I vaccini con aerosol proteggono meglio di quelli spray

Portano il vaccino più in profondità nelle vie aeree

I vaccini somministrati con aerosol sembrano mostrare una protezione migliore rispetto a quelli somministrati con lo spray. È la conclusione di uno studio pubblicato su Frontiers in Immunology da un team della McMaster University guidato da Matthew Miller che ha messo a confronto i vari sistemi di somministrazione dei vaccini respiratori.
Gli spray nasali raggiungono soprattutto naso e gola, mentre quelli in aerosol oltrepassano il condotto nasale e portano il vaccino in profondità attraverso le vie aeree.
Per verificare l'efficacia dei vari metodi, i ricercatori hanno utilizzato un vaccino contro la tubercolosi misurando la distribuzione delle goccioline e la potenza delle risposte immunitarie in un modello animale. I dati indicano la superiorità del vaccino a inalazione.
"Le infezioni del tratto respiratorio superiore generalmente non sono gravi - afferma Miller - quando però il virus penetra i polmoni possono insorgere gravi complicazioni. La risposta immunitaria che si genera con un farmaco che raggiunge il polmone è molto più forte rispetto a quando si deposita il materiale nel naso o nella gola".

13/06/2022 16:35:00 Andrea Sperelli


Notizie correlate