Una sola pillola per curarsi dall'AIDS

Keywords |

Basta con le tre pillole più volte al giorno del trattamento primario per i sieropositivi la cui infezione è stata appena diagnosticata. Le tre medicine (Sustiva, Viread, Emtriva) vendute ed assunte separatamente saranno incluse in una sola pillola semplificando la vita dei pazienti, e rendendo più facile seguire la terapia senza rischi di errori ed omissioni.
Gli esperti hanno realizzato una pillola unica, che secondo una serie di studi - incluso uno pubblicato sul 'New England journal of medicine' - ha sull'organismo lo stesso effetto dei tre prodotti separati, riuscendo a raggiungere il medesimo dosaggio nel sangue . La pillola di color salmone non ha ancora una nome od un costo, e l'obiettivo è riuscire ad averla sui mercati Usa ed europeo entro la fine dell'anno.
“La notizia sull’unica compressa al giorno per curare l’infezione da HIV è positiva – dice l’immunologo Fernando Aiuti, presidente dell’Anlaids – perché per la prima volta due grosse multinazionali si sono messe d’accordo per semplificare le terapie ai malati e quindi migliorare ulteriormente l’aderenza ai farmaci. Tuttavia va ripetuto chiaramente ai malati che non si tratta di nuove sostanze farmacologiche antivirali ma semplicemente della combinazione delle attuali due compresse (una che contiene emtricitabina + tenofovir della Gilead ed una che contiene efavirenz della Bristol-Mayer-Squibb) che sono entrambe già in commercio in Italia e fornite dal SSN. E’ anche auspicabile che le Industrie, che si sono accordate per una sola compressa che utilizza farmaci già in commercio da anni riducano il prezzo del nuovo farmaco proprio perché si tratta di un unico prodotto (risparmio nel confezionamento, risparmio nella distribuzione) considerando che il SSN in Italia sta facendo un grosso sforzo economico per assicurare la terapia gratuitamente ai malati con questa patologia”. Aiuti si sofferma poi sulla notizia riguardante la possibilità di produrre una sostanza anti-Aids - la cianovirina dal B. Lactis - contenuta nello yogurt e sottolinea che “bisogna essere prudenti in quanto si tratta per ora solo di risultati in vitro ed in animali e ci vorranno anni per passare alla terapia eventuale nell'uomo”.
Domanda al medico specialista gratis



Condividi la notizia Invia ad un amico Condividi la notizia su Facebook Tieniti aggiornato tramite RSS Pubblica su Twitter Salva su OKNO

Notizie correlate


Più lette

I segni che indicano la morte imminente in oncologia  78792
Studio evidenzia la comparsa di segni fisici nei malati di cancro

Tecnologia spaziale contro la sclerosi multipla  76354
L'esperienza di Samantha Cristoforetti potrebbe rivelarsi utile alla causa

Sclerosi multipla, alterato il metabolismo cellulare  74783
Lo squilibrio energetico nelle cellule nervose è la chiave per nuove terapie

Sclerosi multipla, metabolismo e linfociti T umani  72335
Ricerca italiana rivela il meccanismo molecolare alla base del rapporto

Dagli States arriva il Woga  65461
Yoga in acqua per rilassarsi

Sclerosi, novitĂ  sulla sicurezza di fingolimod  61415
Intanto uno studio rivela i motivi della sua efficacia

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicitŕ su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.