Allergie, 5 consigli per superare la stagione dei pollini

Le raccomandazioni degli esperti per sopravvivere al periodo peggiore

Da tanti attesa con impazienza, la primavera è per alcuni invece una stagione da incubo. Il naso comincia a colare, gli occhi si arrossano e prudono, gli starnuti non lasciano tregua. Uno scenario ben noto a molte persone allergiche ai pollini.
Il presidente dell'Associazione Allergologi e Immunologi Territoriali e Ospedalieri (AAIITO) Lorenzo Cecchi, però, è convinto che si possa vivere bene anche in questo periodo seguendo alcuni semplici accorgimenti.
In primo luogo serve ovviamente una diagnosi corretta della propria allergia per riuscire a difendersi dal nemico incriminato: ¬ęConsultare il bollettino dei pollini, il meteo delle allergie e il mini-atlante dei pollini sui siti ufficiali¬Ľ, precisa Cecchi. ¬ęQuesto pu√≤ aiutare a non farsi cogliere impreparati e a prevenire i disturbi dovuti alle allergie. La terza raccomandazione √® utilizzare in maniera consapevole le terapie, consultandosi con lo specialista sia per i farmaci che per l'eventuale immunoterapia; √® molto importante, poi, rispettare i tempi della cura, non iniziandola troppo in anticipo rispetto alla fioritura e non continuando anche dopo¬Ľ.
¬ęGli antistaminici, disponibili sia per uso topico in spray nasali o colliri oppure come compresse da assumere per via orale, rappresentano dei validi alleati e sono sicuri anche per i bambini, nelle dosi giuste¬Ľ, aggiunge Cecchi. ¬ęIn caso di congestione nasale pu√≤ essere utile ricorrere agli antistaminici, eventualmente con vasocostrittori, mentre i colliri antiallergici sono utili per alleviare i sintomi della congiuntivite che spesso si associa alla rinite allergica. Per l'utilizzo di tutti i farmaci, anche per quelli di automedicazione, √® fondamentale leggere sempre il foglietto illustrativo e chiedere consiglio al farmacista; se i sintomi persistono, √® bene rivolgersi al proprio medico e/o allo specialista¬Ľ.
La quarta regola è stare alla larga dalle fake news, affidandosi soltanto a notizie verificate su portali attendibili come www.semplicementesalute.it e www.allergicamente.it.
‚ÄúInfine, l'ultima regola √® godersi l'aria aperta e condurre una vita senza limitazioni: con la giusta terapia √® possibile svolgere qualsiasi attivit√†, meglio aggiustare i farmaci che rinunciare a ci√≤ che migliora la qualit√† di vita, come l'esercizio fisico nei bambini. Bisogna tuttavia essere prudenti, evitando i momenti pi√Ļ critici della giornata in cui la quantit√† di pollini cresce, ovvero la tarda mattinata o le prime ore del pomeriggio, quando √® raccomandato evitare passeggiate o attivit√† sportive all'aperto¬Ľ, conclude Cecchi.

03/04/2023 09:35:00 Andrea Sperelli


Notizie correlate