Ictus nei giovani, più a rischio le donne

Sotto i 35 anni le donne hanno una probabilità più alta

Fra le donne con meno di 35 anni la probabilità di subire un ictus è molto più alta rispetto agli uomini. Una revisione sistematica pubblicata su Stroke segnala un aumento del rischio per le donne pari al 44%.
In totale sono stati esaminati 16 studi per un totale di 69.793 partecipanti di diversi paesi. La differenza di genere emersa si riduceva nella fascia d'età che andava dai 35 ai 45 anni, mentre i dati non erano abbastanza chiari per stabilire un'eventuale prevalenza nelle fasce d'età successive.
«Non c'è dubbio che i tradizionali fattori di rischio aterosclerotico contribuiscano in misura consistente all'ictus ischemico sia nei giovani uomini che nelle donne e diventano sempre più importanti con l'età. Tuttavia, questi fattori di rischio sono meno prevalenti nelle donne più giovani e potrebbero non spiegare la maggiore incidenza di ictus ischemico osservata nelle donne di età inferiore ai 35 anni. Le
giovani donne che sopravvivono a un ictus ischemico hanno anche esiti più gravi con un rischio di esiti funzionali peggiori più alto di 2-3 volte rispetto alle loro controparti maschili. Le differenze di sesso tra i giovani adulti con ictus ischemico sono un problema che richiede attenzione», scrivono gli autori.
Secondo gli autori sono necessari studi più approfonditi per comprendere il ruolo svolto dal genere nel rischio di ictus ischemico, con particolare riferimento a gravidanza, post-partum e uso di contraccettivi ormonali.

Fonte: Stroke

17/03/2022 16:00:00 Andrea Sperelli


Notizie correlate