Emicrania e ipotiroidismo, un nesso

Studio suggerisce un'associazione fra le due condizioni

Soffrire di emicrania o cefalea ha l'effetto di aumentare il rischio di ipotiroidismo. Lo dice uno studio pubblicato su Headache da un team dell'Universit√† di Cincinnati coordinato dal prof. Vincent Martin, che spiega: ¬ęI nostri dati suggeriscono che le cefalee sono un fattore di rischio per lo sviluppo futuro di ipotiroidismo¬Ľ.
Il suo team ha analizzato i dati di 8.412 soggetti che hanno preso parte al Fernald Medical Monitoring Program, progetto per il monitoraggio a lungo termine dello stato di salute dei cittadini residenti nei pressi di un vecchio impianto per la trasformazione dell'uranio.
¬ęAl termine dell'analisi √® emerso che i partecipanti con preesistenti cefalee avevano un incremento del rischio di sviluppare un ipotiroidismo incidente pari al 21%, che saliva al 41% nelle persone con possibile emicrania¬Ľ, spiega Martin.
I ricercatori hanno anche scoperto altri fattori che tendono ad aumentare il rischio di ipotiroidismo, vale a dire l'appartenenza al genere femminile, l'età e l'obesità.
Il fumo sembra invece avere un'azione protettiva, sebbene sia sconsigliabile l'utilizzo di sigarette per prevenire l'ipotiroidismo, per via di effetti assai peggiori sul rischio di malattie cardiovascolari e tumorali.
Lo studio non ha trovato associazioni fra l'esposizione all'uranio e le malattie della tiroide, probabilmente per le dosi relativamente modeste di polveri di uranio rilasciate nell'aria dall'impianto in disuso.
¬ęIn conclusione, questi dati suggeriscono ai medici di essere vigili sull'ipotiroidismo nelle persone con emicrania o cefalea¬Ľ, conclude Martin.

Fonte: Headache

28/10/2016 15:30:00 Andrea Sperelli


Notizie correlate