Baricitinib utile in caso di alopecia

Raccomandata l'approvazione del farmaco

Sta per essere approvato dall'Unione Europea il farmaco baricitinib per il trattamento dell'alopecia areata (AA). A raccomandare l'approvazione dell'inibitore selettivo della Janus chinasi (JAK) è il Comitato per i medicinali per uso umano (Chmp) dell'Agenzia europea per i medicinali (Ema).
Il parere del comitato si basa sui dati degli studi clinici di fase 3 BRAVE-AA1 e BRAVE-AA2, recentemente pubblicati sul New England Journal of Medicine, che hanno valutato l'efficacia e la sicurezza di baricitinib in 1.200 pazienti con alopecia areata
grave. L'endpoint primario era la percentuale di pazienti che raggiungeva un punteggio SALT (Severity of Alopecia Tool) minore di 20 alla settimana 36.
In entrambi gli studi, 1 paziente su 3 trattato con baricitinib al dosaggio di 4 mg ha raggiunto l'80% o più di copertura dei capelli del cuoio capelluto, rispetto a 1 paziente su 20 e 1 paziente su 50 che assumevano placebo rispettivamente in BRAVE-AA1 e BRAVE-AA2.
Pochi i pazienti che hanno dovuto interrompere il trattamento a causa di eventi avversi, circa il 2,6%. Nella maggior parte dei casi si trattava di eventi avversi di gravità lieve o moderata.
La decisione del Chmp segue quella della Fda americana che aveva concesso a febbraio una revisione prioritaria per baricitinib negli adulti con AA grave.

09/06/2022 Andrea Sperelli


Notizie correlate