tumori a basso rischio che potrebbero essere semplicemente trascurati.
Lo studio svedese mostra che le diagnosi eccessive possono essere dimezzate introducendo le risonanze magnetiche e le biopsie mirate.
Lo studio ha preso in considerazione 12.750 uomini della contea di Stoccolma che hanno fornito un campione di sangue per l'analisi del Psa e si sono poi sottoposti a un nuovo esame del sangue sviluppato dai ricercatori svedesi.
Quelli che hanno mostrato valori anomali sono stati randomizzati a ricevere biopsie tradizionali o risonanza magnetica. Nel gruppo gestito con risonanza magnetica, le biopsie sono state condotte solo su tumori sospetti identificati tramite l'imaging. Lo studio ├Ę poi proseguito valutando come il test Stockholm3 potesse essere combinato con la risonanza magnetica per migliorare ulteriormente il metodo per lo screening del cancro della prostata.
┬źPresto presenteremo il secondo dei due report principali dello studio in cui sar├á valutato il ruolo del nuovo esame in aggiunta alla risonanza magnetica nello screening del cancro della prostata. Il futuro della diagnostica di questa neoplasia probabilmente include sia esami del sangue ben mirati che risonanza magnetica┬╗, spiegano gli autori. ┬źSiamo finalmente in grado di dimostrare che, come per le donne con il cancro della mammella, anche per gli uomini ├Ę possibile ridurre il rischio di cancro maligno attraverso uno screening nazionale del cancro della prostata che utilizza metodi moderni┬╗, conclude Nordstr÷m.

Fonte: New England Journal of Medicine

30/07/2021 16:30:00 Andrea Sperelli


Notizie correlate